La Gazzetta lancia “NBA History 1997-2013”

Dopo la collezione dei libri sui più grandi giocatori della storia della Lega, il quotidiano rosa lancia una nuova iniziativa sui campioni NBA!

Ancora una volta la “Gazzetta Dello Sport” rinnova e conferma la sua dedizione verso l’NBA con l’ennesima collana da collezione da non perdere; dopo i 40 libricini sui giocatori che hanno e stanno segnando la storia della Lega, il quotidiano sportivo #1 italiano stavolta lancia u DVD dei campioni: NBA History 1997-2013!

17 Dvd Ufficiali NBA per rivivere i momenti migliori di una grande storia di sport. Ogni uscita sarà dedicata ad una stagione Nba, dal 1997 ad oggi, e conterrà la storia delle sfide, dei campioni e delle franchigie da record.
Una collana da non perdere, in edicola ogni settimana a partire dal 17 Gennaio in allegato al quotidiano.

La prima uscita, prevista per Venerdì 17 Gennaio al costo di €10,99 (più costo del quotidiano), sarà “Chicago Bulls campioni 1996-1997”: Il film ufficiale della stagione NBA 1996-1997, per vivere da protagonisti il trionfo dei Bulls di Michael Jordan e coach Phil Jackson e sentirsi in ogni momento parte di una grande squadra di giocatori entrati nella leggenda come Scottie Pippen, Steve Kerr, Dennis Rodman, Tony Kukoc.
L’entusiasmante viaggio dei Bulls attraverso la regular season, i playoff e le Finals NBA, con telecamere e microfoni al seguito della squadra sul campo, in ritiro e dietro le quinte. Una serie di interviste esclusive, per un punto di vista unico e irripetibile sul quinto dei sei trionfi dei Bulls dell’era di Michael Jordan.

Ogni Dvd, inoltre, conterrà il racconto inedito di Federico Buffa, giornalista e telecronista sportivo, considerato tra i massimi esperti del mondo Nba in Italia.

Inoltre, su la Gazzetta dello Sport del 17 gennaio, saranno rese note le modalità per partecipare alla proiezione del match tra Brooklyn Nets e New York Knicks, previsto per lunedì 20 gennaio nella Sala Buzzati in Gazzetta: il commento live sarà affidato a Dan Peterson e Davide Chinellato, mentre Federico Buffa racconterà i dietro le quinte del magico mondo Nba.
Un’occasione imperdibile per gli appassionati del basket made in USA.

Ecco nel dettaglio il piano dell’opera con data dell’uscita!
• CHICAGO BULLS CAMPIONI 1996-1997 dal 17 gennaio
• CHICAGO BULLS CAMPIONI 1997-1998 dal 24 gennaio
• SAN ANTONIO SPURS CAMPIONI 1998-1999 dal 31 gennaio
• LOS ANGELES LAKERS CAMPIONI 1999-2000 dal 7 febbraio
• LOS ANGELES LAKERS CAMPIONI 2000-2001 dal 14 febbraio
• LOS ANGELES LAKERS CAMPIONI 2001-2002 dal 21 febbraio
• SAN ANTONIO SPURS CAMPIONI 2002-2003 dal 28 febbraio
• DETROIT PISTONS CAMPIONI 2003-2004 dal 7 marzo
• SAN ANTONIO SPURS CAMPIONI 2004-2005 dal 14 marzo
• MIAMI HEAT CAMPIONI 2005-2006 dal 21 marzo
• SAN ANTONIO SPURS CAMPIONI 2006-2007 dal 28 marzo
• BOSTON CELTICS CAMPIONI 2007-2008 dal 4 aprile
• LOS ANGELES LAKERS CAMPIONI 2008-2009 dall’11 aprile
• LOS ANGELES LAKERS CAMPIONI 2009-2010 dal 18 aprile
• DALLAS MAVERICKS CAMPIONI 2010-2011 dal 25 aprile
• MIAMI HEAT CAMPIONI 2011-2012 dal 2 Maggio
• MIAMI HEAT CAMPIONI 2012-2013 dal 9 Maggio

Sarà possibile ordinare i Dvd mancanti direttamente in edicola oppure acquistarli on-line sul minisito dedicato all’iniziativa CLICCANDO QUI!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Quaqquo

    MALEDETTI VOI ROSAFANTI !

    il giornale ve lo potete tenere stretto, lo schifano pure le mie appendici carnose deretanali come carta igienica, ma i DVD potrebbero interessare

  • gasp

    La Gazzetta ormai é buona solo per pulirisi il didietro, ma i DVD sembrano interessanti (anche se 10 € sono un pò troppi)

  • Quaqquo

    d’accordo con te gaso, 10 euro sono una semifollia.. poi però sempre in edicola ti giri e vedi che il dvd del Libro della Giungla (bel cartone ci mancherebbe) va via a 14.99 e allora torni a arci un pensierino. La fregatura è la solita della uscite settimanali, se uscisse un cofanetto completo a 200 euro gli rideremmo tutti in faccia, così secondo me (e la mia mente malsana) ne venderanno un bel po invece.

  • Magic

    La Gazzetta è in netto declino rispetto ai fasti di un tempo (era un giornale eccezionale), ma CorSport e soprattutto Tuttosport sono qualcosa di VERGOGNOSO.

  • Quaqquo

    Credo sia la stampa sportiva (tralasciando quella che dovrebbe essere informativa per pietà) in toto che sia quasi arrivata alla frutta.

    Ormai con i vari blog e news 24h/24 non ha molto senso comprare un quotidiano a meno che il livello degli articoli non sia eccellente… e non ci siamo proprio.

    Zero approfondimenti, notizie copiate e spesso riportanti dati o numeri totalmente sballati, scritti da chi non ha palesemente amore per il gioco.

  • gasp

    Magic
    Vero,fino a 20-15 anni la Gazzetta era il top del top.

    Mi sembra che era proprio Tuttosport l’estate scorsa aveva quasi ogni giorno titoloni su Juve-Jovetic tipo “matrimonio ormai certo” o “Jovetic juventino”, invece poi è andato al City,ma si potrebbe rinominarlo “Tuttocalcio”.
    Ma le vette di ignoranza raggiunte da Studio Sport sono incommentabili.

    Quaqquo
    Ma in Italia ci sono tanti bravi/e giornalisti/e (la compianta Sportitalia ne era un’ esempio), ma solo che di leccapiedi e ladri ce ne sono di più

  • Ed NBA-Evolution che ci sta a fare? 😉

  • low profile

    parlare di stampa sportiva anche ai tempi d’oro è eccessivo, al massimo era stampa calcistica, che a maggio diventava ciclistica e una domenica si e una no formulaunistica, che poi manco quello, diciamo stampa ferraristica che è meglio.

    Scherzi (ma non tanto) a parte il declino della carta è inesorabile ma ciò che non capisco è come possano essere così scadenti rispetto al passato anche i contenuti on line, i soldi c’entrano, poi nascono sempre più blogger e tutto quello che volete ma oggi chi scrive è semi analfabeta quando va bene, vuoto nei contenuti il più delle volte, e pensare che nella nostra storia recente abbiamo avuto più di un fine dicitore anche, quando non soprattutto, in ambito sportivo.

    Della stampa main stream manco ne parlo per pudore, macchine da finanziamenti statali.

    adesso basta che mi mancava di scrivere pennivendoli e sveglia!!!!!1111!!!!1111 per il patentino da grUllino D.O.C.

  • cuni

    Gasp

    Ricordo anche “Juve-messi:ora si può” o “Stevan, vieni a Torino e ti chiameremo Juvetic”…robe da vomito

  • gasp

    Cuni
    Ma se fosse andato alla Juve questi titoloni ci stavano, ma la grandissima figuraccia sta che è andato a Manchester (anche se non sono nuovi a cantonate del genere).

    Low profile
    Ripeto,troppi raccomandati.
    Ci sono fior di giovani che sono ottimi giornalisti, e invece ci ritroviamo gente come Bagatta che trova lavoro solo perché lecca il culo bene.

  • low profile

    Gasp

    si però no

    Si perché è verissimo ciò che dici e concordo appieno, o per caso ti sei dimenticato che mi facevo chiamare Trigari?

    ma anche no in quanto tu che non sei un ragazzino dovresti sapere che la piaga dei raccomandati e dell’assenza di meritocrazia in generale ha limitato questo nostro paese sin dalla notte dei tempi, eppure anni fa chi scriveva anche piegandosi alle logiche di potere riusciva a confezionare testi di un certo spessore, senza stare a scomodare Gianni Mura ce n’erano tanti, oggi ne salvo 2

  • gasp

    Questo è successo perché le tv locali e Internet hanno creato un’omologazione tra i giornalisti:adesso va di moda urlare le notizie e fare gli ultras per la propria squadra (Mosca,Crudeli); scommetto che attualmente su cento giornalisti solo una ventina sa fare un’articolo senza iperboli e con termini ricercati.

    Una volta c’era Mamma Rai dove c’erano i migliori, che oltre a fare programmi in TV scrivevano per i maggiori quotidiani sportivi, chi voleva avere successo doveva avere un certo livello di cultura generali.

    Volendo oggi va di moda l’ incompetente di successo,chi attrae più l’attenzione di altri, invece una volta c’erano quelli: se ti piacevano ok se no affari tuoi.

    Questo discorso non vale solo per il giornalismo sportivo, ma per tutto il giornalismo in generale.

  • aekeros70

    Concordo con voi sul fatto dell’ignoranza media dei giornalisti…. In Italia quelli “sportivi” sono soprattutto calcistici e per caso qualche domenica fa, che ero in Italia, mi è capitato di seguire una partita di nfl commentata da bagatta…. Sentire calcio libero al posto di punt o fazzoletto giallo sono oscenità … E poi neanche le sa le regole del football!!!
    Comunque io lavoro nel giornalismo, al tribune di Chicago, ma non mi occupo di sport, vi posso assicurare che molti che hanno lauree prestigiose adesso sono considerati quasi meno di uno che ha esperienza sul campo. Comunque da noi sono tutti ottimi giornalisti, non a caso è una delle testate più importanti d’America.

  • low profile

    gasp

    un bel circolo vizioso, media più ignoranti per un pubblico più ignorante che richiede un linguaggio più ignorante, e così via il cane che si morde la coda all’infinito

    Aekeros70

    di che cosa ti occupi?

  • gasp

    Aekeros
    Davvero sei un giornalista?Addirittura al Tribune?Visto che ti sei fatto un’ idea dei giornalisti italiani, come sono dall’altra parte dello stagno?Migliori o uguali?

  • aekeros70

    Aime mi occupo di politica e politica estera e selezione del personale. I giornalisti sono più competenti ma anche qua c’è chi si fa i propri comodi…. Comunque noi ci battiamo per l’informazione mentre mi sembra che dei giornali italiani,apparte il sole 24h, ci si possa poco fidare… Comunque sono contento di qua… Ormai sono 8 anni che ci lavoro

  • gasp

    Low
    Esatto, e siamo arrivati ad un punto in cui gli immigrati sanno parlare meglio l’ italiano di noi…

  • gasp

    Aekeros
    Qui la maggior parte dei giornalisti è incompetente e leccaculo, per dimostrartelo guardoguarda il video http://m.youtube.com/watch?v=AOYeKTu1sTM , tolto Buffa li dentro sono il giornalismo italiano attuale

  • aekeros70

    Buffa è un giornalista vero. Dato che me ne occupo io ti dico che se uno si presenta per un lavoro minimo tre lingue le deve sapere, io ne conosco 5 (aiutato anche dalla doppia nazionalità) qui senza cultura e voglia,umiltà, di imparare non vai da molte parti…. Comunque buffa è un caso giornalistico a parte poiché a differenza degli altri giornalisti sportivi italiani (che non sempre sanno l’inglese ) non si concentra solo sul calcio… Questo lo rende superiore

  • sgm

    Scusami se ti rompo le scatole aekeros70, visto tu sei un giornalista che lavora in usa e è venuto fuori buffa,secondo te lí sarebbe un giornalista di punta o normale?Me lo sono sempre chiesto e molti lo sostengono.

  • low profile

    Buffa è superiore ma in quell’occasione aveva le sue colpe, cosa cavolo ci si è mischiato a fare con Mauro e Costacurta? va bene la platea maggiore rispetto al basket ma uno della sua cultura dovrebbe avere l’orticaria a stare nello stesso studio con certi analfabeti, se voleva occuparsi di calcio poteva fare i documentari tipo quello fighissimo che ha fatto su Maradona, non solo poteva esprimersi come solo lui sa fare senza essere deriso in diretta ma oltre tutto se come cronista è bravo come storyteller è il numero uno indiscusso.

    ha mollato il basket per ritentare l’avventura calcistica ai mondiali brasiliani, speriamo bene

    ps Aekeros fai fare delle figure barbine anche me che parlo male (malissimo) 3 lingue

  • aekeros70

    Ahahah low vabbe ma a me servono per lavoro e devo tenerle allenate senno mi cacciano a pedate ahahahah
    Comunque buffa sarebbe un buon giornalista sportivo qua… Sul calcio probabilmente sarebbe uno dei migliori sul basket è uno nella media come giornalista… Come storyteller beh mi è capitato di ascoltare mj23 e mi sono venuti i brividi… Soprattutto come ha descritto il flu game. Emozionante.

  • hanamichi sakuragi

    io vivo a torino per cui Tuttosporc (scritto proprio così) lo vedo passare abbastanza spesso. io lo definisco il novella2000 dei quotidiani sportivi. la gazzetta andrebbe bene nei cessi dei treni un giornale servo del potere se ne esiste uno. vergognoso come hanno trattato pantani dopo avergli leccato il deretano per una vita.
    in tutto questo, benchè sia un giornale che riserva più spazio alle squadre del sud, relativamente al calcio ritengo il corriere dello sport il migliore.
    comunque assodato che i quotidiani si occupano solo di calcio penso che le pagine sportive migliori le abbiano il corriere e la stampa.. il che è tutto dire

  • hanamichi sakuragi

    cmq i dvd gazzetta non sono male.
    io ho 2 serie.. ma non ho più spazio dove metterli ho i cassetti e le mensole che grondando dvd e giochi xbox e play… anche se mi solleticano

  • L’Ammiraglio

    Li avrei comprati forse 5 anni fa, ora non ci spenderei una lira nonostante credo sia la serie più interessante che hanno proposto.