New York c’è a Dallas, ok Indiana e Miami

Indiana e Miami vincono con qualche difficoltà, New York espugna Dallas, catastrofe Pistons, Lakers asfaltati dai Nuggets, bene OKC

 

 

 

Detroit Pistons – Memphis Grizzlies 84-112
DET: Smith 13, Monroe 19, Drummond 15 (14 rimb), Caldwell-Pope 14, Jennings 4 (11 ass)
MEM: Prince 15, Randolph 16 (16 rimb), Conley 15, Davis 17 (11 rimb), Leuer 23, Bayless 10

Italian Job: Datome (0/1 da 2), 1 rimb, 1 ass

Altro matinée con i Memphis Grizzlies ed altro matinée firmato Zach Randolph che ha portato a scuola tutti i lunghi dei desolati Pistons; il match è equilibrato nel primo tempo e prosegue fino a 4’19” dalla fine del terzo quarto quando Detroit ha smesso di giocare a basket subendo un mega-parziale di 22-5 che li ha portati sul +23 (72-95) a metà dell’ultimo quarto.

Cleveland Cavaliers – Indiana Pacers 78-82
CLE: Thompson 13 (10 rimb), Varejao 7 (13 rimb), Miles 21, Dellavedova 11, Waiters 14
IND: George 16, West 11, Hibbert 15, Stephenson 10, Granger 10

Gli Indiana Pacers passano a Cleveland ma non senza faticare; negli ultimi 4’ di partita i padroni di casa avranno ben 3 occasioni per poter superare gli avversari ma verranno sprecate tutte, protagonista Dion Waiters che a 24” (sul 78-80) sbaglia la tripla del sorpasso, rimbalzo offensivo di Miles, e di nuovo Waiters che ci riprova a 8” per il pareggio ma mancano il layup.

Miami Heat – Toronto Raptors 102-97
MIA: James 30, Bosh 8 (11 rimb), Wade 14, Beasley 17
TOR: Johnson 17, Valanciunas 17, Lowry 14, DeRozan 26, Patterson 11

Miami resta in scia ai Pacers battendo i Toronto Raptors grazie ai 30 (12/18 dal campo) di LeBron James; la partita cambia nei primi minuti dl 4° quarto, Miami ci entra sotto di 5 (79-84) e piazza un 13-2 scappando sul 92-86 a 4’47” dalla conclusione, Toronto riprende la partita ma negli ultimi 80” Bosh, Wade e James saranno chirurgici dalla lunetta (6/6).

Washington Wizards – Golden State Warrior 96-112
WAS: Gortat 10, Wall 14 (10 ass), Webster 11, Nene 14
GSW: Lee 21 (11 rimb), Bogut 15 (11 rimb), Thompson 26, Curry 14 (10 ass), Barnes 13

Klay Thompson chiude con 26 punti e 6/9 da 3 nel successo esterno dei Warriors nella capitale; dopo un inizio in salita (36-28) Golden State riprende gli avversari e grazie ad un 3° quarto da 15-34 manda i titoli di coda sul 73-92, durante la terza frazione 12 punti di David Lee e 63% dal campo contro il 28% di Washington.

Oklahoma City Thunder – Boston Celtics 119-96
OKC: Durant 21, Ibaka 17 (11 rimb), Perkins 12, Jackson 27, Lamb 13
BOS: Green 19, Bradley 19, Crawford 17, Humphries 14

Career-High per Reggie Jackson (27 punti) nella comoda vittoria casalinga dei Thunder contro Boston, Durant serata tranquilla (21 con 6/13); i Thunder comanda per quasi tutta la partita toccando un massimo vantaggio di 23 punti, quando Boston si è fatta sotto arrivando sul -13 (94-81), break di 7-0 per il nuovo +20 (101-81) dopo 3’ del 4°.

Dallas Mavericks – New York Knicks 80-92
DAL: Nowitzki 18, Blair 11, Ellis 13, Calderon 12, Carter 13
NYK: Anthony 19, Bargnani 13, Martin 14, Stouemire 11, Hardaway Jr. 10

Italian Job: Bargnani 13 pt (5/11, 1/1 da 3), 6 rimb (1 off), 3 perse

I New York Knicks confermano il buon momento vincendo a Dallas con un Carmelo Anthony ben bilanciato (19+7+5); con Dalembert messo fuori per punizione NY va nel pitturato e da peggior attacco della Lega in area stanotte ha chiuso con 42 punti dominando a rimbalzo (47 a 34 con 9 offensivi), i Knicks hanno comandato per tutta la partita, ad inizio 4° periodo Dallas abbozza una rimonta arrivando sul -6 (62-68), risposta NY con un 10-2 per il +14!

Los Angeles Lakers – Denver Nuggets 115-137
LAL: Gasol 25 (10 rimb), Sacre 15, Meeks 23, Young 21, Marshall 9 (17 ass)
DEN: Chandler 17, Faried 17 (13 ass), Foye 14, Lawson 20 (12 ass), Arthur 4 (11 rimb), Mozgov 20, Fournier 12, Robinson 21

Italian Job: Gallinari DNP

I Denver Nuggets sbanca lo Staples Center battendo i Lakers grazie ad un 4° periodo pazzesco, vani i 17 assist di Kendall Marshall; Denver entra nell’ultimo quarto avanti di 10 (83-93) e piazza nei primissimi minuti un 7-0 (5 di Robinson) per il +17 (83-100), la frazione reciterà 32-44 con gli sopiti rei di aver tirato col 70%!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B