Brooklyn stregata per Miami, Curry salva GSW!

I Nets superano gli Heat nel match dei soprannomi, vittrori schiacciati per Minnesota, Indiana, Clippers e Kings, bene Deng mentre Curry salva Golden State!

 

 

 

Indiana Pacers – Washington Wizards 93-66
IND: West 20, George 8 (14 rimb), Hibbert 12, Stephenson 11 (10 rimb), Scola 10, Watson 16
WAS: Beal 17, Wall 13, Nene 12

Nessun problema per gli Indiana Pacers contro i Wizards; padroni di casa che entrano nell’ultima frazione avanti 67-51, Washington arriva fino al -10 (67-57) ma subirà un break di 24-7 con C.J Watson autore di 11 punti!

Philadelphia 76ers – Detroit Pistons 104-114
PHI: Turner 19, Young 22, Hawes 16 (10 rimb), Anderson 10, Carter-Williams 21
DET: Smith 22 (13 rimb), Monroe 15 (10 rimb), Drummond 11 (12 rimb), Caldwell-Pope 12, Jennings 19, Singler 16, Stuckey 16

Italian Job: Datome DNP

I Detroit Pistons mandano ben 8 giocatori in doppia-cifra a referto nella vittoria a Philadelphia; partita tirata e decisa solo negli ultimi 4’ di partita, Philly si porta sul -2 (98-100) con Young ma Detroit trova le energie per scappare con un break di 9-0 per il +11 (98-109) a 1-51” dal termine.

Atlanta Hawks – Houston Rockets 83-80
ATL: Millsap 20, Korver 20, Scott 14, Brand (11 rimb)
HOU: Howard 15 811 rimb), Lin 11, Harden 25, Brooks 13

Anche gli Houston Rockets cadono alla Philips Arena di Atlanta sotto le bombe di Kyle Korver e le giocate di Paul Millsap; il momento chiave arriva a 1’55” dalla conclusione con Carroll che realizza la tripla del sorpasso Hawks sul 79-78, Houston non segnerà più dal campo per 1’49” con Atlanta che riuscirà a mettere altri 2 punti di svantaggio con 2 liberi di Korver (81-78) a 15” che poi si ripeterà a 5” per il +3 finale.

Memphis Grizzlies – Phoenix Suns 104-99
MEM: Randolph 20 (13 rimb), Miller 11, Conley 31, Davis 10 (17 rimb)
PHX: Tucker 11, Frye 10, Olumlee 8 (11 rimb), Green 12, Dragic 21, Marcus Morris 17

Mike Conley e Zach Randolph trascinano i Grizzlies contro i Suns in una partita decisa anch’essa nel finale; Phoenix è avanti 86-88 a 5’57” dalla fine del match e d3lapida diverse occasioni per allungare il vantaggi, Memphis en approfitta e piazza un parziale di 12-3 col quale si porterà sul +6 (98-92) a 1’18” dal termine, negli ultimi 34” i Grizzlies saranno chirurgici dalla lunetta (6/6) e chiuderanno i giochi.

Minnesota Timberwolves – Charlotte Bobcats 119-92
MIN: Love 19 (14 rimb), Pekovic 26, Martin 19, Shaved 11
CHA: Douglas-Roberts 16, Henderson 12, Walker 15, Tolliver 21

Minnesota asfalta Charlotte con le sue torri in un match già chiuso all’intervallo; dopo un primo quarto equilibrato (29-28), i T-Wolve si scatenano nel 2° che reciterà 39-20 di parziale sui 12’ e il +20 (68-48) realizzato sulla sirena da Kevin Love (14 dei suoi 19 nei primi 24’).

New Orleans Pelicans – Dallas Mavericks 90-107
NOP: Davis 21 (13 imb), Gordon 27, Rivers 12
DAL: Crwoder 12, Nowitzki 24, Ellis 23, Calderon 11, Carter 14

Comoda vittoria per i Mavericks sul campo dei Pelicans con 47 punti del duo Nowitzki-Ellis; dopo aver chiuso avanti di 13 all’intervallo (49-62) Dallas non ha perso tempo e ha ucciso la partita subito ad inizio ripresa con un parziale di 12-2 col quale ha toccato il +23 (51-74) con 6’ da giocare ancora.

Brooklyn Nets – Miami Heat 104-95 2OT
BKN: Johnson 32, Pierce 23, Garnett 12 (10 rimb), Livingston 19 (11 rimb)
MIA: James 36, Lewis 12, Bosh 10, Cole 18

Il match dei soprannomi se lo aggiudicano dopo 2 tempi supplementari i Brooklyn Nets alla loro 5^ vittoria consecutiva contro i Miami Heat privi di Wade, Haslem, Chalmers e Beasley; Miami ha di che mangiarsi le mani visto che a 40” dalla fine del regolamentari LeBron James ha fatto 1/2 dalla lunetta per l’89-89 con Brooklyn che si è mangiata sua volta il canestro della vittoria prima con Johnson (!!) e poi con Pierce. Nell’overtime l’eroe è Norris “Cole Train” Cole che a 3” dalla sirena trova il canestro del pareggio a quota 93 con Pierce che mancherà di nuovo il buzzer-beater. Nel 2° overtime Miami non ne ha più e in 5’ Brooklyn piazzerà un 11-2 per il successo finale!

Milwaukee Bucks – Chicago Bulls 72-81
MIL: Ilyasova 14, Ridnour 14, Knight 12, Raduljica 10, Mayo 16
CHI: Dunleavy 18, Boozer 19 (12 rimb), Noah 8 (10 rimb), Butler 10, Gibson 12

Bene i Chicago Bulls che passano a Milwaukee con la doppia-doppia di Carlos Boozer; il match viene sostanzialmente deciso ad inizio ripresa con gli ospiti che nei primi 6’ scappano sul +12 (47-59) dopo un parziale di 12-2, Milwaukee inseguirà tutto il match senza mai insidiare Chicago.

Utah Jazz – Cleveland Cavaliers 102-113
UTA: Jefferson 18, Favors 12, Burks 16, Burke 17, Kanter 15 (10 rimb)
CLE: Deng 10, Thompson 18 (15 rimb), Varejo 2 (14 rimb), Miles 17, Irving 25, Waiters 17, Zeller 10, Jack 12

Esordio vincente per Luol Deng con i Cleveland Cavaliers, 10 punti per lui nel successo a Salt lake City; Kyrie Irving mette il turbo sul finire del 3° quarto realizzano 8 dei 13 punti di break (13-2) con il quale Cleveland ha chiuso sul match sul +15 (70-85).

Sacramento Kings – Orlando Magic 103-83
SAC: Gay 22 (10 rimb), Thompson 14, Cousins 24 (14 rimb), Williams 14, Fredette 11
ORL: Afflalo 15, Harris 16, Davis 12 (12 rimb), Oladipo 13, Harlless 10

I Sacramento Kings si svegliano nel 2° tempo e spazzano via gli Orlando Magic con ancora una volta Rudy Gay e DMC sugli scudi; i Kings chiudono i primi 24’ avanti 46-40 e nel 3° quarto impongo il loro gioco fino a toccare il +17 (76-59), il resto è garbage time.

Golden State Warriors – Boston Celtics 99-97
GSW: Iguodala 22, Lee 16, Bogut 4 (13 rimb), Thompson 17, Curry 19, Speights 13
BOS: Green 24, Humphries 16 (14 rimb), Crawford 10, Sullinger 21 (11 rimb)

Vittoria di misura dei Warriors sui Celtics grazie alla loro stella Steph Curry; a 11” dalla sirena finale Jeff Green impatta sul 97-97 ma 8” più tardi Steph Curry realizza il tiro del sorpasso sul 99-97, ultima chance per i verdi affidata a Gerald Wallace che però non avrà fortuna!

Los Angeles Clippers – Los Angeles Lakers 123-87
LAC: Griffin 33 (12 rimb), Jordan 13 (10 rimb), Redick 19, Collison 20, Crawford 11
LAL: Johnson 14, Gasol 10, Sacre 14, Meeks 11, Marshall 16 (10 ass), Young 11

Vero e proprio massacro il derby di L.A con i Clippers che ci impiegano 12’ a mandare i titoli di coda; 43-25 il parziale del 1° quarto, 70-52 all’intervallo e dopo un 3° quarto da 31-8 il tabellone luminoso reciterà +41 (101-60)!!!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B