Harden-Howard piegano GSW, Korver record!

Houston domina Golden State con le sue stelle, Portland è un rullo compressore su Utah, Korver entra nella storia, bene New York, Lakers e Durant!

 

 

Charlotte Bobcats – Philadelphia 76ers 105-88
CHA: Taylor 20, McRoberts 4 (10 rimb), Jefferson 14 (12 rimb), Henderson 18, Walker 18 (10 ass), Zeller 10, Sessions 13
PHI: Turner 16, Hawes 10 (13 rimb), Thompson 12, Wroten 21, Allen 8 (10 rimb)

Jeffery Taylor registra il suo career-high (20 punti) e aiuta i Bobcats Charlotte supera senza problemi Philadelphia; partita che cambia a 3” dalla sirena del 1° periodo quando Ramon Sessions realizza il layup del +3 (36-33) dando vista ad un break di 10-0 chiuso dopo 3’ del 2° quarto per il +11 Bobcats (44-33), Philadelphia non ricucirà più il distacco.

Washington Wizards – Milwaukee Bucks 105-109 OT
WAS: Nene 10, Gortat 14, Ariza 22 (12 rimb), Wall 30
MIL: Middleton 29, Henson 19 (17 rimb), Mayo 17, Knight 20

Vittoria esterna e dopo un tempo supplementare per i Bucks nella capitale con un Kris Middleton migliore in campo; ad salvare Milwaukee ci ha pensato Brandon Knight con la tripla del 102-102 a 15” dalla fine, ultimo tiro per Washington nelle mani di Singleton che però non troverà la tripla della vittoria. All’exta-time i Bucks sudano freddo, Knight realizza gli ultimi 3 punti del match (fadeaway e 1/2 dalla lunetta) per il 105-109 ma, su 105-108 Washington ha dielapidato diverse occasioni per pareggiare!

Atlanta Hawks – Cleveland Cavaliers 108-89
ATL: Carrolle 10, Millsap 16 (14 rimb), Horford 22, Korver 10, Teague 13, Williams 13, Mack 12
CLE: Bynum 20 (13 rimb), Waiters 30, Jack 12

Atlanta batte Cleveland nella notte in cui Kyrie Irving chiude con 0 punti a referto e Kyle Korver nera nella storia dell’NBA con 90 partite consecutive con almeno una tripla realizzata; il match dura 12’, i primi 12’ chiusi 37-20 dagli Hawks con Paul Millsap autore di 12 punti impresa la tripla sulla sirena!

Boston Celtics – Denver Nuggets 106-98
BOS: Green 15, Bass 14, Bradley 18, Crawford 22. Humphries 18
DEN: Hickson 17, Foye 12, Lawson 20, Robinson 11, Miller 10, Mozgov 10

Italian Job: Gallinari DNP

Jordan Crawford (22+8 assist) sempre più go-to-guy dei Celtics, vincenti contro i Nuggets; Boston domina il primo tempo toccando anche il +20 (64-44), Denver non si arrende e rientra in partita fino ad arrivare sul -3 (76-73) verso la fine del 3° quarto, si scatena di colpo Kris Humphries che realizza 6 degli 11 punti di break (11-4) col quale Boston chiude la frazione tornando avanti in doppia-cifra (87-77). Denver non rientrerà più.

New York Knicks – Orlando Magic 121-83
NYK: Anthony 20 (11 rimb), Bargnani 17, Felton 14, Shumpert 10, Smith 17, World Peace 12, Hardaway Jr. 15
ORL: Afflalo 20, Nelson 13, Oladipo 17

Italian Job: Bargnani 17 pt (4/10, 2/6, 3/4), 8 rimb (6 off), 1 persa, 2 stop

Doppia-doppia per Melo e solito Bargnani per i Knicks che tornano a vincere di fronte al loro pubblico contro i Magic; dopo un’inizio difficile (7-17) NY scalda la mano da dietro l’arco realizzando 5 bombe consecutive nel parziale di 36-18 col quale si è portata avanti 43-35 dopo 4’ della seconda frazione. New York successivamente registrerà una 3^ frazione da 30-15 con la quale toccherà il +20 (69-49).

Houston Rockets – Golden State Warriors 105-83
HOU: Jones 16 (10 rimb), Howard 22 (18 rimb), Harden 34
GSW: Barnes 14, Lee 11, Curry 22, Bazemore 12

Dopo una serie di tonfi gli Houston Rockets ed il suo asse di punta, Harden-Howard, sono trinati alla vittoria superando i Warriors; la partita è decisa sostanzialmente quando, a 3’ dalla fine del primo quarto, Dwight Howard si iscrive al match realizzando 9 degli ultimi 11 punti della squadra spingendola sul +19 (31-12) alla prima sirena. Golden State non c’è e all’intervallo lungo il divario sarà di 24 punti (61-37) con Harden reo di 16 punti e Howard 18!

New Orleans Pelicans – Oklahoma City Thunder 95-109
NOP: Anderson 18, Aminu 7 (10 rimb), Gordon 16, Holiday 16, Evans 11, Morrow 10
OKC: Durant 29, Ibaka 17 (13 rimb), Westbrook 25, Jackson 15

La premiata ditta Durant-Westbrook chiude con 54 punti a referto trascinando i Thunder sul campo dei Pelicans; New Orleans sta in partita per 23’29” tanfo che il tabellone recita 52-52, poi Westbrook, Jackson e Durant in apertura di 3° quarto sparano una tripla a testa portando i Thunder sul +9 (52-61), i padroni di casa subiscono il colpo e non rientreranno più

Phoenix Suns – Toronto Raptors 106-97
PHX: Tucker 18 (13 rib), Dragic 14, Markieff Morris 25 (11 rimb), Green 10, Marcus Morris 10
TOR: Gay 17 (10 rimb), Valanciunas 11 (10 rimb), DeRozan 13, Lowry 21, Johnson 22

Markieff Morris realizza tutti i suoi 11 primi tiri del match, chiuderà con 25 punti (11/14 dal campo) nella vittoria interna dei Suns su Toronto; canadesi che chiudono sul -2 all’intervallo lungo ma che poi non potranno resistere alle triple di Tukcer e Bledsoe che spingeranno Phoenix sul +7 a fine 3° quarto, in apertura del 4° Markieff Morris realizzerà i primi 5 punti per il +12 (86-74).

Portland Trail Blazers – Utah Jazz 130-98
POR: Batum 13, Aldridge 20 (15 rimb), Matthews 24, Lillard 21, Robinson 13
UTA: Hayward 10, Burks 16, Evans 10, Harris 10, Lucas III 10

I padroni della Western Conference asfaltano senza pietà gli Utah Jazz registrando un 3° quarto da 40-13 tirando col 71% dal campo, con l’83% da 3 (5/6) e cn Wesley Matthews reo di 14 dei suoi 24 punti finali, i Blazers entrano nel 4° periodo avanti 107-69!!!

Sacramento Kings – Los Angeles Lakers 100-106
SAC: Cousins 20 (11 rimb), McLemore 20, Salmons 13, Thomas 14
LAL: Johnson 13, Gasol 19, Sacre 11, Meeks 19, Blake 13 (10 ass), Young 14

Kobe Bryant ornerà ufficialmente domani sera e i suoi Lakers intanto battono a domicilio i Kings mandando ben 6 giocatori in doppia-cifra a referto; vittoria in rimonta per i giallo-viola in cooperazione col solito harakiri di Sacramento, i Kings guidano 97-94 a 3’35” dalla conclusione e da li in poi non segneranno più! Joodie Meeks realizzerà 2 triple nel break di 13-0 col quale L.A porterà a casa la W!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B