Gibson stende i Lakers, colpo Pacers, Miami K.O!

Vendetta Nets sui Knicks, Miami cade ad Atlanta, Gibson uccide i Lakers sulla sirena, colpi esterni per Houston ed Indiana.

 

 

 

Cleveland Cavaliers – Dallas Mavericks 97-102
CLE: Deng 20, Thompson 19 810 rimb), Varejao 18 (21 rimb), Irving 26
DAL: Marion 18, Nowitxki 17 810 rimb), Ellis 22, Calderon 11, Blair 15

I Dallas Mavericks resistono alla rimonta finale dei Cavs e vincono alla Quicken Loans Arena; i texani giocano un sublime primo tempo chiudendolo avanti 37-59 con Shawn Marion da 14 punti, Cleveland è impotente ma a 9’31” dalla fine, sul -16 (68-84), i ragazzi di coach Brown tirano fuori l’orgoglio ed arrivano fino al -2 (89-91) a 3’25” dalla fine! Dallas è nel panico ma Irving in 20” sbaglierà un tiro e una tripla, Ellis realizza 4 punti nel break di 7-1 che da il +7 (90-97) a 95” dalla fine. Cleveland ha un’ultima chance dopo lo 0/2 dalla lunetta ma infrazione di 5” sulla rimessa.

Detroit Pistons – Los Angeles Clippers 103-112
DET: Smith 24, Drummond 15 (11 rimb), Stuckey 29, Bynum 11
LAC: Barnes 10, Griffin 25, Jordan 16 (21 rimb), Redick 20, Crawford 26

Italian Job: Datome DNP

I Clippers tornano a vincere mettendo sempre più sale su quella ferita aperta che sono i Detroit Pistons; dopo aver chiudo sotto di 2 il 1° periodo (28-26), i Clippers vanno sotto 31-26i a poi cambiano marcia e piazzano un super parziale di 21-2 per il +13 (34-47). Detroit non riuscirà più a tornare in partita.

Charlotte Bobcats – Toronto Raptors 100-95
CHA: McRoberts 11, Jefferson 22 (19 rimb), Henderson 16, Sessions 23, Pargo 11
TOR: DeRozan 25, Lowry 21, Hayes 12 (13 rimb), Vasquez 15

I Charlotte Bobcats rischiano la frittata contro i Raptors scampandola al pelo dopo aver subito una super rimonta; i padroni di casa dominano in maniera imbarazzante andando perfino a toccare il +30 (71-41) a 5’ dalla fine del 3° quarto! Toronto però ci vuole provare e dal -30 arriva fino addirittura al -1 (93-92) con Lowry che sbaglia il libero del pareggio! Charlotte riuscirà dalla lunetta (7/8) riuscirà a portare a casa la vittoria visto che i canadesi non segneranno più.

Washington Wizards – Philadelphia 76ers 107-99
WAS: Ariza 13, Gortat 19 (11 rimb), Beal 22, Wall 14, Seraphin 16
PHI: Turner 11, Young 18, Hawes 11 (16 rimb), Carter-Williams 31, Thompson 13

Washington batte Philadelphia col suo duo di esterni Beal-Wall malgrado i 31 di Michael Carter-Williams; i capitolini prendono subito il comando e mantengono la doppia-cifra di vantaggio, nel momento più delicato sul +7 (75-68) schiacciata di Ariza, layup di Gortat e tripla di Webster per un 7-0 che vale il nuovo +14 (82-68) a 4’19” dalla sirena del 3°

New York Knicks – Brooklyn Nets 80-103

Memphis Grizzlies – New Orleans Pelicans 92-95
MEM: Randolph 23 (20 rimb), Gasol 14. Lee 19, Conley 13
NOP: Davis 27 (10 rimb), Gordon 12, Roberts 13, Ajinca 10, Evans 15

A Memphis non basta la super doppia-doppia di Zach Randolph (23+20) per evitare il K.O contro i Pelicans; grazie ad un break di 9-0 sul 76-76 gli ospiti scappano sul 76-85 a metà del 4° periodo, Memphis per 2 volte arriverà sul -2 ma prima Tyreke Evans e poi Anthony Davis rispingeranno gli assalti dei padroni di casa.

Atlanta Hawks – Miami Heat 121-114
ATL: Carroll 19, Millsap 26, Antic 17, Korver 12, Williams 12, Scott 12, Mack 13
MIA: James 30, Battier 11, Bosh 21, Allen 14, Chalmers 17

Continuano le “difficoltà” per i Miami Heat (stanotte senza Wade) nel mese di gennaio, 4^ sconfitta nelle ultime 6 per i campioni che stavolta cadono ad Atlanta; a 7’ dalla fine LeBron si accende realizzando 2 triple consecutive portando Miami dal -3 al +3 (104-107), ma Atlanta reagisce alla grande con un parziale di 10-1per il +6 (114-108). LeBron di nuovo accorcia con un gioco da 3 punti ma ad uccidere la partita ci penserà Kyle Korver, sua la tripla del 119-114 a 55”!

Chicago Bulls – Los Angeles Lakers 102-100 OT
CHI: Dunleavy 12, Boozer 11, Noah 17 (21 rimb), Butler 13 (11 rimb), Gibson 12, Augustin 27
LAL: Jelly 13, Gasol 20 (19 rimb), Meeks 16, Young 31

Taj Gibson eroe della notte allo United Center nel successo dei Bulls sui Lakes; a 4” dalla fine dei regolamentari Bull sul +3 (93-90) ma Noah commette un ingenuo fallo su Nick Young sul tiro da 3, 3/3 dalla lunetta per “Swaggy P” e 93-93 con 4” da giocare, Noah cercherà di farsi perdonare ma nulla. Overtime combattuto con di nuovo Young protagonista del pareggio Lakers a quota 100 a 6” dalla fine, stavolta Chicago va da Taj Gibson che si butta dentro e sul filo della sirena trova il layup della vittoria!

Houston Rockets – Portland Trail Blazers 113-126
HOU: Parsons 31 (10 rimb), Howard 24 (12 rimb), Harden 22, Beverley 17, Casspi 15
POR: Aldridge 27 (20 rimb), Lopez 13, Matthews 18, Lillard 24

Bella vittoria interna degli Houston Rockets sul campo dei Blazers con un solido Howard e col season-high di Chandler Parsons (31 punti); match chiuso dopo appena 6’ di gioco, Houston va a segno nei suoi primi 11 possessi offensivi della partita , 12/12 dal campo sbagliando solo un tiro libero con Howard, 11-25 con Portland che non rientrerà mai.

Golden State Warriors – Indiana Pacers 94-102
GSW: Lee 20 (12 rimb), Bogut 10 (13 rimb), Thompson 17, Curry 24
IND: George 23, West 17, Hibbert 14 (13 rimb), Stephenson 14 (10 rimb), Hill 15

Colpo in trasferta della notte invece messo a segno dagli Indiana Pacers che sbancano Golden State con una grande prova del quintetto base; ospiti che prendono l redini del gioco subito chiudendo il 1° quarto avanti 21-35, Indiana gestisce il vantaggio ma nel 4° periodo i Warriors si fanno sotto e la bomba di Klay Thompson a 2’05” vale il -4 (90-949! Neanche il tempo di gioire e l’Oracle aArena viene subito zittita da George Hill che risponde con la stessa moneta per il nuovo +7 (90-97), i Pacers chiuderanno la partita con un parziale di 8-2.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • agamennone

    ammiraglio non è neanche colpa del povero in your weis.
    mettiti nei suoi panni,come ti sentiresti essere un 40enne fallito,pelato,cesso che per trovare un po’ di passera deve girare l’est europa.
    poraccio,capisci le sue frustazione che puntualmente cerca di sfogare nei blog.

  • brazzz

    ammiraglio,altri
    la verità credo stia nel mezzo..
    vedere questi pacers con un record da 67w, come fossero una corazzata,fa onestamente sorridre,omale al cuore fate voi..vero però che son squadra solida,costruita bene,da stagione regolare,e che si son viste squadre ben più scarse avere exploit del genere,magari nei po…i sixers di iverson, o i nets delle 2 finals,i cavs di lebrone..ok ,avevano delle star,ma erano complessivamentepiù deboli..
    allora,la nba di sto decennio,mediamente,vale pochino,ma i pacers sono na buona squadra…

    noterete la mia signorilitò,non parlo più di bargs,..lascio che faccia tutto da solo..

  • in your wais

    Ammiraglio

    Se tu non fossi 1000 volte intervenuto a cacare il cazzo a chiunque parlava di LeBron o di Kobe, magari dando del coglione a chi non aveva una opinione simile alla tua, capirei il tuo modo di reagire…e come vedi la malizia non l’ho avuta solo io

    Detto questo, dato che non passo le mie giornate a commentare i tuoi posts, dubito seguirò il tuo consiglio, anche perchè a dire il vero, tante volte sei tu intervenuto a cazzo nei miei

    Ma ti assicuro che non è una vendetta o altro, semplicemente preferisco commentare dei rompicoglioni ma con cognizione di causa, piuttosto che gente che manco distingue un pallone da basket da un polverizzatore Thompson

  • shaq4ever

    cazzo il polverizzatore thompson…
    non lo sentivo da almeno 10 anni, dovrò riguardarmi il film al più presto

  • Iceman

    Gasp
    Parker ho letto che ha pensato di rimanere perché duke potrebbe reclutare l’anno prossimo un certo okafor di buone speranze(non so chi sia)
    Wiggins spero vivamente faccia un altro anno e non si faccia ingolosire dalla “certezza” della chiamata più alta nel caso gli altri due non si rendessero eleggibili.
    Embiid non so nemmeno cosa pensare,pare già abbastanza pronto ma un altro anno non può che fargli bene. A differenza degli altri due è un 94 ma gioca da talmente poco che è un libro quasi tutto da scrivere. Quello che fa intravedere è notevole

  • low profile
  • L’Ammiraglio

    Michele

    Ma hai letto da qualche parte che gli tifo contro o che mi stanno sulle palle? No.
    Io ho detto soltanto che una NBA dove una squadra come Indiana, in proiezione, fa 67 vittorie è una NBA decadente.

    Ho riconosciuto e scritto più volte che la trovo un’ottima squadra, costruita bene e che gira alla perfezione, ma ciò non toglie che non la trovo speciale.
    Parli di squadra costruite alla perfezione senza elementi magici: i Kings del 2002 o i Pistons del 2004, per fare due esempi. Beh, non c’è paragone con la povera Indiana.

    E comunque, parlandoci chiaro, tutte questi team avevano l’elemento che, tolto di mezzo, le avrebbe fatte comunque collassare o non arrivare parecchio lontano ( caso Sacramento). George, Billups e Webber ( nonostante quella famosa striscia di vittorie del 2003 con Divac+Miller).

    E se ricordi bene ricorderai pure che ho scritto diverse volte di aver adorato entrambi i team.

    Brazz

    Stesso discorso: apprezzo i Pacers e la loro “collettività”; ciò non cambia che se la miglior squadra della Lega è questa, io personalmente ne rimango quantomeno sospettoso.

    In your weis

    Io credo di essere sempre stato attinente alle argomentazioni, dico solo questo; se si parla di X, non vengo a parlarti di Y.

    Ricordo bene di essere intervenuto in discussioni in cui facevi parte; l’ultima è stata quella sui rinforzi a Miami. Ma di quello ho parlato, anzi, ho fatto una domanda rivolta a te personalmente.

    Detto ciò, sono spiacente del fallimento del nostro trattato. Con te ci parlo pure volentieri, basterebbe evitare determinati argomenti. In questo modo li evitavamo o li rendevamo palesi.
    Vabbè, pace e bene.

    Bella!

    ps: che cazzo è un polverizzatore Thompson?

  • gasp

    Iceman
    Jahlil Okafor (lontano cugino di Emeka) http://m.youtube.com/watch?v=hksgEp4fMTk&desktop_uri=%2Fwatch%3Fv%3DhksgEp4fMTk

    Inoltre l’anno prossimo sempre a Duke arriverà Tyrus Jones, amico di Okafor

  • prescelto

    ti chiami ammiraglio e non sai cos’è un polverizzatore thompson?dicesi un polverizzatore thompson un meccanismo usato come propulsore sulle navi o nelle rolls royce,ne parlava anche bulldozer bud spencer nell’omomimo film(gli serviva per la sua barca)

  • hanamichi sakuragi

    io su indiana concordo con l’ammiraglio nel suo ultimo post. anch’io pensavo ai pistons del 2004 o del 2005. squadra solida e tosta che faceva della difesa il suo marchio di fabbrica. ma per me con più talento di indiana, la quale, per altro, spero che vinca perchè mi paice come è costruita.

  • bulldozer
  • prescelto

    personalmente sono più contento quando vanno bene le squadre che giocano bene e unite come indiana,rispetto a quando vincono le squadre basate su un solo giocatore o al massimo su una coppia di campioni,a parte il fatto che il record di indiana è destinato a peggiorare dubito che facciano 15 sconfitte,per me sarebbe il massimo una finale san antonio-indiana,con il team che vale più del singolo e con le difese che dominano sugli attacchi e sugli isolamenti,l’ultima final giocata da squadre che si basavano solo sul talento individuale è stata pessima cioè miami okc, al massimo preferisco vedere una squadra che gioca col collettivo vs una che si basa sui singoli come l’anno scorso,infati l’anno scorso ci fu una finale da ricordare

  • Quaqquo

    Guardando il calendario che hanno i Pacers ci vuole uno sforzo collettivo da parte loro per peggiorare questo record, hanno ora un giro ad ovest non proibitivo (e già hanno battuto Golden State) poi delle trasferte post ASG ne hanno quasi 2/3 contro squadre (al momento) sotto il 50% di vittorie.
    Secondo me a 60/65 ci dovrebbero arrivare, se tutto rimane così.

  • prescelto

    @quaqqo io dico 60w sicuro, ma 65 ne dubito,ogni tanto una sconfitta di stanchezza qua e là ci sta specialmente verso la fine della rs.@pistol pete ma ti chiami così in onore di maravich o di sampras?in ogni caso hai buon gusto

  • shaq4ever

    non tirerei in ballo quei pistons che erano di altra pasta
    perfetti sotto tutti i punti di vista:

    un play ragionatore, eccellente tiratore e clutch (mr big shot non a caso)

    una guardia tiratrice off the ball, tra le migliori degli ultimi 20 anni per uscite dai blocchi

    un’ala piccola difensore puro e con un discreto tiro

    un’ala grande che sapeva fare tutto in attacco e in difesa, con tanto talento

    un centro tra i migliori difensori/rimbalzisti

    indiana è sì strutturata bene ma non così complementare. pre trovarne una cosi ben strutturata, ricordo solo boston, ultimamente

  • Quaqquo

    @ prescelto

    infatti secondo me la differenza tra le 60 o 65 (sempre ipetetiche) la faranno le ultime 10 gare e la situazione in classifica. Se Miami sarà molto indietro potrebbero anche rilassarsi in vista dei PO, ma se per dire ad ovest una tra OKC Spurs ecc avrà un record vicino al loro penso che continueranno a provarci, per avere il fattore campo anche in una eventuale Finale

    Oh, poi magari dopo l’ASG i Nix trovano la chinica giusta e la Eastern la vincono loro ahahahahaha

  • in your wais

    No Ammiraglio, questa è una coltellata in petto…la scena del polverizzatore Thompson andrebbe studiata nelle scuole al pari della Divina Commedia, non ne puoi essere ignaro!!

  • low profile

    e si che l’ho pure linkata ore fa

  • brazzz

    comunque su..non si possono paragonare sti pacers a i kings o ai pistons del 2004,per favore non si può sentire
    concordo con “ammiraglio”(notare virgolette eheh)sul fatto che se questi vincono 67 partite poveri noi,perchè 67 è un numero da squadrone,che questi di sicuro non sono
    detto questo,sono una buona squadra,e visto il livello medio squalliduccio, 60w ci stan tutte tutte…ragazzi,questi giocano a basket, e già di per sé è un plus(pensare a robe tipo knicks,per capirsi)

  • Iceman

    1 miliardo di dollari di ricompensa per chi indovina il bracket della march madness

  • L’Ammiraglio

    Confermo: mai visto quel film. Adesso crocifiggetemi pure…