Colpo Suns a L.A, bene LeBron e Pelicans!

Notte di successi in extremis come Miami a Denver, Dallas a Minnesota con Marion eroe, Evna che batte Portland, colpo Suns a casa Clippers!

 

 

 

Detroit Pistons – Washington Wizards 99-106
DET: Smith 16, Monroe 22 (10 rimb), Drummond 16 (16 rimb), Caldwell-Pope 17, Jennings 15, Singler 11
WAS: Ariza 15 (11 rimb), Beal 13, Wall 29, Webster 10, Nene 11

Italian Job: Datome (0/1, 0/2 tl), 1 persa

Continua il momento difficile per i Pistons sconfitti ancora una volta in rimonta nel 4° periodo, stavolta per mano dei Wizards di John Wall; ma a risolvere il match sono state le riserve dei capitolini, nel 4° periodo Martell Webster e altri 4 panchinari hanno messo su la rimonta culminata proprio con un jumper di Martell per il +4 (91-95) a 5’19” dal termine. A chiudere le danze ci hanno pensato i titolari con Wall autore degli ultimi 5 punti.

Memphis Grizzlies – Chicago Bulls 91-95
MEM: Randolph 10 (10 rimb), Koufos 12, Allen 13, Conley 26, Johnson 13 (10 rimb)
CHI: Boozer 21 (10 rimb), Noah 8 (10 rimb), Butler 26, Augustin 10

Jimmy Butler trascina i Chicago Bulls a Memphis infliggendo la sconfitta casalinga numero 11 ai Grizzlies; dopo un primo tempo equilibrato e chiuso sul 44-46 Chicago, i ragazzi di Thibodeau hanno cominciato con le marce alte la ripresa, break di 20-4 con 12 di quei 20 realizzati da Butler per il +18 (48-66), i Grizzlies non rimonteranno più

Minnesota Timberwolves – Dallas Mavericks 98-100
MIN: Brewer 16, Love 36 (11 rimb), Pekovic 18 (10 rimb), Martin 19, Rubio 4 (12 ass)
DAL: Marion 32, Nowitzki 16, Wright 14, Ellis 9 (10 ass)

Kevin Love spara la sua solita sontuosa doppia-doppia (36+11) ma sono i Mavericks di Shawn Marion (32 punti) ad espugnare di misura Minnesota; a 47” dal termine Dalembert non trema dalla lunetta per il +4 (96-100), Pekovic accorcia subito e Dalembert commette passi con 6” da giocare, si va da Love che si alza per il tiro ma viene stoppato da Marion!!!!

New Orleans Pelicans – Portland Trail Blazers 110-108
NOP: Anderson 13, Aminu 9 (15 rimb), Davis 27 (12 rimb), Holiday 31 (13 ass), Evans 20
POR: Aldridge 28, Matthews 18, Lillard 29

I Trail Blazers cadono a New Orleans di misura con Tyreke Evans eroe della notte; finale in volata e come sempre Damian Lillard timbra il cartellino, sua la bomba a 10” per il 108-108 dopo che Holiday aveva sbagliato quella per uccidere il match. Ultimo possesso Pelicans e Tyreke Evans con 1” sul cronometro trova il fade-away del sorpasso, ultima chance per Aldridge che però non torverà il bersaglio.

Denver Nuggets – Miami Heat 94-97
DEN: Chandler 13, Hickson 12 (11 rimb), Lawson 26, Foye 11, Arthur 13
MIA: James 26 (10 ass), Bosh 17, Wade 12, Chalmers 10, Allen 13

Italian Job: Gallinari DNP

LeBron James torna in campo nel giorno del suo compleanno e trascina gli Heat al Pepsi Center di Denver ma non senza faticare; infatti si decide tutto negli ultimi 30”, James assiste BEasley per la tripla che vale il +4 (92-96), Foye accorcia e Ray Allen fa 1/2 dalla lunetta con 15” da giocare! La tripla del pareggio se la prende Lawson ma non avrà fortuna.

Utah Jazz – Charlotte Bobcats 83-80
UTA: Williams 13 (10 rimb), Favors 13, Burke 21, Burks 14
CHA: Jefferson 18 (10 rimb), Henderson 19, Walker 18

Ultimo successo di misura di giornata a Salt Lake City dove i Jazz di Trey Burke hanno battuto i Charlotte Bobcats; Charlotte è sul +1 (76-77) con 75” da giocare nell’ultima frazione quando i Jazz cambiamo marcia, 7-0 di break con Derrick Favors autore anche di una stoppata ai danni di Sessions a 14”, 83-77 a 2” e game over per Charlotte che negli ultimi 75” ha tirato 0/4.

Los Angeles Clippers – Phoenix Suns 88-107
LAC: Griffin 15, Jordan 2 (19 rimb), Crawford 15, Paul 11, Barnes 11, Collison 11
PHX: Tucker 12, Frye 12, Dragic 26, Markieff Morris 11 (12 rimb), Green 21

Vittoria della notte quella dei Phoenix Suns che adesso iniziano davvero a far paura, successo esterno a casa dei Clippers con solito grande Goran Dragic; la partita viene decisa negli ultimi 5’ del 2° quarto quando i Suns hanno chiuso la frazione con un parziale di 19-6 con all’interno ben 3 delle 5 triple di Gerald Green, 40-61 all’intervallo lungo! I Clips ci proveranno ma i loro tentativi saranno vani tanto da finire anche sul -25!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B