LeBron James salvatore di…Johnny Football!!!

La stella degli Heat, oltre a godersi il titolo vinto, ha aiutato molto il QB di Texas A&M, finito in mezzo ad uno dei soliti scandali della NCAA.

Oltre ad essere il giocatore più forte del mondo LeBron James (28 anni) nel tempo libero si dedica agli altri, oltre ad aiutare ogni anno i ragazzi di Akron con la sua fondazione questa estate il “King” è stato particolarmente vicino a Johnny Manziel, il talentuoso ma anche molto discusso QB di Texas A&M!

Per chi, come me, non mastica molto di College Football Johnny Manziel detto “Johnny Football” è uno dei migliori giocatori dell’NCAA, l’anno scorso si è portato a casa anche i prestigioso trofeo “Heisman” ma è anche finito dentro uno dei tanti classici scandali del college; Johnny infatti è stato beccato a firmare autografi in cambio di soldi ad alcuni eventi, fatto inaccettabile per l’NCAA che lo ha sospeso per il primo tempo della prima partita della stagione.

Il ragazzo, che a carattere è un piccolo clone di DeMarcus Cousins, ha subito il colpo ma proprio grazie a LeBron ha trovato la forza di andare avanti: “Devo ringraziare la mia famiglia, il mio coach che mi hanno aiutato a superare quel momento” sono state le sua parole al Dan Patrick Show e quando viene tirato in kezzo il #6: “Sarò sempre grato a LeBron per quello che ha fatto, mi scriveva ogni giorno chiedendomi come stavo e dandomi consigli preziosi, mi ha aiutato a ricordare che niente ogni giorno è più importante dell’ascoltare i coach e della famiglia, e che tutto quello che succede al di fuori è solo rumore che non conta”

Texas A&M non lotterà per il titolo (si prevede una lotta tra FSU & Auburn) in quanto ha pagato il fatto di aver giocato una stagione sotto la media anche grazie ad una difesa pessima finendo la stagione con un record di 8-4 e andrà a giocarsi con Duke il “Chick-a-Fill Bowl“, partita non all’altezza dei principali ma comunque di valore (Grazie all’amico Luca Domenighini di huddle.org)

Manziel numeri alla mano ha fatto dei progressi ma non ha disputato una gran stagione anche perchè le difese hanno iniziato a conoscerlo e per il sistema degli Aggies ha percentuali basse nei campi dei lanci completi più qualche intercetto di troppo.

Lui ieri ha detto di essere pronto per la NFL…il personaggio c’é ma forse per il grande il salto è ancora troppo presto

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Bj elder

    Bel gesto di lebron, comunque dire che manziel non ha giocato una buona stagione è un panzana, è andato vicino ai numeri (assurdi) della passata stagione riconfermandosi al top tra i qb dell’NCAA!

  • Manziel è il QB che ti fa vincere le partite…ma AJ McCarron ti fa vincere i titoli!

  • redbull

    io continuo a pensare che sono dei gran coglioni all’nfl..cioè loro si portano a casa i milioni e i ragazzi non vengono pagati un dollaro? ma scherziamo??

  • @redbull è una regola universale NCAA: nessun privilegio, nessun regalo, nessun entrata economica.

    Anche O.J Mayo ai tempi di USC fu sospeso per aver accettato dei biglietti per vedere i Lakers.

  • Luca Domenighini

    @BJ le statistiche dicono tutto e non dicono niente. Sicuramente è un giocatore elettrizzante a livello collegiale ma quest’anno sono venute fuori le sue lacune come QB puro e di progressi dalla scorsa stagione non ne ha fatti.
    Perchè dico che ha numeri non eccelsi?? Semplice il sistema di Texas A&M è molto agevolante per i QB, fatto di passaggi corti, screen, slant e simili, con tante yard after catch, e nonostante questo come yard complessive(pass+rush) è sotto di 800 yard rispetto al 2012, aggravante il fatto che quest’anno il running game è lui, lo scorso anno c’era Cristine Michael ad aiutarlo nel backfield. Senza contare gli intercetti, +4 rispetto al 2012 e troppi per quel sistema. Ultima cosa: il QB rating è sceso, che è la statistica più importante per un QB.
    Manziel è un giocatore strepitoso a livello NCAA, ma ha tanto hype attorno che tende a nascondere i suo difetti

  • si trova sempre il modo di far arrivare i soldi alle famiglie dei giocatori pur di scegliere questo o quel college ed è cosi da sempre, i soldi girano da sempre nella NCAA e non è una novità

  • stefano

    ragazzi mi spiegate perchè se ne parla sempre male di cousins? cos’ha fatto in passato per avere questa famigerata fama?

  • redbull

    fmb

    si lo so appunto per quello dico che a me sembra un’idiozia, questi giocatori ti fanno entrare milioni di dollari e tu non gli permetti nemmeno di guadagnare vendendo autografi?

    è ora di cambiare regole secondo me