Bosh sbanca Portland, Griffin dice 40!

Miami sbanca il Moda Center quasi sulla sirena, Griffin domina i Jazz, Boston si salva contro Cleveland, Lou Williams trascina Atlanta, bene Howard!

 

 

 

Boston Celtics – Cleveland Cavaliers 103-100
BOS: Green 19, Bass 15, Bradley 18, Crawford 19, Humphries 10, Lee 11
CLE: Clark 12, Irving 32, Zeller 5 (10 rimb), Jack 14, Waiters 17

I Boston Celtics la scampano con brivido finale contro i Cavaliers; la banda di coach Stevens entra nell’ultimo periodo avanti di 19 punti (85-66), ma come spesso le è accaduto in stagione alza troppo presto le mani dal manubrio e Cleveland arriva fino al -2 (102-100) e palla in mano, giocata chiave firmata Brandon Bass che stoppa Dion Waiters a 8” dalla fine ma Bradley Beal fa solo 1/2 dalla lunetta (103-100) lasciando 1” agli avversari che però non riusciranno neanche a tirare.

Indiana Pacers – Brooklyn Nets 105-91
IND: George 24, West 10, Hibbert 11, Stephenson 23, Hill 21
BKN: Pierce 18, Teletovic 17, Williams 14, Anderso 10

Nessun problema per gli Indiana Pacers che mandano tutto il quintetto base in doppia-cifra contro i Nets; Brooklyn tira col 50% nel primo tempo e lo chiude solo sotto di 2 punti (58-56), al ritorno in campo Indiana cambia marcia piazzando un parziale di 14-5 con ben 4 recuperi convertiti in 9 punti, 72-61 Pacers e Nets che non riusciranno mai ad andare sotto i 7 punti di scarto.

Toronto Raptors – New York Knicks 115-100
TOR: Ross 23, Valanciunas 9 (10 rimb), DeRozan 20, Lowry 32 (11 ass), Vasquez 11
NYK: Smith 13, Bargnani 12, Chandler 16, Hardaway Jr. 12, Stoudemire 23, Murphy 11

Italian Job: Bargnani 12 pt (5/10, 0/1, 2/2), 3 rimb (1 off)

Back-to-back tra Raptors e Knicks con ancora i canadesi vincenti trascinati dalla doppia-doppia di Kyle Lowry; a metà del 2° quarto il punteggio recita 34-34. DeRozan schiaccia in tap-in dando via ad un 10-0 che poi diverrà un 23-10 conclusivo per il 57-44 all’intervallo lungo, NY non andrà mai oltr ei 6 punti di svantaggio.

Washington Wizards – Detroit Pistons 106-82
WAS: Ariza 15, Booker 10, Gortat 16, Beal 15, Wall 20 (11 ass)
DET: Monroe 14, Jennings 12, Harrellson 10, Bynum 10

Italian Job: Datome 2 pt (1/1, 0/1 da 3), 1 rec

Altra serataccia per i lunghi di Detroit (Smith e Drummond 4 punti) ed altra sconfitta stavolta per mano dei Wizards; Washignton chiude la pratica già dopo i primi 24’ andando al riposo lungo avanti 62-41 con Wall già autore di 18 dei suoi 20 punti finali, per Detroit la bellezza di 23 palle perse convertite dai capitolini in 25 punti!

Atlanta Hawks – Charlotte Bobcats 118-116 OT
ATL: Millsap 33 (13 rimb), Teague 20, Williams 28, Scott 18
CHA: Tollive 12, Jefferson 24 (23 rimb), Henderson 22, Walker 16, Sessions 15

Gli Atlanta Hawks superano di misura e all’overtime i Bobcats di un mostruoso Al Jefferson (24+23) grazie Lou Williams; a salvare gli Hawks nei regolamentari è stato però il greco Antic, sua infatti la bomba da 3 che siglato il pareggio a quota 101-101, vano il fadeaway finale di Henderson. Nel supplementare Atlanta realizzerà solo 2 canestri dal campo prima che Lou Williams realizzasse tutti gli ultimi 20 punti dei suoi e tutti dalla lunetta (10/10)!

Chicago Bulls – Dallas Mavericks 83-105
CHI: Boozer 13, Noah 20 (10 rimb), Butler 11, Augustin 11, Gibson 13
DAL: Marion 14 (13 rimb), Nowitzki 18, Ellis 22, Carter 18

Anche i Mavericks mandano anzitempo i titoli di coda nella trasferta vittoriosa in qul di Chicago; 61-34 recita il tabellone luminoso dopo i primi 2 quarti, con Vince Carter, Monta Ellis e Shawn Marion giàin doppia-cifra.

Houston Rockets – New Orleans Pelicans 107-98
HOU: Parson 19, Jones 17, Howard 24 (18 rimb), Harden 21, Lin 10
NOP: Aminu 12, Anderson 22 (12 rimb), Davis 18 (16 rimb), Evans 16, Smith 10

Quintetto in doppia-cifra e solida doppia.doppia di Dwight Howard nel successo dei Rockets sul campo dei Pelicans; a 6’ dal termine New Orleans conduce di 4 (92-88) ma ecco un break di 13-3 Rockets cominciato con un gioco da 3 punti di Jones, con due triple consecutive sparate da Lin e Harden e chiuso proprio dal #13 per il 95-101 a 2’12”

Memphis Grizzlies – Denver Nuggets 120-99
MEM: Randolph 20, Koufos 9 (12 rimb), Conley 14, Davis 17, Bayless 11, Johnson 14
DEN: Chandler 19, Hickson 10, Hamilton 12, Lawson 20, Robinson 11, Foye 11

Italian Job: Gallinari DNP

Continua il momento difficile per i Denver Nuggets che perdono la 6^ partita consecutiva, stavolta sul ampo dei Grizzlies di Zach Randolph e della panchina; primo tempo equilibrato (56-55) poi Memphis aggiusta la difesa, costringe Denver a tirare col 31% dal campo e chiude il 3° quarto 30-16 per il +13 (85-72) arrivato, tra l’altro, col buzzer-betaer di Bayless!

Milwaukee Bucks – Minnesota Timberwolves 95-117
MIL: Middleton 23, Sanders 9 (10 rimb), Knight 18, Mayo 19
MIN: Brewer 12, Love 33 (15 rimb), Pekovic 19 (11 rimb), Martin 20

Passeggiata salutare per i Minnesota Timberwolves contro i Bucks; i giocatori di Adelman guidano dalla palla a due alla sirena e ammazzano il match nel 3° quarto (39-21) entrando nell’ultima frazione con ben 27 punti di vantaggio (103-76).

Phoenix Suns – Philadelphia 76ers 115-101
PHX: Plumlee 22 (13 rimb), Frye 8 (11 rimb), Dragic 21, Bledsoe 20, Marcus Morris 18
PHI: Young 30 (10 rimb), Hawes 12, Carter-Williams 27, Wroten 22

Miles Plumlee registra il suo career-high (22 punti) ed insieme al solito duo Dragic-Bledsoe sconfiffe i 76ers; la partita viene decisa ad inizio 3° quarto, Sixers avanti 60-65 e break di 12-2 Suns per il +5 (72-67), Sixers mai sotto i 3 punti di scarto.

Portland Trail Blazers – Miami Heat 107-108
POR: Batum 11, Aldridge 22, Lopez 17, Matthews 23, Lillard 16
MIA: Bealey 12, Bosh 37 (10 rimb), Wade 16, Lewis 10, Cole 11

LeBron James si prende un turno di riposo, torna Dwyane Wade ma Miami sbanca Portland grazie alla super serata di Chris Bosh (37+10); finale in volata e cardio-palma, Nicolas Batum va in lunetta a 7” e il suo 2/2 dal il +2 (107-105) Blazers ma nell’ultimo attacco, come già successe in passato, Chris Bosh si prende la tripla frontale e la metta a segno con soli 5 decimi sulla sirena, Aldridge ci proverà ma il suo tiro non andrà.

Los Angeles Clippers – Utah Jazz 98-90
LAC: Griffin 40 (10 rimb), Jordan 4 (12 rimb), Crawford 13, Paul 21 (10 rimb)
UTA: Jefferson 15, Williams 15, Burke 12, Kanter 17 (12 rimb)

La prestazione individuale della notte però porta il nome di Blake Griffin, 40 punti (12/20 dal campo) e 10 rimbalzi per lui nella vittoria contro i Jazz con Chris Paul ad un soffio dalla tripla-doppia (21+10+9); i Jazz inseguono sin dalla palla a due e a 2’33” dall’ultima sirena Trey Burke impatta dalla lunetta sul 90-90, i Clippers reagiranno con una schiacciata di Griffin e con una tripla di Crawford ma, prima della boma di Jamal due sanguinose perse dei Jazz con Burke e Kanter!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B