LeBron e Parker infortunati ma tutto OK!

Le stelle di Miami e San Antonio infortunate nella notte ma non gravi, Prigioni va K.O, Boston si butta su Asik, Woodson (ancora) salvo?

 

 

• Solita prestazione da LeBron James (28 anni) nella notte, 30 punti (13/17 dal campo), 9 rimbalzi, 9 assist e infortunio alla caviglia; la stella di Miami si è infortunata alla caviglia sinistra (distorsione) in un contropiede verso la fine de 3° quarto. James è tornato e ha concluso la partita, nessuna lesione serie è stata evidenziata, probabile una gara di stop precauzionale: “È stato bello poter tornare in campo ma domani mattina credo che farà un po’ male”.

• Notte storta invece per Tony Parker (31 anni) e i suoi Spurs, asfaltati a Los Angeles dai Clippers con lui infortunato; il francese si è scontrato ginocchio Vs ginocchio contro Jared Dudley (28 anni)a 5′ dalla sirena del 3° periodo avendo la peggio, infatti TP9 è andato negli spogliatoi dove è stata evidenziata una contusione allo stinco. Tony è tornato in campo e non ha dato segni di dolore o disappunto.

• Si avvicina sempre più l’addio di Omer Asik (27 anni) dagli Houston Rockets, molte sono le squadre che lo ambiscono e tra queste anche i Boston Celtics che hanno diversi assi nelle loro maniche: Jeff Green (27 anni) e Brandon Bass (28 anni) sono due ottime pedine di scambio, inoltre tra i due GM c’è un ottimo rapporto visto che Darryl Morey lavorava con Danny Ainge proprio ai Celtics!

• A New York non gira nulla nel verso giusto tanto che stanotte i Knicks hanno perso per infortunio pure Pablo Prigioni (36 anni), per l’argentino 2 settimane di stop causa frattura dell’alluce del piede destro.

• Rimanendo sempre nella Grande Mela la situazione di coach Mike Woodson rimane un mistero, anche stanotte il coach non è stato impeccabile nel K.O contro i Wizards ma Carmelo Anthony (28 anni) ribadisce: “Per quel che so il suo posto non è in pericolo”.

• I Chicago Bulls stanno già pensando alla prossima stagione e stanno accelerando le operazioni per portare l’anno prossimo in NBA l’asso del Real Madrid Nikola Mirotic (22 anni); le parti si incontreranno questo sabato per stabilire il buyout da Madrid.

• A Philadelphia pare esserci un barlume di speranza di vedere in campo entro fine anno la prima scelta al Draft Nerlens Noel (19 anni), il ragazzo ha fatto sapere: “Non è mai stato detto che avrei saltato tutta la stagione, sono preoccupato per la mia salute e valuteremo accuratamente il da farsi”.

• Non c’è pace pr il QB dei Dallas Cowboys Tony Romo, dopo l’incredibile disfatta di domenica in casa contro i Green Bay Packers (avanti 26-0 e perso 36-37 con intercetto di Romo nell’ultimo drive), gli Atlanta Hawks hanno “trollato” il QB con questo tweet

Tweet

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Nitrorob

    cioè ma boston scambierebbe Jeff Green e Bass per Asik??
    OMG!! ma che si sono fumati?
    io spero vivamente che sia un fake
    cioè dai tornate in voi

  • Iceman

    Eh peccato che la prossima è contro indiana

  • in your wais

    Bass pure pure, ma Green sarebbe follia, anche perchè nn mi pare che dietro ci sia un altro 3 con grosso potenziale da buttare in quintetto…

  • @Iceman Salta una partita di RS, non Gara6 o 7 dei Playoffs…

  • Iceman

    Si,ma è una delle poche partite di regular importanti

  • Nitrorob

    Si oltre il fatto che poi da 3 non hanno un cane!
    secondo me Boston per ora deve restare cosi in attesa di Rondo!
    la squadra gira bene e il gruppo è ben amalgamato
    di lunghi meglio di Asik ne hanno anche troppi

    manca solo il play

  • gasp

    Anche l’androide si fa male,data da segnare nel calendario!
    In tutta la sua carriera in NBA si era mai fatto male prima di stanotte?

  • michele

    è vero che ainge prima o poi prenderà un vero pivot, ma non sarà asik, tantomeno a quelle condizioni.

  • lilin

    credo che saltare indiana possa essere anche unas mossa strategica di miami, piaccia o no questa è una gara importante a livello psicologico.

    senza lebron se perdono hanno una scusante, se vincono tutto di guadagnato per il gruppo.
    certo ci fosse almeno beasley sarebbe stato un pò piu semplice. si sa quando rientra?

  • Il Nichilista

    Chiunque dei lunghi di Boston è infinitamente superiore a quel cesso di Asik, forse anche Humphries gli piscia in testa… Ci vuole tutta l’incompetenza di Ainge per portare a termine una trade del genere

  • michele

    Nichilista, è chiaramente una bufala…dieci giorni fa era uscita pure una voce Rondo per JR Smith/Shumpert, fai un po’ te.