Harden denunciato per colpa di…Kobe!

La stella dei Rockets è stata denunciata per aggressione da parte di un tifoso che lo aveva provocato in maniera pungente.

Torniamo di nuovo a casa Rockets dove le cose non sanno girando particolarmente, la squadra stenta a lanciarsi e le ultime 24 ore non hanno particolarmente sorriso a James Harden (24 anni), nel derby contro Dallas ha sbagliato il tiro libero del pareggio e la tripla sulla sirena per portare il match all’overtime…inoltre è stato pure denunciato da un tifoso!

Il fatto risale al 3 novembre in quel di Los Angeles quando il “Barba”, uscendo dal night-club Greystone Manor nel West Hollywood, ha abbassato il finestrino del suo suv per salutare i fans solo che uno, molto probabilmente giallo-viola, non gliele ha mandate a dire dicendogli: “Kobe owns your ass!“, frase min gradita dall’ex Thunder che para abbia reagisti colpendo in faccia il ragazzo e poi mostrandogli il famigerato dito medio.

Il tifoso, Barak Golan, ha citato in giudizio per aggressione il giocatore, chiedendo risarcimento ai danni subiti, i legali di Harden non hanno ancora parlato.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Heat Fan Since 07

    che emerito imbecille. spero che Kobe te ne segni 40 in faccia…

  • Stiv#6

    Pietoso Harden.

  • Quaqquo

    Di sicuro ci è rimasto male il povero Harden, tanto che il giorno dopo era ancora sotto shock e ha fatto cagare contro i Clippers : 33 min. / 15 pts con 6/16 dal campo di cui 0/7 da tre, 2 rb 5 ast e 2 perse

  • Ammiraglio

    Che amarezza… E che coglione!
    Questa gente dovrebbe essere ormai abituata a subire insulti/provocazioni da gente “comune”.

  • gasp

    Cosa mi tocca leggere…ha fatto bene Harden,personaggi del genere che ti dicono ste robe se le vanno solo a cercare e anche coglione:vai a provocare un tizio di 196 X 100 kili?

  • Lemmy

    gasp

    la penso in modo diverso. Non gli ha mica detto “figlio di p…”, o “bastardo”, o altre cose simili. Lo ha solamente sfottuto: sono celebrità, guadagnano fior di quattrini anche per la passione (soprattutto) dei fans. Accettare gli sfottò così come si fa con gli applausi è da campioni e gente intelligente. Cosa che Harden, probabilmente, non è.

  • gasp

    Lemmy
    Non lo ha menato ma gli ha tirato solo una sberla e al tipo di personaggo (che più o meno immagino),gli ha fatto anche poco.

  • Iceman

    Ormai l’educazione è solo un bel miraggio. Fatto sta che ci vorrebbe un pó di misura,e trovo,se vera,la reazione di harden eccessiva. Lo sfottò dovrebbe essere consuetudine per campioni del genere

  • gasp

    Mah,io sono di parere diverso.Poi bisogna vedere che tipo di sberla o percosse gli ha dato Harden e che ha fatto il tizio prima ma io mi chiedo:se è successo il 3 novembre perché lo ha denunciato venti giorni dopo?

  • quaqquo

    se ti sfottono rispondi a tono, sfottendo anche tu, magari enfatizzando anche il fatto che comunque il tuo culo vale milioni di dollari. .. ma la mano in faccia no, è proprio una brutta cosa.

  • Iceman

    Quaqquo

    Esatto

  • Lemmy

    Quoto Quaqquo

    Dici che Harden aveva il dovere di replicare? Bene, allora replichi a tono: lui sfotte (PARLANDO), allora tu replichi usando la bocca, non le mani.

    Non è che se uno mi grida “stronzo”, per tutta risposta gli sfondo il cranio. Al massimo gli dico “stronzo tu e chi ti viene appresso”…

  • Lemmy

    gasp

    che poi il “tifoso” in questione sia anche il tipico “deficiente” non ci sono dubbi. Ma questo non giustifica Harden.

  • low profile

    un giocatore professionista è pagato anche per sopportare, la maleducazione va perseguita ma se ti dedichi allo sport in maniera professionale non puoi cedere alle provocazioni, mandalo affanculo se vuoi ma le mani tienile in tasca anche perchè, sempre per lavoro, sei “costretto” ad avere un fisico fuori dal comune