Kidd-Frank, i retroscena dell’addio!

Dopo la cacciata di Lawrence Frank come assistant coach  dai Brooklyn Nets emergono i particolari che hanno portato al suo licenziamento

Che tra i due la convivenza non dovesse essere facile lo si era capito già dalla pre season. Certo nessuno però si aspettava che le cose sarebbero trascese fino ad arrivare alla lite furibonda che ha portato all’epilogo della vicenda. Strano perchè da quello che era successo in passato era sembrato che Jason Kidd e Lawrence Frank potessero andare d’accordo.

Si perchè non dimentichiamo che i due avevano già avuto un primo incontro in maglia Nets, quando la franchigia era nel New Jersey. invece niente da fare. L’idea di Billy King, il G.M. di Brooklyn, di affiancare ad un coach alla sua prima panchina un assistente allenatore di esperienza è miseramente fallita. E adesso sono usciti i particolari che hanno portato Kidd a chiedere la testa di Frank.

A quanto pare a Kidd non è piaciuto molto il modo di interpretare il ruolo di assistant coach tenuto da Frank durante la partite, e non glielo ha mandato a dire. Durante una riunione tra lo staff dei coach dei Nets, secondo quanto riportato da David Aldridge di NBA.com l’ex playmaker dei Dallas Mavericks pare che abbia richiesto energicamente a Frank di non muoversi troppo ne di parlare durante le partite: ” Quando sei in panchina non devi fare nessuna fottuta mossa” ha detto l’attuale coach dei Nets, aggiungendo direi senza diplomazia: ” Io sono l’allenatore di questa squadra, tu devi tenere il tuo culo fermo sulla panchina. Devi stare zitto e non muoverti!”.

 

Doc. Abbati

Doc. Abbati

Il diversamente giovane del gruppo, appassionato di motociclismo e, soprattutto, dello sport made in USA , fan dei Lakers, dei Raiders e dei Mets rigorosamente in quest’ordine, seguo il basket NBA fin dagli anni 70 Nickname: Doc.Abbati

  • Danilo

    visti i risultati meglio che il culo lo muova Kidd… biglietto di sola andata per dove vuole….. i suoi Nets fanno schifo e non solo a causa degli infortuni…. più rispetto per un ex-coach che è riuscito nonostante tutto a portare i Nets ( del New Jersey ) in finale…

  • in your wais

    Mah, alla fine nn ne sappiamo niente per poter dire chi ha ragione o torto…Kidd in tutta la sua carriera NBA è sempre stato un vero signore in campo e fuori (ok, tolto lo schiaffo alla moglie ai tempi di Phoenix…)

    Ora, tutto ad un tratto, dovrebbe essere una specie di despota…nessuno di noi è un insider, quindi nessuno può dire se Kidd sia stato troppo duro, o se Frank era troppo invadente per essere un assistent coach

    Sulla stagione dei Nets, PP è stato critico qualche giorno fa, dicendo che Kidd nn fa aggiustamenti…quindi qualche colpa ce la deve avere, fermo restando che con gli infortuni che ha avuto, era difficile chiedere troppo di più ai Nets

    Però qualcosina si muove, il bilancio delle ultime 8 è del 50%, spero facciano ancora in tempo a salvare la stagione. Io Kidd l’ho sempre adorato, e spero faccia bene. Certo, se sta facendo lo stronzo, e ripeto, nessuno di noi lo può sapere, neanche Aldridge, spero lo caccino a calci nel culo

  • @In your wais

    “è sempre stato un vero signore in campo e fuori ” no.

  • in your wais

    Beh, spiegami perchè? Perchè lo hanno beccato ubriaco mentre guidava una volta? E’ un buon motivo per metterlo in croce…citami un solo episodio in 20 anni di carriera, in cui nn ha rispettato avversari o compagni

    Poi della vita privata mi frega di meno, ma anche lì, con quello che si vede in giro, nn mi pare proprio abbia di che vergognarsi…

  • Marco (NBA-Evolution)

    con la moglie mica solo uno schiaffo, l’ha malmenata più volte, basterebbe questo

  • Danilo

    VERO SIGNORE : CHIEDERE A JIMMY JACKSON E IL CASO TONY BRAXTON….. AHAHAHAHA

  • in your wais

    Quelle sono solo le versioni della ex moglie, di “ufficiale” c’è solo uno schiaffo nel 2001…lungi da me dire che sono cose mai accadute, ma nessuno di noi può saperlo con certezza, quindi è aria fritta

    Sulla Braxton, la signora è lei, che si fece chiavare a stantuffo da due della stessa squadra, che poi sia Kidd e JJ si dessero delle legittime chances, nn vedo cosa ci sia di male

    Ripeto, siamo solo nel campo delle supposizioni, nessuno sa come sono andate davvero le cose. Mentre possiamo con certeza dire che da giocatore Kidd è stato uno dei più corretti e sportivi che si siano mai visti su un campo NBA

  • michele

    i nets hanno molti problemi ma hanno avuto tanti infortuni, già stanotte si è visto che con un buon deron a dirigere il traffico sono ben altra cosa rispetto a quanto visto nel derby coi knicks…tra poco tornerà pure AK47, insomma i playoff li possono tranquillamente raggiungere all’est. poi dipende anche molto da deron, se gioca come stanotte è ancora uno dei migliori play in circolazione, ma negli ultimi mesi è stato troppo altanenante.

    Kidd come allenatore non mi convince comunque, se fossi il loro gm prenderei Karl.

  • low profile

    Karl farebbe prendere un infarto a mezza squadra, è un allenatore che adoro ma questi non sono i suoi giocatori, per me c’era scritto a caratteri cubitali Hollins

  • Kidd è uno dei più grandi geni della storia del basket e allo stesso tempo uno dei più grandi rompi coglioni/stronzi in circolazione, e non solo nella vita privata

  • in your wais

    FMB

    Motiva, spiega…io in campo nn ho mai visto niente di male…raccontami quando lo hai visto prendere in giro un avversario, urlare ad un compagno, cercare la lite, o altro…

    Fuori dal campo nn ne ho idea, ma con quello che si sente in giro, dubito sia peggio di molti altri

  • Danilo

    adoravo Kidd come giocatore, specie a Phoenix, ma sta di fatto che una zozzata come quella del bicchiere di cola in terra non l’avevo mai vista prima…. per il resto non è che in NBA ci siano tutti sti santi ( basta vedere quanti ne hanno ingabbiati per reati clamorosi… ) ma tra il dire c’è di peggio ( catastroficamente di peggio ) e inserirlo nel gotha dei corretti forse ci sono una serie di steps in cui Jason sta comodamente… Detto questo lo vorrei tutta la vita come compagno di squadra

  • Danilo

    un’ultima annotazione sul caso Braxton : era l’epoca del trio delle meraviglie Kidd-Jackson-Monster Mash.. e proprio a causa di una concomitanza di stantuffate saltò il banco…. in verità a farlo saltare fu proprio Kidd

  • Danilo

    ah! Ci sarebbe poi la gomitata rifilata da Kidd in maglia Mavs a coach Woodson ( all’epoca Atlanta ) che sporgeva sul campo per “forzare” il fallo tecnico spacciandolo per casuale…. o una mega spallata su finto blocco a David Andersen ( che poi cerca di farsi giustizia da solo )… Eclatante la “tirata” di capelli da dietro a Jeremy Lin ( che crolla di brutto a terra )…. poi ripeto : compagno di squadra a vita…..

  • Proprio impeccabile fuori e dentro il campo non lo è mai stato Kidd

  • alert70

    Dire che Kidd non è un allenatore è sbagliato? Dire che King e la dirigenza Nets hanno fatto una cazzata a chiamarlo è un azzardo? Se devi sceglire un coach vado con Frank non con Kidd che non ha nemmeno fatto un anno da assistente.

    Poi che abbiano litigato e detto quelle parole conta meno di zero. Il risultato è un dilettante allo sbaraglio sul pino da 100mln a stagione.