Love perde la pazienza con due compagni!

La sconfitta di misura in casa contro Phoenix di stanotte ha fatto arrabbiare e non poco la stella dei T-Wolves che se le presa con due compagni!

L’anno scorso gli infortuni li avevano massacrati ma quest’anno, con tutto il roster attivo (aspettando Chase Budinger) dai Minnesota Timberwolves ci si aspettava qualcosa in più e invece, al 9 di gennaio il record recita 17 vittorie e 18 sconfitte attualmente fuori dalla zona Playoffs in una Western Conference di ferro, Kevin Love (25 anni) è una macchina da doppie-doppie e adesso ha perso la pazienza.

Stanotte Minnesota ha perso al fotofinish in casa contro i Phoenix Suns, dopo la sconfitta l’ex UCLA si è sfogato su due compagni per il loro atteggiamento durante i time-out: “Non possiamo avere due ragazzi che stanno in fondo alla panchina, che giocano anche buoni minuti, a farsi gli affari loro, non è così che si fa, bisogna stare uniti” i due imputati sono J.J Barea (29 anni) e Dante Cunnigham (26 anni), Kevin ha poi proseguito: “e lo avessi fatto io l’anno scorso mi avrebbero ucciso, non voglio colpevolizzare qualcuno e non voglio che la faccenda diventi più grande di quello che è”.

Concludendo: “Stanotte dovevamo vincere, anche i ragazzi che non giocano neanche un minuto devono stare vicini alla squadra!” va bè Kevin, non ci vuole uno scienziato per capire che dopo l’ultima sirena della stagione (che sia Regular Season o Playoffs) tu scapperai via dal Minnesota senza rimetterci più piede, poi bisognerà capire se sceglierai i soldi (New York) o il cuore (Los Angeles Lakers) però: il roster dei T-Wolves è valido e puntare il dito sui compagni non è la via migliore…anche perché nella Lega si sta iniziando a creare il mito dell’uomo dalle doppie-doppie inutili…

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Il re del losing effort

    no, è il mito del re del losing effort

  • lilin

    mah a me sinceramente il roster di minnie sembra tutt’altro che eccellente…oltretutto mi sembra assurdo che le critiche se le prenda sempre questo ragazzo che è un animale da basket e non magari il tanto decantato play, quello che finalmente ha riportato la figura del play inidetro di 20,

    love 26.1pt 13 rim 4 assist

    rubio 8 pt 4,7 rim 8 assist

    il tutto tirando con un ottimo 34%.

    no beh ma la colpa è di love, non rubio che oltre a non saper tirare, penetrare e pure un mediocre difensore.

    incredibile come le colpe ricadano sempre su kevin love.

  • Luke

    Kevin Love si sta dimostrando uno dei giocatori più forti della lega, forse tra i più completi e costanti, ma purtroppo il supporting cast dei t-wolves non è sempre all’altezza. Escludendo Pekovic che è sempre più dominante e con Love crea, a mio avviso, la coppia di lunghi più forte dell’NBA, tutto il resto è poca roba: Rubio in attacco o passa la palla o è inoffensivo, Martin è incostante e il resto sono buoni o discreti giocatori, ma non il roster di una squadra di vertice (soprattutto in una western conference di ferro come quest’anno).
    Sinceramente tutta questa situazione mi ricorda molto gli anni di Garnett a Minnesota, squadre medie attorno ad un giocatore (molto diverso da Love) stradominante e meritevole di altri palcoscenici.

  • in your wais

    Infatti il commento finale te lo potevi risparmiare…Love avrà le sue colpe ma mi pare che il culo se lo fa sempre, di gente da criticare prima di lui mi pare ce ne sia tanta…

    Poi se a fine anno se ne va cazzi suoi, fasciarsi la testa prima di rompersela mi pare voler sparare accuse a vanvera

    Diciamo che magari poteva scegliere un momento migliore, dato che stanotte ha fatto schifo

  • in your wais

    “mi pare”, ovvero come distruggere la lingua italiana

  • Nitrorob

    Lilin se OKC perde è colpa di KD!
    Miami uguale e Lakers uguale!
    è ovvio che il capitano si prenda la colpa maggiore!
    cmq a me sinceramente Love ha rotto dall’anno scorso! ma semplicemente per il fatto che sta sempre a lamentarsi della squadra
    (l’anno scorso e quello prima era un continuo, quest’anno meno ma non fa eccezioni)

  • lilin

    nitro

    può stare sui coglioni, ci mancherebbe.
    a me personalmente è indifferente come personaggio, sarà che lo seguo poco nelle dichiarazioni, però dall’articolo sembra che minnie non vada ai play off per colpa sua.

    ora mi piacerebbe vedere l anno prossimo senza love dove arriveranno con capitan rubio a condurli grazie ai suoi 1 su 4 dal campo e 8 assist in 35 minuti..

  • michele

    Luke, Garnett ai playoff ci arrivava sempre. Quando Love riuscirà a fare altrettanto, si potrà intavolare un paragone.

  • TazeD

    atteggiamento da leader, grandissima cosa!

  • Non discuto il valore di Love come giocatore, discuto il fatto che comunque sono 3 anni che si lamenta costantemente e nelle ultime uscite non è che abbia brillato molto (stanotte e lo 0/3 ai liberi con OKC).

    Sappiamo i limiti di Rubio, di Martin e che non esiste una panchina, nessuno gli chiede il titolo con i T-Wolves, ma non venitevi a dire che Dallas, Denver o Phoenix (squadre che stanno davanti) hanno un roster così tanto più forte o superiore di Minnesota…

    Essendo che conosco il suo valore mi aspetto di vederlo nella Post-Season

  • lilin

    fmb

    io credo che dallas per esperienza e roster sia superiore a minnie, qui nessuno gli avrebbe dato una lira quest’estate eppure sono li a lottare per i play off.

    denver altra squadra che secondo me sta sopra a minnie, molto piu atletica, lawson è 2 o 3 spanne piu decisivo di rubio e sotto canestro difensivamente sono tosti. in piu il gallo è ancora fuori e non è poco.

    phenix sta stupendo tutti e nessuno se l aspettava cosi competitiva ma anche loro come backcourt stanno messi molto meglio e hanno trovato una chimica giusta.

    in tutto ciò se pensiamo che dietro hanno il fiato sul collo di memphis e pellicans ( che scarsi non sono ma giovani e ancora tutti da assemblare) non mi sembra cosi strano che non vadano ai play off con quel roster, nonostante le doppie doppie di love

  • Michael Philips

    Mah, tirar fuori le prestazioni discutibili fatte nelle ultime due gare mi pare ingiusto, considerando che è stato criticato a morte anche dopo prestazioni allucinanti.

    Costa tanto dire che in questo momento Love è un giocatore che sta sul cazzo a molti? Non è che se uno ti sta sulle palle sei una persona cattiva. Almeno evitiamo giri di parole e scuse varie.

  • Michael Philips

    Per come la vedo io, i wolves non faranno i playoffs. Prima di loro ci sono denver e sopratutto i mavs che hanno il 55% di vittorie.

    Il roster dei mavs non è super, ma è funzionale e c’è gente che sa difendere. Dirk secondo voi sta giocando meglio di love? Sta difendendo di più? A me non sembra, eppure i mavs vanno, sarà perché avere calderon aiuta perché farà pure meno assist ma almeno sa tirare e anche bene.

    Avere monta non è come avere martin che deve essere servito. Monta prende e decide di attaccare, e comunque la sa anche passare.

    Avendo dirk e monta per l’attacco, un mation+dalembert, sono ben più funzionali di brewer+pekovic. Marion non segna ma difende e dalembert+blair garantiscono un minimo di difesa.

    Poi hai anche un carter che i suoi 11 li fa + un wright che 10pts in meno di 20 minuti te li fa.

    I wolves sono costruiti male. Pure i lakers l’anno scorso hanno fatto schifo pur avendo grande talento offensivo.

  • bongo fury

    Che Love sia uno da doppia doppia inutile è una convinzione di questo sito dove evidentemente sta sul cazzo…
    Non dico sia un primo violino di una squadra da titolo ma neanche quello che viene dipinto leggendo qui..
    Tolti i lunghi Minnesota ha una squadra mediocre e male assemblata..
    Rubio per me ad ogi resta uno buono per chi vede le partite tramite gli highlights…se c’è un re del losing effort in quel di Minnie citofonate allo spagnolo..
    Martin è uno che ha giocato solo l’anno scorso in una squadra seria ed è durato giusto un anno infatti..
    Vorrei vedere il tanto decantato Aldridge (contro cui non ho niente sia chiaro) a Minnesota cosa cambierebbe…

  • gasp

    Giusto,ma il roster di Dallas è superiore a quello degli Wolves: questo Monta è praticamente un All-Star,Dirk è ritornato quello fino al 2011,Carter è l’ombra del giocatore che era ma sempre un giocatore valido,Marion stesso discorso e difende.
    Quindi prendersela con Love ci può stare (è il leader) ma vale lo stesso discorso dei Knicks

  • bongo fury

    Lungi da me fare paragoni tra Love e Garnett, ma gente come Cassell,Sprewell lo stesso Szczerbiak di quegli anni piu discreti comprimari vari la rendevano perlomeno una squadra nel vero senso della parola.
    Poi è chiaro a tutti che tra Garnett e Love parliamo di due giocatori di un livello diverso ma sempre a 5 si gioca a basket…

  • michele

    quando ha avuto cassell e sprewell garnett è arrivato in finale di conference infatti. e si ruppe cassel, altrimenti chissà come sarebbe finita. nel 99-00 il secondo violino di minnie era sczerbziak o come cavolo si scrive

    poi sono anche io d’accordo che si debba fare una specie di “Moratoria” sulle critiche a Love: il giocatore è molto buono, ma bisogna capire quanto possa spostare davvero, e ci vuole tempo. poi vabbè le battute sul losing effort fanno parte del folklore eheheh

  • 24>23

    Kevin dimostrerà il suo valore quando l’anno prossimo passerà ai lakers.

  • “Che Love sia uno da doppia doppia inutile è una convinzione di questo sito dove evidentemente sta sul cazzo…”

    Questa mi mancava contado che è l’idolo di Adrien

  • low profile

    Dite quello che volete ma non fare i PO con questa squadra è un delitto, a maggior ragione vedendo i “super team” che li precedono. Nessuno dice che deve vincere il titolo, nessuno, ma se lo giustificate per non fare manco il 50% di W inconsapevolmente non vi fidate della sua forza, a differenza dei Love-rs io penso che uno forte come lui debba ottenere certi risultati ma allo stesso tempo è strapompato per le cifre, voi che lo amate fate esattamente il contrario, lo venerate come se fosse il migliore ma alla fine lo giustificate come se fosse uno qualsiasi. Decidetevi se è forte come dite voi allora non ci sono scuse è un pessimo leader se invece poverino di più non può fare lasciamo stare e trattiamolo come un Boozer qualsiasi

  • bongo fury

    low profile

    “Dite quello che volete ma non fare i PO con questa squadra è un delitto, a maggior ragione vedendo i “super team” che li precedono”

    Questa è una tua opininone non la vertià assoluta quindi per me non è un delitto data la competitività dell’Ovest di quest’anno.
    Forse il problema è che molti a inizio anno hanno sopravvalutato eccessivamente il roster di Minnesota secondo me.
    Poi io non venero proprio nessuno e sinceramente me ne fotte pure di Love, è un giocatore formidabile con evidenti lacune in leadership, mi sta solo sul cazzo che si sparli a capocchia su qualcuno più dei suoi demeriti perchè va di moda facendolo passare si come un Boozer qualsiasi..

    FMB

    Scusami colpa mia, ma sai, gli idoli che ha Adrien non sono la prima cosa che penso di conoscere svegliandomi al mattino…comunque mi riferivo più ai commenti che agli articoli veri e propri..

  • lilin

    low profile

    ma scusa ma che roster ha minnie tanto da essere un delitto non andare oltre regular.

    rubio: non tira /male in difesa

    martin : non sa costruirsi un tiro/ difesa scarsa

    brewer: comprimario appena sufficente, forser anche sottodimensionato per marcare molti 3

    love: attacco super/ difesa da rivedere

    pekovic: attacco molto bene/ difesa malino

    dalla panca oggi quello che ha avuto piu minuti di tutti è stato TURIAF!

    questo è un roster da paly off???

  • Sergamo

    Visto il secondo tempo della partita. Wolves a dir poco pigri nell’atteggiamento. Specialmente Rubio è stato superficiale, ha chiuso il palleggio spesso in brutte posizioni, ha forzatamente cercato passaggi telefonati. Gli altri non sono immuni da colpe: se con due bei lunghi come Love e Pekovic non porti blocchi e non riesci a smarcare i compagni non stai giocando bene… chissà cosa pensa Adelman!

  • low profile

    Ma voi lo sapete quante volte nelle ultime 7 stagioni ( più indietro di così non riesco ad andare) una squadra con il leader da 26p e 13r il secondo marcatore da 20p, il terzo da 18p e 9r e un play da 8 assist ha mancato i PO? MAI

    La cosa più vicina sono stati i Warriors 08-10 ma con meno punti meno assist e meno rimbalzi e con nessuno sano di mente che pensava che Ellis fosse la miglior SG della lega.

    Se gli volete bene smettetela di trovare giustificazioni, il supporting cast non è da titolo ma si da corsa (relativamente facile) PO

  • Non pensavo di creare sto polverone con quella provocazione su Love, i vostri commenti/idee/analisi sono legittimi e condivisibili, IO (mia opinione) credo che un 7°/8° posto ad Ovest sia alla portata di Minnesota e lo spero per Love che, ad oggi, è l’unico top-player a non aver visto la post-season malgrado i sontuosi numeri che piazza a referto ogni domenica.

    Quando scriverò sui Knicks che succederà? 🙂

    Comunque domani alle 16 vi voglio presenti: mini-podcast col Panzy-Boys (unico tifoso di Miami della redazione) su NFL, NBA, F1, Videogiochi, Consolle ecc ecc…NON MANCATE!

  • billyg

    Lasciamo perdere il talento innegabile di questo giocatore.
    Non andrà ai playoff neanche quest’anno, perchè il supporting cast non è all’altezza (a est sì, a ovest sarà dura)

    i dubbi io li ho sul carattere di questo ragazzo, sul suo ego. quando l’anno prossimo si troverà con un kobe o un melo di fianco e non sarà più l’unico, si metterà a disposizione per l’anello?

  • Jeffrey

    come mai NY e LA solo come possibilità? Potrei capire LA ma che ci va a fare a NY? si ritroverebbe messo peggio di come sta ora