Duncan & Holiday eroi della notte, ok Portland!

Portland si aggiudica la sfida delle prime della classe, Pelicans e Holiday stoici a Chicago in 3OT, tonfo Rockets, Duncan stupendo contro gli Hawks!

 

 

 

Washington Wizards – Orlando Magic 98-80
WAS: Bebe 14m Gortat 13, Aruiza 24, Wall 16 (13 ass), Singleton 11
ORL: Afflalo 21, Vucevic 10, Oladipo 13, Harkless 16

Washington passa sui Magic con la solita doppia-doppia di John Wall e i 24 punti di Trevor Ariza; incontro deciso sostanzialmente da un break di 17-6 negli ultimi 4’30” del 2° quarto che ha portato i capitolini sul +11 (52-41) al riposo lungo, Orlando non riuscirà più a rimontare.

Chicago Bulls – New Orleans Pelicans 128-131 3OT
CHI: Aminu 14, Anderson 36m Smith 12, Gordon 23, Holiday 19 (12 ass), Evans 13
NOP: Deng 37, Noah 19 810 rimb), Hinrich 13 (11 ass), Gibson 26 (14 rimb), Dunleavy 23

Allo United Center va un scena una partita non adatta ai deboli di cuore, sono serviti infatti ben 3 tempi supplementari tra Bulls e Pelicans per risolvere la faida, vinta copio di misura dagli ospiti; Chicago ha di che mangiarsi le mani perché a 21” dalla sirena dei regolamentari Mike Dunleavy fa 1/2 dalla lunetta per il 103-101, New Orleans pareggia con Holiday a 3” e Chicago non riuscià neanche a tirare sulla sirena. Nel 1° extra-time i Bull si portano sul +3 (109-106) dopo un layup di Deng a 2’08” e sarà anche l’ultimo canestro dei padroni di casa, gli ospiti si mangiano l’inverosimile ma a 10” Eric Gordon trova il “Goal!” del pari con una tripla (109-109), Hinrich va sulla sirena ma niente anche stavolta).
Nel 2° tempo supplementare la storia cambia perché saranno i Bulls a riagguantare la partita a 4” grazie ad un jumper di Deng per il 122-122, canestro arrivato però da un preziosissimo rimbalzo offensivo dopo un errore di Hinrich. Terzo overtime e resa dei conti risolta da un gioco da 3 punti di Jrue Holiday a 2” dalla fine per il +3 (128-131), Dunleavy cerca la gloria sulla sirena ma il ferro non accoglierà la sua bomba!

San Antonio Spurs – Atlanta Hawks 102-100
SAS: Duncan 23 (21 rimb), Splitter 11, Parker 15, Ginobili 10, Diaw 16, Belinelli 13
ATL: Carroll 17, Millsap 15 (14 rimb), Horford 18, Williams 10, Teague 19

Italian Job: Belinelli 13 pt (5/7, 1/2 da 3), 4 rimb, 3 ass, 2 rec, 2perse

Gli Atlanta Hawks fanno sudare gli Spurs ma un dominante Tim Duncan (23+21, il più vecchio giocatore a riuscirci!) salva in extremis la banda di Popovich; gli ospiti pareggiano a 4” dalla fine con una tripla di Jeff Teague (100-100), time-out Spurs e dalla rimessa l’eterno Tim esce come una guardia e spara il tiro del vantaggio con soli 4 decimi per tirare ma la preghiera di Millsap non verrà accolta!

Utah Jazz – Houston Rockets 109-103
UTA: Williams 10, Favos 14 (13 rimb), Hayward 20, Burke 21, Burks 21
HOU: Garcia 13, Howard 15, Harden 37, Casspi 13, Brooks 13

Colpo a sorpresa degli Utah Jazz che sconfiggono in casa i Rockets di James Harden (37 punti con 12/22 dal campo) grazie alle ottime prestazione di Hayward e Trrey Burke; nell’ultima frazione è Jazz Vs Harden e una schiacciata del “Barba” a 1’49” dal termine vale il -3 (103-100) Houston, ma Utah prima segna con Burks e poi trova la tripla spezza-gambe con Marvin Williams per il +8 (108-100) a 59”!

Portland Trail Blazers – Indiana Pacers 106-102
POR: Aldridge 28 (10 rimb), Matthews 15, Lillard 26, Williams 13
IND: George 43, West 12, Hibbert 16 (14 rimb), Hill 6 (11 ass), Scola 10, Watson 10

La prima dell’Ovest affronta la prima dell’East e ha la meglio col duo Aldridge-Lillard, vai i 43 punti (16/30 dal campo) di Paul George; come a L.A la firma sul successo dei Blazers porta il nome di Damian Lillard, sua la tripla a 1’17” che portato i suoi sul +5 (101-96) e successivamente il +7 verrà realizzato da 2 liberi di Batum a 23” dal termine.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • brazzz

    michele..si sonio del56,pensa te
    worthy mi ci è scappato, distrazione..