Colpo Pistons ad Indiana, super Clippers!

I Pistons passano ad Indiana con Josh Smith, Beal vince a NY, tutto facile per James, ok Clippers sugli SPurs mentre ancora sconfitto Kobe Bryant!

 

 

 

Indiana Pacers – Detroit Pistons 96-101
IND: George 17, West 14, Stephenson 23, Scola 18
DET: Smith 30, Monroe 13 (12 rimb), Jennings 18, Harrellson 7 (10 rimb)

Italian Job: Datome DNP

Colpo dei Detroit Pistons che infliggono la prima sconfitta casalinga della stagione agli Indiana Pacers con Josh Smith protagonista; gli ospiti comandano il match toccando anche il +11, Indiana non molla e si porta sul -2 a 1’17” dopo una tripla di Lance Stephenson (94-96), Josh Smith si mette in proprio e in 8” prima va in lunetta per 2 liberi e poi stoppa West con 48” da giocare. Indiana non segnerà più dal campo mentre i Pistons con 3 liberi di Jennings riusciranno a portare a casa la vittoria.

Atlanta Hawks – Los Angeles Lakers 114-100
ATL: Carroll 13, Millsap 18, Horford 19 (11 rimb), Korver 11, Teague 17 (10 ass), Scott 14
LAL: Hill 21, Gasol 16 (10 rimb), Henry 18, Young 23

Kobe Bryant chiude con 8 punti (4/14 dal campo) e 6 assist nella sconfitta esterna dei Lakers sul campo degli Atlanta Hawks delle torri Horford-Millsap; la partita resta equilibrata per i primi 24’ (57-54), nel 3° i Lakers allungano sul 49-58 dopo 3’, Atlanta cambia marcia e piazzerà un parziale di 21-4 in una frazione vinta 35-19 per il +9 (82-73). Nei primi 4’ dell’ultimo periodo gli Hawks realizzeranno 3 triple in un parziale di 13-7 col quale toccheranno il +15 (95-80)!

Boston Celtics – Minnesota Timberwolves 101-97
BOS: Sullinger 24 (11 rimb), Bradley 19, Crawford 15
MIN: Love 27 (14 rimb), Cunningham 12, Barea 10 (11 ass), Shved 10

Non basta la solita super doppia-doppia di Kevin Love (27+14) ai T.-Wolves per espugnare la Boston del suo Sullinger-Crawford; vittoria arrivata grazie alla difesa dei padroni di casa che negli ultimi 3’47” di partita hanno costretto gli ospiti ad un 2/10 dal campo, in attacco invece parziale di 11-5 con la tripla di Jared Sullinger a 2’22” che è valsa il sorpasso sul 95-92!

Brooklyn Nets – Philadelphia 76ers 130-94
BKN: Anderson 13, Teletovic 11, Johnson 37, Williams 13, Blatche 20, Pierce 14
PHI: Young 14, Wroten 13, Anderson 17, Williams 10

Esagerata vittoria dei Brooklyn Nets contro Phialdelphia (Carter-Williams sempre fuori) con Joe Johnson che chiude con 37 punti a referto con uno straordinario 10/14 da 3 punti (21 triple di squadra record franchigia); i Nets comandano dall’inizio alla fine, il 3° quarto reciterà 25-42 per i padroni di casa dove 29 dei 42 realizzati tutti da J.J!

Miami Heat – Utah Jazz 117-94
MIA: James 30, Bosh 20, Wade 27, Chalmers 12, Cole 13
UTA: Favors 17, Burks 31, Kanter 14

Vittoria consecutiva n°17 dei Miami Heat contro una squadra della Western Conference con ancora una LeBron James ad un soffio dalla tripla-doppia (30+9+9); i Jazz danno filo da torcere ai campioni chiudendo addirittura avanti il all’intervallo (47-50), nel secondo tempo non ci sarà storia, 36-21 il 3° quarto e titoli di coda.

New York Knicks – Washington Wizards 101-102
NYK: Anthony 32, Smith 18, Bargnani 13, Hardaway Jr. 14, Udrih 12
WAS: Ariza 10, Beal 21, Wall 20, Webster 30

Italian Job: Bargnani 13 pt (4/13, 0/1, 5/6), 6 rimb (1 off), 2 ass, 2 persa, 2 stop

Dopo 7 anni i Washington Wizards tornano a vincere a New York con 40 punti del duo Wall-Beal, vani i 32 del solito Anthony; proprio il rientrante Bradley Beal deciderà la partita, a 24” dal termine Beno Udrih va in lunetta per i Knicks ma farà solo 1/2 per il +1 (101-100), ultimo possesso Wizards e canestro di Beal per il sorpasso. Ci sono ancora 6” da giocare ma niente gloria per Melo!

Chicago Bulls – Orlando Magic 82-83
CHI: Deng 26, Boozer 6 (13 rimb), Noah 13, Augustin 14, Dunleavy 14
ORL: Afflalo 23, Davis 14 (11 rimb), Vucevic 10 (11 rimb), Nelson 14

Successo di misura anche per i Magic sul campo dei Bulls con tanto di brivido finale; infatti a 6” dal termine Aaron Afflalo fa 1/2 dalla lunetta per il +2 Magic (79-81), ci pensa Deng ma il suo layup per il pareggio non va a segno e Glen Davis dalla lunetta gelerà il match.

Los Angeles Clippers – San Antonio Spurs 115-92
LAC: Dudley 14, Griffin 27, Jordan 7 (11 rimb), Crawford 17, Paul 23, Green 11, Collison 10
SAS: Leonard 12, Duncan 17 (11 rimb), Ginobili 16

Italian Job: Belinelli 7 pt (0/2, 2/7, 1/1), 2 rimb, 1 ass, 2 perse

Vittoria storica per i Clippers che mai nella loro vita avevano battuto gli Spurs con un margine così ampio; gli Spurs stanno in partita fino a 7’ dalla conclusione sul -4 (86-82) dopo le triple di Mills e Green, ma i Clippers da li in poi non sbaglieranno più tornando subito sul +10 e poi dilagando toccando in un amen anche il +20 dopo 3 triple (due consecutive di Dudley) sul 106-86 a 2’33” dal termine. Da sottolineare l’infortunio allo stinco per Tony Parker.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B