Iguodala sulla sirena, Houston salvata da NY!

Iguodala di nuovo sulla sirena per Golden State, Houston la scampa con New York, bene New Orleans, mentre Denver e Lakers ritrovano il successo.

 

 

Washington Wizards – Toronto Raptors 88-101
WAS: Gortat 10, Booker 8 (13 rimb), Beal 12, Wall 11, Nene 15, Webster 12
TOR: Ross 14, Johnson 17, Lowry 19 (11 ass), DeRozan 20, Patterson 18

Il duo Lowry-DeRozan porta a casa un’altra importante vittoria che porta ai Raptors un record positivo (16-15), sconfitti i Wizards in serata no; la partita esiste solo nel primo tempo (45-48) poi Toronto comincia la ripresa con le marce alte con un break di 25-8 andando a toccare il +20 (53-73), Washington è rimasta per 9’ senza realizzare un singolo canestro dal campo.

Atlanta Hawks – Golden State Warriors 100-101
ATL: Carroll 12, Millsap 12 (11 rimb), Antic 16, Teague 14, Mack 15, Scott 12
GSW: Lee 23, Thompson 21, Curry 22

Per la seconda volta in stagione Andre Iguodala toglie le castagne dal fuoco ai Golden State Warriors all’ultimo tiro, battendo dei coriacei Hawks; a 29” dalla fine Steph Curry trova il canestro del -2 (100-98), Atlanta si affida la suo giocatore migliore am Millsap sbaglia il fadeaway che avrebbe chiuso i giochi lasciando 3” agli ospiti. Rimessa da metà campo e dall’arco Iguodala sulla sirena castiga da 3 i falchi!

Boston Celtics – New Orleans Pelicans 92-95
BOS: Green 16, Bass 16 (11 rimb), Sulliner 13 (11 rimb), Badley 22, Crawford 5 (11 ass), Humphries 7 (12 rimb)
NOP: Davis 23, Gordon 12, Anderson 12, Evans 16, Roberts 11, Stiemsma 12

Anthony Davis sfiora la doppia-doppia ma i Pelicans espugnano lo stesso il Garden di Boston; come sempre i Celtics hanno le loro chance per vincere ma le sprecano sempre tutte, dopo 2 liberi di Jeff Green i verdi sono sotto solo di 1 (92-93) con 35” da giocare, Humphries stoppa Evans che poi perderà la palla ma prima Bradley e poi Bass, nel giro do 12”, mancheranno il canestro del sorpasso. Roberts farà 2/2 e l’ultima preghiera di Sullinger non verrà accolta.

Houston Rockets – New York Knicks 102-100
HOU: Parsons 17, Howard 15, Harden 37, Lin 14
NYK: Anthony 25, Chandler 13 (11 rimb), Shumpert 26, Udrih 10

Italian Job: Bargnani 7 pt (3/7, 0/3, 1/2), 8 rimb (4 off), 2 perse, 2 stop

Ci è voluto un James Harden versione deluxe da 37 punti a Houston per scamparla contro i Knicks di Carmelo Anthony che hanno di che mangiarsi le mani; infatti NY rimonta dal -5 e impatta sul 100-100 a 61” dalla fine palla in mano, negli ultimi 61” Anthony non prenderà nessun tiro dal campo con Udrih, Shumpert e Smith (con una follia) a sparare a salve. Decidono 2 liberi di Brooks a 17” visto che poi Shumpert sbaglierà e, sul rimbalzo offensivo di Bargnani, Udrih non troverà il canestro del pareggio.

Dallas Mavericks – Los Angeles Clippers 112-119
DAL: Marion 20, Nowitzki 24, Ellis 13, Calderon 11, Wright 12
LAL: Griffin 25 (15 rimb), Jordan 25 (18 rimb), Crawford 17, Paul 19, Collison 20

Doppie-doppie quasi allo specchio per le torri di coach Rivers con DeAndre Jordan che registra pure il suo career-high nel successo in rimonta a Dallas; infatti a 4’ dall’ultima sirena L.A si trovava sotto 110-103 ma ha chiuso la partita con un parziale di 16-2, decisivo il gioco da 3 punti firmato Blake Griffin a 1’37” che è valso il sorpasso sul 112-113! Da sottolineare il brutto infortunio alla spalla di Chris Paul.

Denver Nuggets – Memphis Grizzlies 111-108
DEN: Faried 16, Foye 13, Lawson 18 (12 ass), Mozgov 16, Fournier 12, Robinson 15
MEM: Prince 13, Randolph 25 (13 rimb), Allen 10, Conley 23, Leuer 11

Italian Job: Gallinari DNP

I Denver Nuggets mettono fine alla loro striscia negativa tornando al successo contro i Grizzlies; la giocata che decide il match arriva sul 105-101 Nuggets a 1’12” dalal conclusione, Tony Allen scippa Arthur lanciandosi incontro ma Arthur non molla e gliela ri-ruba a sua volta lanciando “The Gadget” per il layup del 107-101!

Los Angeles Lakers – Utah Jazz 110-99
LAL: Young 16, Gasol 23 (17 rimb), Sacre 4 (10 rimb), Meeks 18, Marshall 20 (15 ass), Johnson 11, Williams 10
UTA: Jefferson 16, Willaims 11, Favors 11, Hayward 22, Evans 11, Kanter 16

I Los Angeles Lakers tornano a vedere la luce battendo i Jazz e lo hanno fatto con le doppie-doppie di Pau Gasol e del neo-arrivato Kendall Marshall; i giallo-viola partono a fuoco toccando già nel 1° quarto il +19, ma Utah rimonta e a 4’ dalla fine il disatacco è di soli 4 punti (90-86), Meeks sbaglia da 3 punti ma il rimbalzo arriva nelle mani di Nick Young che segna il canestro del +6 seguito poi da u gancio di Gasol per il +10 a 3’42”.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B