NCAA Night Report (19/11/2013)

Tutto facile per Parker, Wiggins e Randle, Smart fa 39, Kaminsky di Wisconsin dice 43 nella vittoria dei Badgers su North Dakota

 

 

 

Kansas (#2) – Iona 86-66
KU: Ellis 21, Embiid 16 (13 rimb.), Wiggins 13, Mason 9, Selden 7, White III 6, Tharpe 5 (10 ass.), Lucas 3, Frankamp 3, Black 1, Traylor 1, Robers 1, Wesley, Garrett, Manning
IONA: English 21, Armand 14, Laury 13 (9 rimb.), Bowman 6, Hines 4, Williams 3, Ellis 3, Poole 2, Robinson, Williams, Gomez

Con Wiggins sottotono ci pensano Perry Ellis e Joel Embiid ad aiutare i JayHawks contro gli Iona Gaels, per Wiggins solo 13 punti e 7 rimbalzi in mezz’ora sul parquet, Embiid mette e referto la sua miglior prestazione stagionale con una doppia doppia da 16+13 rimbalzi con il 100% al tiro, Perry Ellis fa 21 in 32 minuti con un ottimo 9 su 11 al tiro

Louisville (#3) – Hartford 87-48
LOU: Harrell 20, Smith 14, Jones 11 (4 rub.), Behanan 11, Hankcock 8, Rozier 7, Blackshear 5, Mathiang 5, Ware 4, Van Treese 2, Gill, Henderson
HART: Nwakamma 16, Kolo 12, Cooper 8, Moore II 7, Cole 3, Schneck 2, Faulk, Wroe, Graham

I Cardinals passeggiano sugli Hawks di Hartford che non possono opporre resistenza alla squadra campiona NCAA in carica, le 25 palle perse pesano in modo decisivo sulle sorti della partita, Montrezl Harrell con 20 punti è il migliore dei suoi. Dalla panchina arrivano 35 punti.

Kentucky (#4) – TX-Arlington 105-76
UK: Young 26, Randle 22 (10 rimb.), An.Harrison 15, Cauley-Stein 14 (10 rimb.), Johnson 8, Aa.Harrison 5, Hawkins 3, Hood 2, Willis, Poythress, Polson
UTA: Edwards 24 (10 rimb.), Dowell 20, Dillard 13, Shite-Miller 7, Outler 5, Bilbao 2, Walker 2, Williams 2, Lagerson 1, McElvain

Kentucky sembra essere tornata, 105 punti contro Arlington metà dei quali vengono dal duo Randle-Young, Willie Cauley-Stein finalmente mette una prestazione degna delle sue aspettative con 14 punti e 10 rimbalzi in 24 minuti di gioco. Per i Mavericks non bastano i 24 punti di Edwards e i 20 di Dowell.

Arizona (#5) – Rhode Island 87-59
ARIZ: Johnson 20 (10 rimb.), Ashley 16, Hollis-Jefferson 13, Gordon 12, Tarczewski 8, York 8, McConnell 7,Pitts 3, Korcheck, Peters, Mason, Mayes, Hazzard
URI: Munford 22, Minnis 9, Biruta 8, Buchanan 7, Reischel 6, Matthews 3, Powell 2, Aaman 2, Onyekaba, Martin, Butler

Grande prestazione di Nick Johnson 20 punti 10 rimbalzi e 6 assist, la partita va in archivio già dopo la prima frazione di gioco con i Rams che si ritrovano indietro di ben 24 lunghezze, Munford è l’unico a superare la doppia cifra con 22 punti.

Duke (#6) – East Carolina 83-74
DUKE: Hood 30, Parker 21 (9 rimb. 6 stop.), Cook 14 (10 ass.), Jefferson 6, Sulaimon 6, Hairston 2, Jones 2, Dawkins 2, Ojeleye, Thornton
ECU: Williams 15, Richmond 13, Robinson 13 (4 rub.), Roberts-Campbell 11, Stith 6, Guilmette 6, Zangari 5, White 5

Rodney Hood e Jabari Parker ancora in formato NBA portano alla vittoria Duke nel complicato finale che per qualche minuti è stato punto a punto, i due realizzano 16 degli ultimi 20 punti della squadra di Coach K

Oklahoma State (#7) – Memphis (#11) 101-80
OKST: Smart 39 (5 rub.), Brown 20, Williams 15, Clark 9, Cobbins 8, Nash 5, Murphy 5
MEM: King 23 (8 rimb.), Goodwin 13, Wilson 8, Nichols 7, Dixon 7, Jackson 6, Crawford 6, Woodson 4 Iverson 4

Marcus Smart mette il punto esclamativo alla giornata con la sua prestazione da 39 punti e 5 palle rubate, e respinge le critiche che iniziavano a muoversi per le sua partite al di sotto delle aspettativa, Markel Brown aggiunge altri 20 punti alla causa, per i Tigers deludente Joe Jackson, Kuran Iverson è ancora un po’ fuori dal gioco.

Wisconsin (#12) – North Dakota 103-85
WIS: Kaminsky 43, Dekker 19, Jackson 14, Brust 10, Gasser 8, Koenig 5, Hayes 4, Bohannon, Dukan, Brown, Anderson, Hill
UND: Huff 37, Nash 19, Anderson 11, Schuler 6, Traylor 4, Hooker 4, Benton 2, Calcaterra 2, Salmonson, Webb, Hobaugh, Blake

Kaminsky è il primo giocatore a sfondare quota 40 punti in questa stagione, con soli 3 errori al tiro in 28 minuti è deciso per la vittoria dei Badgers su North Dakota che non regge gli elevati ritmi realizzativi di Wisconsin

Oregon (#16) – Utah Valley 69-54
ORE: Young 20, Loyd 12, Amardi 9, Moser 8, Calliste 5, Austin 4, Cook 3, Crow, Friedman, Lapray
UVU: Bruneel 15, Garrity 15, Nelson 11, Hunsaker 5, Evans 4, Aird 2, Ross 2, Enos

Oregon scappa via e dopo i primi 12 minuti e si ritrova sul 24-8 ma i Wolverines non mollano e al termine dei primi minuto sono sotto solo di 4 punti. Nel secondo tempo i Ducks accelerano e raggiungono il +20 a 10’ dalla sirena.

Commento

Il gioco di Arizona p uno dei migliori visti fino a questo punto e il record 5-0 ne è ala dimostrazione, Aron Gordon è stato snobbato a favore del trio Randle, Parker e Wiggins ma sta dando quel che mancava ai Wildcats per fare il passo decisivo. Tornando ai “Big Three” arrivano tre vittorie rispettivamente contro Arlington, East Carolina e Iona. Per Louisville facile partita contro Hartford che mette in mostra il divario tecnico e tattico fra le Big e il resto delle oltre 350 squadra di Division I. Marcus Smart ha deciso che è ora di riaccendere i riflettori anche su Oklahoma State che batte in scioltezza i Memphis Tigers di Josh Pastner, vittorie tranquille per Oregon e Wisconsin.

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste