NCAA Night Report (18/01/2014)

Syracuse e Wichita State ancora imbattute, Wisconsin cede ai Wolverines, Bene Louisville, pesante ko per Iowa State, soffre Kansas con un Wiggins spento

Syracuse continua la sua straordina serie utile, il duo Zanna-Patterson prova a ad ostacolare il cammino degli Orange ma invano, la corta rotazione di Jim Bhoeim con soli 7 giocatori in campo danno il risultato atteso, la corsa può continuare. Non può dire altrettanto Wisconsin che vede una bruca doppia L nel suo cammino, Trevon Jackson spara a salve c contro uno dei migliori attacco della nazione ogni lasciata è persa, Stauskas, LeVert e Robinson combinano per 57 punti. Ottima vittoria per gli Spartans che si portano sul 6-0 in conference, contro Illinois l’attacco trova il canestro il 56 % delle volte , Harris è il miglior marcatore della squadra con 23 punti, doppia doppia da 15 e 11 rimbalzi per Denzel Valentine. Per la numero 6 Villanova arriva la 5° vittoria nella Big East, la top 5 del Ranking è dietro l’angolo.

Top 5 sempre più salda per Wichita State che nella Missouri Valley non ha più concorrenti, il + 20 contro Indiana state li fa andare sul 19-0 con Early che si prende una giornata da spettatore con soli 4 punti in 20’. I Florida Gators trovano la vittoria contro Auburn grazie ai 21 punti dalla panchina di Casey Prather. Nella Big 12 arrivantor tre sconfitte pesanti per Iowa State, Baylor e Oklahoma State che cadono contro Texas, Oklahoma e Kansas; per Texas Holmes eguaglia il suo massimo in stagione a quota 23 punti sbagliando solo 4 tiri, Kane invece torna sulla terra con 15 punti e 7 perse con ben 9 errori al tiro su 12 tentativi.
I Sooner riescono a portare a casa la vittoria dopo una parta tirata, a 4’ dal termine Beaylor è avanti di 2 punti a quota 57-55 ma il canestro successivo arriva dopo più di 3 minuti ma ormai Oklahoma è scappata sul +6, inutile le due triple di Isaiah Austin negli ultimi 20”.

Kansas rischia una grandissima figuraccia contro Oklahoma State. Avnanti di 20 punti a fine primo tempo, Jayhawks rallentano nella ripresa con i Cowboys che arrivano anche al -1 con 6” da giocare. Ancora male Andrew Wiggins con soli 3 punti in 23 minuti che deve ancora dimostrare tutto quello che si dice di lui da più di un’anno, in 4 partite di conference sta segnando solo 12,7 punti con il 39% al tiro.

Kentucky prova a cancellara la cocente sconfitta contro Arkansas battendo Tennesse in una parta tutto sommato facile che vede Andrew Harrison grande protagonista con 26 punti. Difficile dire se riusciranno a rientrare nella top 10, ma con un Harrison in più ad aiutare Randle le cose potrebbero mettersi migliorare.

UConn si deve arrendere ai Cardinals che voglio tornare il più in fretta possibile in alto nel ranking, negli states c’è anche chi non li vorrebbe nemmeno nel tabellone della 68 a marzo a causa della loro schedule non troppo impegnativa senza vittorie di rilievo contro squadre importanti. Chi salirà sicuramente è Duke che asfalta North Carolina State sotto un -35 che lascia poco spazio ai commenti, Bene Andre Dawkins e Rasheed Sulaimon che uscendo dalla panchina realizzando rispettivamente 11 e 13 punti con il secondo che aggiunge anche 6 assist.

Male Creighton contro Providence, il tiro da 3 non è dalla parte dei BlueJays che proprio sul tiro pesante poggiano la maggior parte dei successi, McDermott chiude con 21 punti e 7 rimbalzi. Sconfitta anche per Ucla che cede sul campo degli Utah Utes, non basta ai Bruins la solita super prestazione di da 28 punti, 7 rimbalzi e 7 assist di Kyle Anderson

I Risultati

Syracuse (#2) – Pittsburgh (#22) 59-54

Wisconsin (#3) – Michigan 70-77

Illinois – Michigan State (#4) 62-78

Wichita State (#5) – Indiana State 68-48

Villanova (#6) – DePaul 88-62

Auburn – Florida (#7) 61-68

Texas – Iowa State (#8) 86-76

Kansas (#15) – Oklahoma State (#9) 80-78

San Diego State (#10) – UNLV 63-52

Baylor (#12) – Oklahoma (#25) 64-66

Kentucky (#13) – Tennessee 74-66

Elon – Massachusetts (#16) 74-84

Memphis (#17) – LeMoyne-Owen 101-78

Connecticut – Louisville (#18) 64-76

South Florida – Cincinnati (#19) 54-61

Providence – Creighton (#20) 81-68

Colorado (#21) – USC 83-62

Duke (#23) – North Carolina State 95-60

Saint Louis (#24) – Fordham 70-48

Utah – Ucla (#25) 74-69

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste