Giornalista Chicago: “Rose? Non è più la star”

Un colonnista della CBS locale della Windy-City non ha esitato ed ha sparato a zero sulla stella dei Bulls scrivendo che la sua aura/bagliore è finita.

Periodo difficile per i Chicago Bulls, nelle ultime 10 partite solo 2 vittorie e un record che recita 9-15, il pubblico rimane vicino alla squadra confermandosi il più fedele viste le presenza allo United Center ma il futuro è incerto e tutto, come sempre, gira intorno a Derrick Rose (25 anni).

Le ultime danno un D-Rose non favorevole alla ricostruzione della squadra e in media iniziano a stancarsi delle bizze di un giocatore che, dopo un anno di stop, ha giocato appena 10 partite prima di rompersie dire addio di nuovo alla stagione; uno di questi è il colonnista della CBS Chicago Dan Berstein che nell’ultimo suo pezzo non ci è andato giù leggero: “Prenderà ogni ultimo dollaro e godrà di tutte le risorse fornite dal team per le consultazioni mediche, interventi chirurgici, programmi di riabilitazione, e vari terapeuti, ignorando tutto quello che dicono solo perché gli va” aggiungendo ancora più pungentemente: “Ci vuole un bel coraggio per prendersela con i suoi datori di lavoro dopo che gli hanno pagato il 30% del loro salary cap per perdere due stagioni consecutive…E ha ragione in questo senso! Il front office Bulls si è fermato dietro di Rose, gli disse di tornare con calma dal suo infortunio e ha avuto a che fare con il fastidioso cerchio interno di Rose (fratello Reggie e agente BJ Armstrong, ndr)”.

Concludendo: “Derrick ha optato per la riparazione della cartilagine che richiede un recupero a lungo termine e quindi non sanno come comportarsi per tenere la squadra su alti livelli. Come sempre, i Bulls stanno cercando di prendersi cura di se stessi, mentre Derrick Rose tenta di prendersi cura di Derrick Rose a spese dei Bulls”

Ma con Rose oggi non finisce qui, lo ritroverete alle 16 nel Focus di F.M.B!!!!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • DavideLBJ

    Secondo me ha ragione! Rose sta stancando… Fossi nei bulls tankerei e cercherei di prendere uno tra parker e wiggins che aggiunti a thibo potrebbero far tornare i bulls velocemente sui livelli di due anni fa!

  • alert70

    Non so quale sia la verità, certo che i Bulls sono messi male. Deng andrà via, la tentazione di fare tanking è forte, Rose non vuole ricostruire e la franchigia non è propensa a spendere troppo.

    Serve un chiarimento forte che rassereni gli animi, in primis quello del coach che sembra gradire poco le scelte societarie.

    A questo punto non sarei sorpreso se qualche big lasciasse i Bulls. Per big intendo da Thibodeau a Rose passando per Noah che è l’anima di questa squadra.

    Sarebbe interessante capire quale sia il rapporto tra il team e Rose. Chissà se sono ancora rose e fiori.

  • cuni

    Alert

    Dimmi che il “rose e fiori” era voluto….

  • sconocchini

    aurea?

  • C’è una E di troppo

  • Nitrorob

    ed ecco che inizia la telenovela di natale!
    poveraccio, la sfiga non l’aiuta! ma anche lui ci mette del suo

  • 8gld

    “i Bulls stanno cercando di prendersi cura di se stessi, mentre Derrick Rose tenta di prendersi cura di Derrick Rose a spese dei Bulls”
    …che frase triste.

  • gasp

    Nervosetto…concordo pienamente
    Secondo voi Rose starà fuori tutta la stagione?Per me no…

  • low profile

    8gld

    frase squallidamente opportunista.

  • aekeros70

    Ecco questo giornalista era quello che all’elezioni di 8 anni fa diceva di Obama che era un egoista e uno che avrebbe rovinato l’America….. Bon se una cosa non la dice sam Smith non c’è da ascoltare nessuno altro. Ragazzi fare tanking qui a Chicago è impossibile più volentieri bruciamo lo united e distruggiamo la statua. E vallo a dire a thibo vai! Non scherziamo a Chicago serve un play tipo rose per sostituirlo ora(io pensavo a hackett che mi colpisce molto)
    Rose vuole tornare entro febbraio marzo.certo prendere parker non sarebbe malaccio…. NO THANK IN CHICAGOTOWN

  • Jeffrey

    @aekeros70 perchè no tank in Chicago? Tifo Bulls e anche se dispiace dirlo secondo me è la soluzione migliore, ora come ora sarebbero fuori dai play off se ci entreranno come 7mi o 8vi vengono spazzati via da una tra Indiana e Miami al primo turno quindi a che pro?
    Anche se Rose tornasse a Marzo non cambierebbe nulla nelle partite prima del nuovo infortunio i Bulls hanno giocato meglio senza di lui che con lui, non dico che siano più forti senza ma il tempo per rientrare negli schemi di squadra serve e non sarà certo un mese a riportarlo alle giocate e all’intesa di due anni fa ora l’unica cosa che deve fare è essere paziente, con la squadra prima di tutto, che per prima lo è stata con lui dandogli tutto il tempo del mondo per recuperare come voleva, e capire con con il gruppo attuale non si va da nessuna parte.

    Ah giusto per la cronaca Deng ha chiesto un rinnovo a 14/15 milioni e i Bulls non hanno intenzione di andare oltre gli 8/9 quindi…

  • aekeros70

    Per deng c’è tempo…. Il tuo discorso fila… Ma ripeto glielo vieni dire te a thibo di thankare? Beh non te lo consiglio…. Il thanking non è consentito per quanto qualcuno lo approvi…. Poi verremo spazzati via ma con orgoglio e non senza combattere

  • Jeffrey

    Io non posso dirglielo XD ma se c’è in progetto di ricostruire sarebbe la cosa migliore, l’alternativa sarebbe liberarsi dei contratti pesanti e convincere Love a venire a Chicago e con lui Noah e Rose(se torna non dico come era ma buono) e dei buoni gregari intorno come l’anno scorso allora si può giocarsela con quelle due lassù