Derby ai Knicks, Chicago asfalta Miami!

New York torna a vincere battendo i Nets nel derby, Chicago si conferma “bestia nera” di Miami mentre tutto facile per i Clippers a Memphis.

 

 

Brooklyn Nets – New York Knicks 83-113
BKN: Lopez 24, Johnson 13
NYK: Anthony 19 (10 rimb), Bargnani 16, Shumpert 17, Felton 13, Stoudemore 11, Hardaway Jr. 12

Italian Job: Bargnani 16 pt (6/11, 1/2, 1/1), 2 rimb (1 off), 3 ass, 1 rec, 1 persa, 3 stop

Carmelo Anthony e i New York Knicks tornano al successo e lo fanno tirando col 57% dal campo nel derby contro i Nets; i Knicks chiudono avanti il primo tempo 43-50, in apertura di ripresa Joe Johnson segna il canestro del -5, gli risponderà Felton con una bomba che darà vita ad un super parziale di 23-8! La frazione reciterà 16-34 NY e +25 (59-84) sulla sirena! Da sottolineare l’espulsione di Andrea Bargnani dopo un acceso dibattito con KG!

Memphis Grizzlies – Los Angeles Clippers 81-101
MEM: Randolph 12 (12 rimb), Koufos 17, Conley 16, Davis 15
LAC: Griffin 14, Jordan 10 (14 rimb), Paul 15, Crawford 15, Collison 15, Jamison 11

Anche per i Clippers vittoria in trasferta e decisa da un super terzo quarto a casa dei Memphis Grizzlies; primo tempo equilibrato chiuso con gli ospiti avanti 40-42, nel 3° periodo il momento chiave arriva dopo 3’ di gioco, flagrant di tipo 1 fischiato a Bayless che da il via ad un break di 19-3 per i Clippers, la frazione la vinceranno 11-24 ed entreranno nell’ultima con un vantaggio di 11 punti (53-64), vantaggio mantenuto ed allungato nell’ultimo periodo.

Chicago Bulls – Miami Heat 107-87
CHI: Deng 20, Boozer 27, Noah 17 (15 rimb), Hinrich 13, Gibson 19
MIA: James 21, Bosh 10, Beasley 15, Cole 12

Sorpresa, ma fino ad un certo punto, dei Chicago Bulls che battono i Miami Heat rifilandoli la seconda sconfitta consecutiva; Bulls che partono a razzo e trovano già nel 2° quarto la fuga, a 7’34” dalla sirena dell’intervallo lungo arriva un parziale di 9-0 Bulls per il +17 (45-28) grazie alla grinta sotto i ferri di Noah e Dunleavy. Miami non recupererà più in una delle sue peggiori partite dell’anno.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B