Detroit torna a vincere, Clippers e Lakers facili!

I Pistons mandano in crisi i Nets vincendo a casa loro, a Los Angeles i Bulls resistono un quarto e mezzo ai Clippers, bene Thunder e Lakers!

 

 

 

Brooklyn Nets – Detroit Pistons 97-109
BKN: Pierce 19, Blatche 10, Johnson 34
DET: Smith 13, Monroe 18 (11 rimb), Drummond 9 (10 rimb), Jennings 14, Singler 11, Stuckey 27

Italian Job: Datome DNP

I Detroit Pistons tornano al successo infliggendo la 5^ sconfitta consecutiva ai Brooklyn Nets sempre più in crisi; la partita è combattuta decisa negli ultimi 1’49” del 3° quarto quando, sul -5 Nets (66-71), i Pistons danno un colpo di reni piazzando un break di 7-0 per il +12 (66-78) in una frazione dominata dai giocatori di Cheeks (15-34). Negli ultimi 12’ i padroni di casa proveranno in tutti i modi a recuperare ma gli ospiti resteranno, peccato solo per il 2° DNP di Gigione Datome che, col ritorno di Charlie Villanueva, si farà difficile trovare minuti.

Los Angeles Clippers – Chicago Bulls 121-82
LAC: Dudley 21, Griffin 15 (12 rimb), Redick 19, Paul 16 (17 ass), Collison 14, Jamison 11
CHI: Deng 22, Boozer 14, Dunleavy 14

Back-to-Back vincente per i Clippers versione “Pigiama Party” che battono senza problemi i Chicago Bulls; nel 1° tempo sono gli esterni di Rivers a fare la differenza tanto che il primo strappo arriva dalle mani di J.J Redick e Jared Dudley, 8-0 di break che porta i Clips sul +13 (56-43) a 2’55” alla sirena del 2°. Il match verrà chiuso subito ad inizio ripresa, 5 punti di Dudley e 2 di Paul per il 7-0 che vale il +20 (72-52)!

Orlando Magic – Phoenix Suns 96-104
ORL: Afflalo 16, Vucevic 20 (10 rimb), Nelson 15, Nicholson 19
PHX: Frye 14, Green 20, Dragic 23 (13 ass), Markieff Morris 12, Marcus Morris 16

Goran Dragic chiude a referto con 23 punti e 13 assist trascinando i Suns al successo sul campo dei Magic; Orlando che rimonta e si porta sul 93-90 co la tripla di Nicholson a 3’27” dalla fine, si accede Channing Frye con 4 punti consecutivi seguito a ruota da Dragic, la tripla dello sloveno a 1’18” varrà il +10 (92-102) e la vittoria di Phoenix

Oklahoma City Thunder – Utah Jazz 95-73
OKC: Durant 19, Ibaka 17 (11 rimb), Jackson 10, Lamb 15, Jones 13
UTA: Kanter 10, Gobert 10

Tutto facile per gli Oklahoma City Thunder sui derelitti Utah Jazz (nessuno del quintetto base in doppia-cifra); già all’intervallo la partita è finita sul 47-30 OKC che, nel 1° quarto, aveva concesso solo 13 punti agli avversari.

Los Angeles Lakers – Sacramento Kings 100-86
LAL: Hill 10 (13 rimb), Gasol 20 (10 rimb), Meeks 14, Henry 21, Blake 9 (12 ass)
SAC: Cousins 17, McLemore 15, Vasquez 20

Tournè ad Hollywood poco felice per i Kings che in 48 ore hanno dovuto cedere prima ai Clippers (lottando) e stanotte ai Lakers; Sacramento ha rimontato 20 punti sabato e 12 stanotte tanto da arrivare sul -2 (63-61) a 4’33” dalla sirena del 3° quarto ma i Lakers si sono subito ripresi chiudendo la frazione con un 10-0 per il nuovo +13 (73-61) e stavolta i viola non sono più tornati in partita.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Michael Philips

    prescelto

    Stai puntando troppo sul fattore realizzativo. Proprio mentre Durant sta imparando a passarla e ad essere meno prevedibile. Certo manca totalmente la difesa, ma è ancora giovane e può aggiungere anche quella.

    Apro una piccola parentesi:

    Ma solo a me sembra che Anthony Davis (20 anni) sia già più forte del Garnett 20enne? O sbaglio?

    Il ragazzo mi ha sorpreso, l’anno scorso non mi aveva minimamente impressionato. Quest’anno invece è terribilmente migliorato(e non è solo per via del minutaggio superiore) e fa intendere un possibile futuro da dominatore.

  • gasp

    Mp
    Come cifre ha già doppiato il Garnett 20enne perché ci ha messo 4 anni per fare le attuali cifre del monociglio,complessivamente non so.

  • hanamichi sakuragi

    MP io intendevo le statistiche che hai detto tu.
    non le specifiche. però onestamente la ricordo un pò diversa.. james lo marcava quasi sempre lui.. e se non lui chi altri avrebbe preso durant dei miami? battier? ok ma mica è un titolare.. lo prendeva in marcatura quando giocava.
    a sensazione mi sembra che almeno la metà del tempo in cui entrambi erano in campo assieme james marcava durant.. e lo marcava da dio.. solo che quello riusciva cmq a segnare.

    il punto cmq è che oggi nessuno discute che james sia meglio di durant (anche se a me il primo stà sul cazzo ed il secondo no ma non importa) ma prescelto ha paura che tra qualche anno il n.1 possa essere un pò meno n.1 ed il n.2 un pò più n.1… da cui i commenti.

    ripeto se qulcuno avesse i dubbi ci sono qeulle finals…

  • shaq4ever

    Hanamichi
    Sono d’accordo con te che durant abbia fatto un’ottima serie di finali e che potrebbe anche superare lebron tra qualche anno. Dopotutto ha 4 anni in meno
    Però in quelle finals è vero che spesso e volentieri non si marcavano a vicenda.
    Battier ha giocato 37,5 minuti di media in quella serie proprio per marcare durant, cioè praticamente in ogni azione

  • sconocchini

    io non volevo mica dire che durant è scarso. è fortissimo, non si discute. solo che è eccessivamente protetto dagli arbitri, e le cifre lo dimostrano. in molti criticano (giustamente, secondo me) il fatto che nelle finals 2006 wade faceva 15 punti a partita dalla lunetta. la stessa cosa si può dire di durant. a me sembra che troppe volte ottenga fischi che va chiaramente a cercare quando è in difficoltà. sbraccia più di tutte le superstar e a volte fa vere e proprie scenate appena viene sfiorato. magari ieri i falli ci stavano pure, ma un giocatore che segna diciannove punti segnando tre canestri è chiaramente un’anomalia, e non è un fatto isolato.

    melo, al contrario, ha la tendenza a cercare di trovare l’equilibrio dopo il contatto per tirare lo stesso, ma questo porta gli arbitri e non fischiare il fallo, sbagliando.

    la mia antipatia per il duo durant-harden nelle finals 2012 nasce solo da questo: tutti e due continuavano a fare questo giochino di sbattere volontariamente le braccia protese contro difensori immobili e arrivavano valanghe di tiri liberi. non proprio un bello spettacolo.

    detto questo a me durant in generale non piace, non sono cieco quindi riconsoco che sia fortissimo, ma non mi emoziona. non difende, non trascina la squadra, non passa bene. si alza, allunga le ali da pterodattilo e segna con grande tocco. magari c’è a chi piace, ma io preferisco giocatori come lebron, melo, antony davis, kirilenko, cousins, dunca. a ognuno i suoi gusti.

  • sconocchini

    p.s. anche melo non difende e non passa, ma ha un’eleganza incredibile che me lo fa piacere.

  • sconocchini

    sulle finals 2012, io ricordo che durant non marcava mai lebron e lebron prendeva durant nei finali. e non mi pare che durant ne sia uscito vincitore.

  • Bill Simmons

    che faccia da culo, un lover di lebron che accusa durant di essere eccessivamente protetto dagli arbitri, specheless

  • hanamichi sakuragi

    sconocchini non volevo dire che leborn sia uscito sconfitto perchè non è così ovviamente. ma in termini PURAMENTE realizzativi durant ha segnato più di lebron. questo è un fatto.
    come è un fatto che appena durant marcasse lebron incorreva in problemi di falli. poi tutto quello che dici ed i tuoi gusti sono insindacabili.

  • Nitrorob

    Buonasera!!!
    mi rompe non poco tornare nel forum con un messaggio in difesa di KD (avrei voluto farne uno tutto carino dove salutavo tutti eccecc :-))
    finalmente posso tornare a scrivere, non molto ma qualche messaggio ogni tanto ve lo lascio.

    via diciamo subito una cosa, il tanto adorato Barba nelle finals 2012 ha fatto più pena di perkins, è stato inesistente!
    (con questo non dico che è una merda, ma che è stato oro fin li e poi un fantasma nelle finals)
    2 partite su 4 l’hanno perse per 3 punti (tra cui quella del famoso fallo non fischiato, che neanche c’era)
    quindi non mi sembra tutto questo divario, considerato che giocavano RW e KD contro Miami.

    i playoff dell’anno scorso sono ben altra cosa
    togli RW, metti Reggie che non aveva fatto un minuto da titolare e non aveva mai giocato più di 10 minuti
    c’era Martin che faceva l’inutile tanto per cambiare, a parte all’inizio a noi non ha mai dato una grande mano!

    c’era Perkins ancora peggio dell’anno scorso, considerate che ha giocato pure thabeet
    come pensavamo di sfangarla contro Gasol e Zibo?

    su togliamoci i paraocchi dai!
    non poteva fare tutto kd, io le partite me le sono viste tutte e i 2 lunghi ci hanno stuprato dall’inizio alla fine, non potevamo niente, probabilmente saremmo usciti anche con RW titolare

    la squadra dell’anno scorso potrebbe essere paragonata a Cleveland ai tempi di Lebron, ok lui c’è arrivato in finale, ma giocava anche ad est! non scordiamocelo!

    per la squadra di quest’anno andrebbe fatto un ragionamento troppo lungo e quindi passo per ora!:-)

    intanto vi saluto tutto e ci risentiremo i prossimi giorni, sperando di poter postare giornalmente!

    ps. se a 23 anni alla prima finals nba, è normale fare quelle cifre (contro miami) allora misà che abbiamo un concetto di normale differente!

  • Quaqquo

    Bentornato Nitro 😉

  • mad-mel

    durant e il dominique wilkins moderno.ripeto

  • hanamichi sakuragi

    nitro is back… l’adidas ci potrebbe fare una pubblicità…

  • sconocchini

    @Bill Simmons

    grazie per “il faccia da culo”, vedo che qui non ci si mette molto per scatenare gli insulti.

    non commento ulteriormente, non ne vale la pena.

  • gasp

    Bentornato nitro!Ti hanno messo davanti a un computer finalmente!
    Comunque Bryant ha firmato un’estensione di due anni coi Lakers

  • low profile

    Bentornato nitrorob!!!!!!!!!!!!

    dimmi una cosa, hai avuto tempo spontaneamente o l’aver nominato KD con 3 punti esclamativi ha evocato il tuo spirito?

    sakuragi

    dai no che si spacca tutto

  • in your wais

    Chi paragona KD a Dominique nn sa di cosa sta parlando, ripeto. E ripeto pure che io Nique lo adoravo…

    Ma l’ala da Georgia era, con tutto il rispetto, un perdente, nel suo approccio, nel suo pensare alla statistiche personali, nel nn aver mai difeso in vita sua o quasi, nel suo egoismo…

    Non per niente, le sue squadre hanno sempre reso meno del previsto, anche se l’Atlanta di quegli anni, con Rivers, Willis, Malone, avrebbe potuto fare molto di più, se Nique avesse avuto un altro approccio

    Come detto qualche giorno fa, qui si gioca a Smerdatutto. Visto che ormai nn si può più gettare merda su LeBron dopo 2 titoli (ma aspetto un suo qualsiasi fallimento, magari ai prossimi PO, per far ricicciare fuori quelli pronti a sventolare i 5 titoli di Kobe o i 6 di Jordan), sotto a chi tocca, Rose, Durant, chiunque sia in vista…

    Smerdare, quindi non dire semplicemente che magari KD può migliorare in alcuni lati del suo gioco, no no, dire addirittura che non è tra i primi 5 giocatori della Lega, che è un Dominique 2.0, che non sa passare e non sa difendere

    Due falsità, perchè è passato da 2.4 assists a partita da rookie, ad oltre 4 quest’anno…da quando in qua un’ala piccola che smazza 5 assists a partita è un pessimo passatore? Mentre nessuno lo scambierà mai per un Pippen, ma almeno lui, a differenza di Domique, non approccia la difesa come semplice intercorso fra 2 azioni in cui ha palla in mano

    Senza contare 3 titoli di best scorer (ha 25 anni, tanto per dire), una stagione da 50-40-90 (con questo volume di tiri nn si vedeva dai tempi di Larry Bird, solo che ora nn si gioca ai 120 a partita, e le percentuali sono leggermente diverse), senza contare che ha 24 anni ha medie PO degne del miglior Kobe Bryant

    Poi ognuno facesse come cazzo gli pare, a me personalmente Durant fa tutt’altro che impazzire, nn mi scatena alcuna fantasia a livello di stile di gioco, ma sinceramente evito di caricarlo di difetti o responsabilità che trovo assurde

  • hanamichi sakuragi

    lp: ahahahahahaahh

  • in your wais

    Mi permetto anche di dire la mia sul discorso Garnett-Monociglio…forse Davis ha statistiche diverse, ma alla stessa età Garnett portava già la sua squadra ai PO, passava e difendeva da Dio, aveva una varietà di movimenti che il Monociglio ancora si sogna

    Poi sono d’accordo pure io che Davis possa fare storia, io lo vedo più simile ad un Camby capace di giocare pure in attacco

  • nitrorob

    ahahah ciao a tutti! sarò sincero, il poter parlare di nba con voi mi è mancato e non poco (pensate come stò messo ahaha)

    ancora non ho un pc mio, quindi mi sono ritagliato un pò di tempo sul pc di un collega
    diciamo che è stato un caso (ma a volte è proprio assurdo) tornare per difendere KD ahaha manco a farlo apposta

    vabbè diciamo che ormai è stato detto tutto.
    dico solo che quest’anno la squadra è meglio dell’anno scorso, Reggie è maturato e abbiamo un rookie niente male, senza contare Lamb ed ibaka che migliorano di volta in volta
    Kd ha iniziato sbattendosene delle statistiche (basterebbe guardare le partite per capirlo)
    sincermaente a me sembra troppo rilassato, mentre invece Rw è ingrifato nero
    ha già messo 2 game winner (1 poi rovinato da igo)
    è tornato bello carico e questo fa ben sperare
    ma la cosa più bella è che quando conta perkins non gioca e rw gioca da guardia con Reggie in regia

    certo a meno di miracoli a febbraio, per ora non siamo da titolo, ma forse in finale di conference ci si arriva dai (ecco partita la gufata ahhaha)
    cmq obbiettivo primo sfanculare Perkins, Adams in 10 partite ha fatto più cose di Perkins in 3 anni ad okc

  • Slava Medvedenko

    kobe ha firmato un’estensione da 48 mln/2 anni secondo broussard..

    48??WTF?

  • mad-mel

    guarda che squadre che c erano all est a quell epoca prima di definirlo perdente o sparare altre cazzate iyw…boston detroi chicago cleveland…col binoccolo vedeva lafinale anche durant.

  • Quaqquo

    @ Nitro

    la teoria più accredita sul forum (per accreditata intendo che era una minchiata sparata da me, forse anche Cuni era d’accordo) era che tu in realtà sei Sam Presti e non scrivevi più per paura di leggere la merda che ti si spala addosso qui da qualche tempo ahahahah

  • mad-mel

    ah durant e famoso per essere un grande difensore…

  • gasp

    Slava Medvedenko
    Molto richioso pagare un giocatore over 35 più di 20 milioni a stagione…più insensato dei 87 milioni in tre anni della precedente estensione

  • in your wais

    Se tu avessi davvero visto giocare Wilkins, nn diresti le stronzate che hai detto. KD è un’altra tipo di giocatore, ed un’altro tipo di testa

  • Nitrorob

    AHAHAHAH Quaqquo se fossi stato Presti avrei avuto sempre ragione!
    quindi per ovvi motivi non posso essere io!:-)

  • mad-mel

    dai dai…che senza westbrook…e uscito come un razzo dai playoffs….proprio come succedeva a wilkins…se poi vuoi convincermi che atlanta come squadra e forte come okc….siamo a cavallo….

  • ILoveThisGame

    Durant tecnicamente come realizzatore può arrivare a superare i 35000 pt e questo dice tutto, ora sta migliorando anche come passatore e sta andando con più costanza a rimbalzo, ma è evidente che non è un leader.
    Carattere, grinta e leadership > talento.
    Ci sono giocatori potenzialmente più scarsi di lui ma che grazie alla personalità hanno vinto tutto o hanno trascinato la loro squadra lontano da soli( Iverson,Rash Wallace e Billups, per non citare i nomi più frequenti).
    Kd quando fa un buzzer o una posterizzazione invece di esaltarmi mi fa cadere i coglioni per terra con il suo atteggiamento, preferisco 10 volte il molto più criticato Westbrook.

  • michele

    ciao rob bentornato!!!! commenti sulla motogp????

    paragone durant /wilkins, non dimenticate che nique ha fatto 47 punti in una gara 7 al garden contro i celtics….e non ha mai avuto un westbrook al suo fianco, ma giocava con doc rivers e aveva contro le corazzate dell’est

    poi durant ha tutto il tempo per vincere molto di più, il tempo è dalla sua parte.