Gay vola ai Kings, Toronto…aspetta Wiggins!

Nella notte maxi-trade tra i canadesi e Sacramento che ha visto coinvolto il talento ex Memphis, alla base della trade potrebbe esserci il Draft 2014!

I Toronto Raptors nella notte hanno rovinato la festa del ritorno di Kobe Bryant (35 anni) ma, prima della palla a due, hanno portato a termine una maxi-trade con i Sacramento Kings che ha visto coinvolti ben 7 giocatori, il GM Masai Ujiri aveva promesso dei movimenti e così è stato.

Andiamo con ordine, ai Kings arrivano: Rudy Gay (27 anni) che final,ente trova il suo habitat naturale in mezzo ad altri scappati di casa che tirano al primo possesso, Aaron Gray (29 anni) e Quincy Acy (23 anni), invece ai Raptors sbarcano: Patrick Patterson (24 anni), Greivis Vasquez (26 anni) lasciando di conseguenza lo spot di PG titolare al sempre ottimo Isaiah Thomas, Chuck Hayes (30 anni) e John Salmons (33 anni).

È chiaro che Toronto con questo tipo di investimento punta al tanking e di conseguenza punta al grande colpo del Draft 2014, ossia riportare in Canada l’asso dei Kansas Jayhawks Andrew Wiggins! I Kings dal canto loro adesso si ritorvano, sulla carta, un quintteto potenzialmente molto pericoloso: Thomas, McLemore, Gay, Thompson, Cousins…si, poi bisognerebbe spiegarli che si gioca con un pallone!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Anjin_San

    Che tristezza però.
    Mezza NBA ha messo su squadre solo con l’obbiettivo di perdere.
    Che tanto, mettiamo pure che ti becchi la prima scelta, poi?
    fai giocare Wiggins per 3 o 4 anni insieme a una banda di ciucchi?
    Poi quello si stanca e va a L.A. o N.Y. quando è free agent.

  • Lemmy

    Io non la penso come tanti sembrerebbero pensarla: questa è una mossa che va aldilà di Wiggings.

    Parliamoci chiaro: Gay è una zavorra. Non è un top-player, ma guadagna come se lo fosse; in più è un giocatore poco efficiente e, visto che hanno già in squadra DeRozan che si sta imponendo come un discreto scorer, mangia-palloni per mangia-palloni si son detti “Possiamo tenerne uno solo: scegliamo ovviamente DeMarr che è più giovane e guadagna meno”.

    Secondo me Ujiri ha ovviato ad una cappellata di Colangelo cedendolo, portandosi a casa comunque un buon play (Vazquez) ma, cosa ancora più importante, liberando spazio salariale (dei giocatori presi solo Hayes ha il contratto garantito l’anno prossimo mi pare). Se poi arrivasse anche Wiggins tanto meglio…

  • michele

    uno che si chiama Gay non poteva che finire nelle Sacramento Queens

  • Jurassic_Park

    Ottimo! La gestione di Ujiri mi stà piacendo sempre di più. Dovevamo liberarci di Bargnani e di Gay e lo abbiamo fatto, dovevamo cominciare a tankare e lo faremo presto. Anche se non arrivasse Wiggins il prossimo anno sarebbe comunque positivo ricevere una scelta fra le prime 4

  • in your wais

    Infatti qui nn è tanking…sicuro se pescano la 1 nn gli fa schifo, ma era comunque una squadra costruita a cazzo…Gay è un perdente, ora sarà un caso, ma ogni volta che nn c’era lui, o dopo che è stato scambiato, Memphis è andata meglio

    Inoltre, fa scopa con DeRozan…quindi, via un contrattone per altri in scadenza, dentro lo starting five Ross, che tende più al tiro da fuori, dentro anche un playmaker, Vasquez, per quanto sia deludentissimo quest’anno, e dentro tanto spazio salariale

    Sacramento, per contro, è davvero inquietante: ora, Thomas a me piace, per carità, ma è una specie di Nate Robinson, nn un play, e ad una squadra talentuosa ma disorganizzata un play servirebbe come il pane…

    Gay farà i suoi 20 punti ma a modo suo, ovvero senza benefici per la squadra, ora i Kings hanno talento da vendere, ma continua a mancare un play, con uno decente ad armare la mano di Gay, Cousin e McLemore, avremmo una squadra da PO

  • i.graphicplayer

    @in your wais
    e se fosse solo l’inizio delle trade? magari sacramento si muove nuovamente sul mercato e punta a tirarsi fuori un play usando Gay come pedina di scambio, è pur sempre una specie di star a modo suo, a qualcuno farà comunque gola. No?

  • alert70

    Sottovsalutate Thomas e la sua capacità di servire i compagni. I Kings non sono quelli degli anni passati in cui l’anarchia regnava sovrana. Coach Malone è tosto e per come la vedo io questi “sciroccati” possono convivere.

    Gay non è una star, lo sanno anche i muri ma nei finali non è proprio un cesso specie se evita di tirare a cazzo. Con DMC in sqiadra che attrae i raddoppi Rudy potrebbe essere sugli scarichi molto più incisivo. Normalmente nei finali c’è un pnr alto che porta DMC a ricevere in post basso, da lì si sviluppano due tipi di giochi: l’1vs1 di DMC o lo scarico sul raddoppio.

    Quello che ha sempre fregato i Kings in quiesta stagione sono stati i parziali folli presi nel quarto finale quando erano in vantaggio con l’aggravante di non avere delle bocche da fuoco affidabili nel finale. Ora con Gay ce ne è uno in più. Poi se facesse schifo, un annetto e lo si sbologna col contratto in scadenza oppure lo si fa scadere nel 2015 con 19 mln risparmiati sul cap.

    Non dimentichiamoci che Thompson è sulla rampa di lancio.

    Michele

    I Sacramento Queens erano roba sopraffina……non ti pare…..?……..:)

  • Il Nichilista

    Gay è un perdente, non è una superstar, prende tanto di ingaggio e non è buono nemmeno per vendere le magliette visto che nessuno comprerebbe mai la canotta col suo nome