Knicks forza 5 con Stoudemire, Nowitzki 40!!!

Sii ferma Brooklyn a Toronto ma non NY a Philadelphia, il tedesco vince con tanto di record, Smith salva Detroit, bene Durant, Denver e Houston con Howard-Harden!

 

 

 

Toronto Raptors – Brooklyn Nets 96-80
TOR: Ross 14, DeRozan 26, Lowry 12, Salmon 13, Patterson 14 (12 rimb)
BKN: Johnson 11, Pierce 15, Anderson 13

Si ferma a 5 la striscia di vittorie consecutive dei Nets fermati all’Air Canada Cetre di Toronto dagli ottimi Raptors di DeRozan-Lowry; si decide tutto negli ultimi 5’22” del terzo periodo dove i canadesi attivano il NOS con un break di 16-6 rimontando e superando gli avversari sul 68-64, il break prosegue anche ad inizio 4° quarto (10-2) che li lancia sul +13 (78-65) dopo appena 4’30” di gioco!

Washington Wizards – Houston Rockets 107-114
WAS: Ariza 23 (14 rimb), Beal 13, Wall 23 (10 ass), Nene 8 (10 rimb), Seraphin 18
HOU: Jones 19 (17 rimb), Howard 23, Harden 25, Lin 18, Casspi 14

Dopo un ritardo di 57’ dovuto alla pioggia (gocciolava dentro l’arena!) gli Houston Rockets del duo Howard-Harden sono riuscir ad espugnare la capitale; a 5’26” dalla fine della partita Wizards avanti 102-97 ma non avevano fatto i conti col “Barba”: 10-0 di break Houston con i primi 8 punti tutti realizzati dal #13 per il +5 (102-107) a 51” dalla fine, negli ultimi 37” gli ospiti tireranno 7/8 dalla lunetta chiuderanno i giochi.

Detroit Pistons – Phoenix Suns 110-108
DET: Smith 25 (11 rimb), Monroe 20 (12 rimb), Drummond 13 (13 rimb), Jennings 8 (18 ass), Bynum 16
PHX: Tucker 17 (11 rimb), Frye 21, Plumlee 12, Green 15, Dragic 15, Marcus Morris 17

Italian Job: Datome DNP

Brandon Jennings chiude con 18 assista referto, i suoi tre “lunghi” tutti con la doppia-doppia e Detroit batte di misura i Suns; a 4” dalla sirena finale Josh Smith commette un ingenuo fallo su Gerladn Green che va in lunetta per 3 tiri liberi, 3/3 e punteggio sul 108-108, Smith però si fa perdonare perché sarà lui ad 1” a realizzare il layup del vantaggio (110-108), Green ci riproverà da 3 ma niente da fare!

Philadelphia 76ers – New York Knicks 92-102
PHI: Turner 12, Young 15, Hawes 17, Anderson 18, Carter-Williams 11, Wroten 11
NYK: Anthony 18, Bargnani 10, Stoudemire 21, Smith 14

Italian Job: Bargnani 10 pt (4/7, 0/2, 2/2), 4 rimb (1 off), 3 ass, 1 persa

Continua il buon momento dei Knicks alla loro 5^ vittoria filata e stavolta sul campo dei Sixers con un rinato Amar’e Stoudemire; il 2° quarto decide l’incontro, Phla chiude avanti 28-20 i primi 12’ ma nei secondi 12’ subirà un parziale complessivo si 12-32 col quale i Knicks andranno al riposo lungo avanti di 12 (40-52), Philly non recupererà più.

Chicago Bulls – Charlotte Bobcats 103-97
CHI: Dunleavy 17, Boozer 12 (10 rimb), Noah 19 (14 rimb), Hinrich 12, Augustin 20 (12 rimb), Martin 11
CHA: Jefferson 20 (11 rimb), Henderson 30, Walker 29

Buona vittoria in casa dei Chicago Bulls trascinati dalle torri (Boozer- Noah) e dai nuovi arrivati (Augustin & Martin) contro i Bobcats; dopo 50” del 4° periodo i Bobcats trovano il primo sorpasso del match sul 72-72, il vantaggio dura appena 24” perché Noah segna subito e lancia un parziale di 11-0 col quale Chicago vola sul +10 (83-73) e no si guaderà più indietro.

Oklahoma City Thunder – Milwaukee Bucks 101-85
OKC: Durant 33 (10 rimb), Ibaka 17 (17 rimb), Sefolosha 14, Fisher 10, Lamb 17
MIL: Antetokounmpo 13 (11 rimb), Knight 13, Mayo 16, Ridnour 16

Kevin Durant flirta con la tripla-doppia (33+10+7) e trascina i Thunder sui Bucks; OKC realizza 38 punti nei primi 2 quarti e 39 solo nel 3° quarto dopo il quale deciderà il match facendo entrare i padroni di casa nell’ultimo periodo avanti 77-62.

Dallas Mavericks – New Orleans Pelicans 110-107
DAL: Nowitzki 40, Ellis 26, Calderon 17, Carter 10
NOP: minu 15 (11 rimb), Davis 28 (14 rimb), Smith 10, Gordon 20, Miller 12

A 36 anni e 206 giorni Dirk Nowitzki entra nella storia come il giocatore più vecchio a chiudere con 40 punti (10/20 dal campo) una partita NBA e i suoi Mavericks battono di misura i Pelicans; New Orleans non ci sta e negli ultimi 83” si porta da -7 a -2 (106-104) a 18” dalla fine ma prima Nowitzki e poi Calderon saranno glaciali dalla lunetta (4/4) e porteranno a casa la pelle.

Denver Nuggets – Orlando Magic 120-94
DEN: Miller 16 (11 rimb), Faried 17, Hickson 13 (10 rimb), Foye 18, Lawson 16, Fournier 18, Mozgov 14
ORL: Harris 22, Davis 20, Oladipo 15, Nelson 10, Moore 10

Italian Job: Gallinari DNP

Al Pepsi Center di Denver i Nuggets passeggiano sui Magic mandando 7 giocatori in doppia-cifra a referto; match già chiuso all’intervallo con i padroni di casa avanti 69-47 con Randy Foye autoire di 11 dei suoi 18 punti finali!

Portland Trail Blazers – Boston Celtics 112-104
POR: Batum 16, Aldridge 21 (13 rimb), Lopez 15 (13 rimb), Matthews 18, Lillard 15, Willaims 11, McCollum 10
BOS: Green 16, Humphries 10, Bradley 25, Sullinger 14 (10 rimb), Bayless 12

Vincono anche i Portland Trail Blazers in casa contro Boston ma faticando; è stato necessario un parziale di 11-0 partito da una tripla di Matthews a 7’30” dalla fine del 3° periodo per dare la scossa ai padroni di casa per andare sul +7 (75-68), Boston non riuscirà più a rimontare.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Bragoz

    “At 35 years and 206 days, Dirk Nowitzki became the oldest player to score 40 points in a game since Shaquille O’Neal, 36 years and 358 days, logged 46 points on Feb. 27, 2009”

    copiato male 😉

  • Mi ruota che MJ ne avesse messi più di 40 in un paio di occasioni quando aveva 40 anni…o mi ricordo male?

  • Mi risulta

  • @bragoz
    Ah…così cambia tutto infatti…

  • DC23

    Infatti, MJ ne ha messi 43 a 40 anni se non erro…

  • 8gld

    Dumars avrà un bel compito.
    Dovrà, in primis, decidere se lasciar andar via Monroe.
    3 giocatori per 2 spot possono giocare 32 a testa. Volendo, come capita oggi, uno scende a 3 e i minutaggi salgono.
    Hai due contratti che scadono e ti manca il 3 come prima opzione.

    1)Tieni Monroe, ruoti i 3 con la possibilità di mettere Smith a 3 in alcune circostanze.
    Scadono contratti che danno la possibilità di rifirmare Monroe.
    La chiamata al draft.
    Cerchi un 3 che non sia una prima stella ma hai qualche ml per uno funzionale.
    Nel 2015/16 il cap si svuota ancora.

    2)Lasci Monroe punti su un 3 con Smith-Drummond.

    Intanto volgi anche lo sguardo ai coach.

    Lbj non dovrebbe spostarsi, Deng a Cleveland, Carmelo? difficile. Altri non mi vengono in mente ora se ci sono.

    Non sono ancora convinto che non ci siano i presupposti per pareggiare eventuale offerta o alternative convincenti. Salvo presa.

  • BAUBAU

    8gld buon ragionamento, ma credo che la possibilità di rifirmare Monroe se la siano giocata quando hanno firmato Smith in estate, credo se ne siano accorti che tre lunghi insieme non possono giocare, non siamo mica all’All-Star Game. Meglio lasciar partire Monroe, se proprio non vuoi scambiare entro Febbario Smith, ma non credo, e puntare su un 3 valido, per esempio ci sono Granger su cui può puntare, non credo mmolti vorranno Danny, almenoche non finisca questa stagione in perfetta condizione. Poi ci sono Ariza, Butler e altri su cui poter puntare.

    PS: Greg, take your talents to LA… eheheheeheh

  • gasp

    Wizards veramente indecenti in difesa,potevano perdere con piú distacco ma hanno fatto una quasi rimonta nell’ultimo quarto,un pò involuti rispetto a due-tre settimane fa.

    Knicks che hanno vinto perché i Sixers sono scarsi ma come atteggiamento e mentali sonoun’altra squadra rispetto all’inizio di stagione (se giocavano cosi da novembre sarebbero con lo stesso record di Indiana e Miami)

    8gld
    Per me Detroit punterà sulla coppia Smith-Drummond,scambiando anche a stagione in corso Monroe;se vogliono veramente decollare devono scambiarlo e fare pulizia del roster.

  • @Massu4

    Da NBA.com: “At 35 years and 206 days, Dirk Nowitzki became the oldest player to score 40 points in a game since Shaquille O’Neal, 36 years and 358 days, logged 46 points on Feb. 27, 2009.”

  • Danilo

    Direi uno scambio Monroe-Turner ci starebbe tutto ….
    ATL trova una SF talentuosa e Phila trova la PF da affiancare a Noel il prossimo anno… Commenti?

  • low profile

    Monroe ai Lakers manco nel mio incubo peggiore, me so bastati gli anni in cui Gasol spostava per davvero 🙂

    Oi tanto mettere i puntini sulle i che nessuno ha fatto i complimenti al crauto gigante, ragazzi come la mette nonno Dirk, considerando che riesce ancora a vincere le partite da solo difendendo meno che negli anni d’oro questo può andare avanti altri 5 anni a questi livelli, bel contratto in arrivo immagino.

    ah e parlando di matusa vi do una dritta, con tutti gli scongiuri del caso questa notte Timmy diventerà il quinto giocatore della storia a raggiungere le 1000 w in carriera, siamo a 999..
    inutile dire che nel caso ciò avvenga lo avrà fatto con meno partite degli altri 4 che sono Karim (1228) Parish (1121) Malone (1050) Stockton (1042)

  • Danilo

    I Sixers al momento non sono proprio da considerare :
    Brown sta facendo fare una sfilata ai suoi tre giocatori in odore di trade ( Hawes, Turner, Young ) per renderli il più possibile appetibili sul mercato…. Di fatto è riuscito a far di Young il player of the week qualche tempo fa e Turner e Hawes stanno avendo cifre importanti il tutto garantendo a MCW il podio per il ROY ( con stop infortuni un pò esagerati ) e soprattutto perdendo il giusto per andare alti in lottery…. non male direi

  • alert70

    8gld

    Monroe andrà via. E’ risaputo a meno che non cedano Smith, cosa improbabile. Hanno puntato su Drummond (per me sbagliando)quindi è tutto deciso.

    gasp

    I Knicks stanno giocando meglio specie in difesa evitando i cambi difensivi sistematici che li esponevano a tiri aperti degli avversari con km di spazio. In attacco non avrebbero problemi se la palla si muovesse come si deve. Come il numero degli assit aumenta vincono.

    Arbitri
    Devo dire che per la prima volta hanno fatto talmente schifo da avere vergogna. Va bene che ai Sixers poco importa visto che vogliono perdere ma il modo in cui hanno tutelato Stat è stato indecente. Faceva passi e non venivano fischiati, palla a due convertito in fallo a suo favore, sbagliava la schiacciata e inspiegabilmente andava in lunetta. Hawes era furioso come dargli torto.

    Er mozzarella ha giocato poco mettendo il suo mattoncino senza brillare. Va bene così, ora interessano le W.

    Smith
    Ha giocato da bravo ragazzo. Vediamo quanto dura.

  • Danilo

    sempre sui Sixers : al momento quella che sembrava una tragedia ( lo scambio dell’unico All Star Holiday ) si sta rivelando un affare per Phila ( facendo le corna e starcuorna ). Anzitutto l’arrivo di MCW ( steal of the draft se non ROY ) a cui aggiungiamo Noel il prossimo anno e ( sempre al momento ) una scelta addirittura alla 11 prendibile perchè non top 5 di NOH… In tutto questo Holiday si è pure rotto una tibia per stress….

  • redbull

    alert

    a me pare di capire che il livello degli arbitri, anche in base alle partite che ho visto, faccia parecchio pena quest’anno

  • Bill Simmons

    se è per quello jordan ha segnato pure 50elli a 40 anni

  • Michael Philips

    Simmons

    Jordan quando ne mise 51 (2001)aveva 38 anni, non 40 , ma va bene lo stesso, ugualmente impressionante.

    Io non capisco la scelta possibile dei pistons: monroe lo vedo molto limitato dalla presenza di drummond, e non perché questo sia più forte ma perché di fatto occupano la stessa posizione.

    Drummond prende più rimbalzi e più stoppate, ma piazzatelo in post e non saprà che fare, oltre ad essere ben più scarso di monrore in difesa. Ora, ok, ha 20 anni, ma anche lavorando sodo è ben lontano dall’essere un centro dominante o che comunque può essere ritenuto affidabile.

    Monroe mettilo in un team da titolo e ci starebbe bene. Se gli dai la palla in post può far danni, sia dalla media che entrando di forza.

    Il problema è aver preso josh smith un eterno mezzo giocatore che per 2 gare ottime che mette, ne gioca 8-9 pessime. Certo, anche lui lo vorrei vedere in un contesto serio, in cui non ha responsabilità offensive e si occupa solo di difendere(odom 2.0).

    Ah, riguardo le trollate di un troll, mi sorprendo che qualuno abbia seriamente pensato che io possa essere la stessa persona che ha il nick shaq forever.

    In effetti in passato(su play.it) è capitato di vedere più utenti gestiti da una sola persona, in alcuni casi si trattava addirittura di alcuni gestori del blog che insultavano chiunque non fosse d’accordo con loro.

    Comunque non siamo la stessa persona: immaginare di commentare con due nick diversi, scrivendo cose diverse mi fa venir noia solo a pensarci, oltre al tempo perso!

    Sveglia!

  • L’Ammiraglio

    R.I.P. Biyombo… Sei stato un eroe.

  • gasp

    Alert
    Ok giocano meglio in difesa (anche senza Chandler,strano) ma come hai scritto devono giocare meglio in attacco,ma la cosa diversa é l’atteggiamento:piú aggressivi,piú uniti e quando entrano in crisi non fanno isolamenti continui.

    Uno scambio Monroe-Turner credo sarebbe vantaggioso per entrambe le squadre:Detroit non avrebbe il problema dei tre lunghi e andrebbe a formare un quintetto molto temibile (Jennings-uno qualunque-Turner-Smith-Drummond sarebbe da 2-3 posto) e Phila avrebbe un bel trio giovane e su cui puntare come Noel-Monroe-MCW.

  • Magic

    Knicks più che buoni, ottimi Stat e Jr Smith (e potrei fermarmi qui!).
    Melo falloso al tiro, ma positivissimo nel cercare i compagni ed in difesa.
    Bene così.

  • mad-mel

    Infatti non e un record…e piu una constatazione. Cmq mostruso.
    Qualcosa e cambiato a ny. Sono ritornati tutti e la condizione fisica e mentale migliora. Firmerei col sangue avere un stat gia cosi….che cmq e lameta di quello di tre anni fa. Manca solo la questione jr smith.

  • shaq4ever

    MP
    aggiungerei che quando tu tifavi zo, io tifavo i lakers di shaq

    commentare da anni con due nick diversi e usando proxy per dissimulare l’IP sarebbe proprio da geni del male..

  • aekeros70

    Coach thibo probabile che andrà a ny l’anno prosssimo e Chicago prenderebbe Carmelo e George Karl. Da questo si genera la dipartita di noah e Chicago da rifare! Comunque apparte questo buongiorno, e go niners go!!!

  • cuni

    Ammiraglio

    Che è successo a Bismack? X il poster che ha preso?

  • Michael Philips

    Shaq

    ma in realtà a questa cosa IO/TU avevamo pensato, per creare un alibi di ferro e proseguire quindi con il mio/tuo geniale quanto gratuito piano criminale.

    Sì, io ho tifato jordan nel 1995, malone nel 1996-1998, mourning dal 1998 fino a quando non ha dovuto ritirarsi, poi un pò vince, un pò shaq nei primi 2000’s e poi lebron.

    Non ho mai seguito un team preciso, ma ho sempre simpatizzato per un giocatore preferito, cosa questa che pare non essere abbastanza cool, ma che credo sia l’andazzo di tutti i non tifosi NBA presenti nel blog.

    Parlo di “non tifosi” perché essere italiano o comunque europeo e al contempo tifoso di boston, lakers o simili, ha senso quanto può averlo essere del nebraska e tifare appassionatamente per inter, milan o juve…

  • low profile

    Michael4ever

    sei un genio del male

  • shaq4ever

    ma jennings 18 assist?? wtf??

    qualcuno sa se dirk era accoppiato ad anthony davis stanotte?

    chicago 5 vittorie in fila, ora a 1 vittoria dal 50% (che porterebbe 5 squadre dell’est con almeno il 50%, incredibile!)

    denver 5 W in fila, molto altalenanti, ancora difficile giudicare shaw

  • ILoveThisGame

    MP Manroe più forte di Drummond in difesa penso che l’hai visto solo te, secondo me Manroe non è un centro puro come Andre per questo se devo scegliere nel ruolo di ala grande prendo Smith tutta la vita, se riesce ad avere continuità è un top 10 15 della lega, come hai detto difensivamente è un mostro, ed anche in contropiede fa male, è un ala grande con caratteristiche atipiche ma il fisico giusto.

  • low profile

    Shaq4philips

    lol

  • shaq4ever

    ahahahahah
    dai micheal4ever, non dire così che peggiori la situazione

    io ho tifato lakers con shaq, poi quando l’hanno sbattuto fuori ho odiato lakers e tifato miami finche shaq non è andato a phoenix. a quel punto sono passato a lebron, quindi prima cleveland e ora di nuovo miami

    io non ci vedo niente di sbagliato a cambiare squadra, alla fine si gioca in 5 con molti role player, quindi è evidente che uno tenda ad affezionarsi al singolo. se domani lebron andasse a milwaukee spererei nelle vittorie dei bucks, mentre inizierebbe a fregarmi poco di cosa fanno i vari bosh, chalmers, rashard lewis e compagnia cantante

  • Michael Philips

    micheal4ever pare il nick di un Jordan Lover di terzo dan.

    ILoveThisGame

    Drummond è una scommessa bella grossa. In difesa è stato stuprato da cani e porci, non scherziamo. Monroe, pur facendo meno numeri alla voce stoppate, rubate e rimbalzi, è mooolto meno fesso di andre, e lo era anche da rookie.

    Offensivamente Drummond è parecchio più grezzo dell’Howard 20enne, il che basta e avanza per capire quanto sia lontano dall’essere un giocatore dominante, anche perché howard a 20 anni era sì grezzo ma aveva già istinti difensivi che drummond non ha.

    Anche webber aveva sempre tante rubate e stoppate ma non ha mai saputo difendere come dio comanda. Lo stesso smith che mette sempre qualche rubata+steal non lo vedo come difensore dominante, e mai lo stato.

  • low profile

    Shaq

    io ho visto il secondo ed il terzo quarto
    nel primo tempo Davis ha seguito Dirk per tutto il campo difendendo anche bene solo che è stato un bagno di sangue con gli altri che entravano in area a piacimento, nel terzo è rimasto più interno a difesa del pitturato e Dirkone ha messo 5-6 tiri consecutivi per 20 punti nella sola frazione.
    La classica coperta corta

  • GOAT

    sei ti fai qualche giro su forum dei pistons la pensano esattamente all’opposto su Drummond e Monroe per quanto riguarda la difesa. peraltro carta canta

    https://pbs.twimg.com/media/Bcqsm5qCAAEu9xg.png#sthash.x5oonV0T.dpuf

  • Michael Philips

    GOAT

    Numeri eloquenti, indubbiamente(ma tanto le stats non contano in questo blog, o no?)ma sono l’unico che ha visto drummond soffrire contro qualsiasi lungo vagamente offensivo? Mentre Monroe tende a reggere meglio i duelli diretti?

    Poi poco da dire, i numeri sono dalla parte di Drummond e smith. Sarà che un team che difende così male anche quando ha smith e drummond le prende comunque. Andrebbero visti con minutaggi più elevati senza continui scambi.

    Io resto dell’idea che dar via Monroe non sia buona cosa, e che l’errore a monte sia stato prendere smith. Dare monroe per una guardia decente(chi?) potrebbe aiutare forse i pistons.

  • shaq4ever

    grazie Low Profile

  • ILoveThisGame

    ti assicuro che non guardo le stat per giudicare la difesa di un giocatore, Paul è sempre tra i migliori in steel ma difensivamente fa cagare ad esempio, secondo me Drummond è più portato alla difesa e la coppia migliore la forma con Smith, ha più potenziale,”chiede” meno possessi, va di più in contropiede e punisce gli aiuti del centro avversario con più off reb.
    Comunque le stoppate non sono un dato indicativo ma per un C contano, 0,5 sono pochine per Greg vuol dire che in aiuto ci va molto poco o con tempi sbagliati.

  • low profile

    Scusate ma le stats non sono precise, io seguo nbawowy che è molto affidabile e aggiornato e ad oggi la coppia migliore difensivamente parlando è Smith+Monoroe, l’unica sotto al punto per possesso e l’unica abbondantemente sotto il 50% di efg.
    è chiaro che senza Smith soffrono ma numeri alla mano è Drummond quello che penalizza di più

    metto il link del sito perchè non mi fa postare i risultati ma potete farlo da voi scegliendo il team, mettendo on smith + uno e off l’altro o tutte le combinazioni che preferite

    http://www.nbawowy.com/

  • Magic

    Monroe migliore difensore di Drummond proprio no, anzi, è proprio Monroe che soffre i lunghi dal grande talento offensivo.
    Ricordo lo scorso anno qualche duello con Cousins impietoso.

  • alert70

    Drummond

    Non sa giocare a basket ma oggi basta stoppare e prendere rimbalzi che si è papabili per un 10-12 mln l’anno. In difesa è ridicolo tanto è vero che con una finta, il bambino salta come un grillo. Poi saltando tanto va a rimbalzo per guadagnarsi la pagnotta. Ai liberi è favoloso, uno lo tira a destra, l’altro a sinistra, l’altro ancora lungo, quello successivo corto e infine uno dentro. Amen. Non ha movimenti offensivi, non ha tiro, ha le mani un tantino quadrate ma sufficienti per avere le lezioni da Sheed.

    Monroe in attacco è molto più completo, anche da rookie fece vedere delle buone giocate, ha buoni numeri a rimbalzo e in difesa non è mandrake. Aver subito DMC è stato NORMALE perchè parliamo di uno che se difeso in 1vs1 ti fa male per la varietà di movimenti e la velocità fuori dal comune per uno che pesa 125 kg.

    Sappiamo che i Pistons hanno puntato su Drummond, Monroe sa di essere in partenza per cui le statistiche che lo vedono sotto con Drummond lasciano il tempo che trovano. E’ solo un misero modo per avvalorare la loro scelta. Non possono certo dire che Monroe sia meglio o valga Drummond se hanno deciso di investire su quest’ultimo. A mio modesto parere si pentiranno di cederlo e nelle poche gare che ho visto Drummond non mi ha impressionato.

  • L’Ammiraglio

    Cuni

    Ebbene si…

  • 8gld

    La percentuale ad oggi che vien fuori dai commenti è che Monroe parte.

    @baubau: non lascerei Monroe per arrivare a Granger, Butler, Ariza.

    @Danilo: tra quelle elencate è quella che, se proprio deve esser scambiato, ci può stare.

    Parlare di Drummond a livello di basket e crescita ci può stare, meno a livello economico. Ha il contratto da rookie e scade con Smith. Fino a quel momento “non pesa in modo eccessivo”.

    Mettiamo che a febbraio non c’è scambio, da lì “salvo presa”.

    Il valore di Monroe ad oggi, a mio avviso, è sotto i 15.
    Smith è 4 – Drummond è 5 – Monroe 4-5.
    Calcolando che devi prendere un 3. Se esce una cosa interessante allora la scelta ci può stare. Se non esce è meglio lasciarlo andare o pareggiare un’offerta sotto i 15 calcolando che Smith ne prende 14 e alla stessa cifra o meno non nascono nemmeno “grattacapi” economici?
    Drummond: 2,4 – 2,5 – 3,2 – 4,4 ml.
    Per me possono coesistere e il cap, fino al termine dei contratti Smith-Drummond, non ne risentirebbe troppo.

    Se non arriva scambio “interessante” aspetterei di valutare l’offerta, quanto bisogna pareggiare.

  • Tra Monroe e Drummond scelgo il primo. La tecnica conta di più della potenza. Il primo sa giocare a basket…il secondo è una bestia..,sia in senso positivo (fisico) che tecnico (a parte schiacciare e saltare non sa fare nulla).

    Chi prende Monroe fa un affare…mi piacerebbe vederlo in qualche contesto organizzato con allenatori di livello (Popovich…Tibo??!) per me spaccherebbe…

  • hatersgonnate

    @ Statistici del giochino.

    Quanto sono rari 82 punti in un quarto? (Terzo di Dallas-
    NOP).

    Ieri ho visto una partita da D-League e non ho commenti tecnici.

  • ILoveThisGame

    Mi sbaglierò ma Monroe a me sembra l’erede di Al Jefferson, ottimo giocatore ma non tale da fare la differenza in semi final o final, Detroit potrebbe scegliere Drommund rischiando, è una scommessa ma per me sarebbe giusta come scelta, anche perchè rifirmare Greg vorrebbe dire avere di nuovo 3 contratti medio alti a lunga scadenza mentre Andre ha ancora l’ingaggio da Rookie.

  • i.graphicplayer

    Su Drummond, da uno che lo guarda sempre (causa presenza nel fantabasket). Chiede pochi possessi, prende pochissimi tiri (meno di 10 e ne mette quasi 6), genera un quantitativo di rimbalzi in attacco spaventosi, aiuta sul perimetro e recupera e in qualche situazione si accoppia anche con i 3 essendo parecchio più mobile di Monroe. Certo, ai liberi fa pena (ma piano piano sta migliorando) e in attacco è tutto da inventare. Ma è passato dall’anno scorso a vedere poco niente il campo a giocare con continuità quest’anno, e produce comunque 13 punti con 13 rimbalzi (di cui 5 abbondanti offensivi), 1.5 recuperi e 2 stoppate. Se tirasse il liberi con l’80 invece che con il 40 scarso farebbe tranquillamente 15/16 punti a partita (quelli di Monroe per capirci). Parliamo sempre di uno di 20 anni con tutto da imparare. Se gli insegni due movimenti in attacco secondo me questo fa 20+15 facili tutte le sere. Lasciando stare che atleticamente è un freak assoluto.

    Per altro, per tornare un secondo al paragone con Dwight, al secondo anno lui prendeva meno rimbalzi di Drummond, stoppava di meno, recuperava meno palloni, tirava peggio dal campo, ma segnava 3 punti in più. Forse il dwight che vi ricordate è un po’ “mitizzato” 😀

  • 8gld

    @ i.graphicplayer :

    aggiungendo: 2,4 – 2,5 – 3,2 – 4,4…come a dire oggi a 20 anni, se pur grezzo, a 2,4 mi mette numeri che vengono pagati di più. Ho ancora 3 anni a max 4,4. Un rischio che vale candela e dollari.

  • cuni

    Comunque l’ingenuità difensiva di drummond l’ho notata guardando la top 10 qualche giorno fa quando drummond ha saltato su una finta di tiro di valanciunas da 6 metri e mezzo

  • graphicplayer

    8gld esattamente. Anche perché HA 20 ANNI. Sarebbe potuto essere ancora in università. Ha tempo di sgrezzarsi e a quelle cifre li è un affare clamoroso. Non capisco come detroit abbia potuto pensare di cederlo. E tra l’altro con monroe gioca anche abbastanza bene. La fregatura per me è smith più che altro. Specialmente a quelle cifre..

  • 8gld

    Sono proprio quelle cifre che hanno fatto ingolosire Dumars lasciando scoperto lo spot 3.

    Non potendo tornare indietro ora si ritrova il prossimo: Smith 14 (se non scambiato)
    Drummond 2,5
    Monroe (se non scambiato rifirmato sotto i 15, mettiamo 12/13)
    Con 28,5/29,5 ti metti le plance a posto.
    Parti da Smith/Monroe(entrambi mancini entrambi possono ricoprire due spot)e sgrezzi Drummond(destro solo 5).
    A questi aggiunti gli 8 Jennings. Vedo quello che succede al draft e ho ml per prendere, se capita, un 3 funzionale.
    Perchè a Detroit l’anno dopo la situazione diviene ancor più interessante. Dumars ad oggi si ritrova nel 2015/16 l’eventuale pareggio di Monroe 12/13 – Smith 14 – Jennings 8 + i tre contratti da rookie di Pope/Drummond/Mitchell e basta. Diciamo sui 34 ml con Monroe. Ci sono i presupposto per andare su un 3 e un’altro tra spot 1e2.

    Se arriva scambio o a fine anno un F.A. che porti una “presa” in spot 3 allora ci può stare.
    Se arriva un’offerta dai 15ml e oltre (difficile) allora ok.
    Ma se non arriva la presa del 3 da trade o F.A. e il pareggio è tra i 13 personalmente un pensierino lo farei.