Vendetta Nets, umiliati i Knicks a NY!

Solita tragica, deprimente, triste mattinata a New York con i Knicks che vengono umiliati dai Nets di Joe Johnson che si rifanno del -30 dell’andata

 

 

 

New York Knicks – Brooklyn Nets 80-103
(16-27; 38-52; 55-71)

Knicks: Anthony 26 (12 rimb), Shumpert 5, CHandler 4 (10 rimb), Felton 9, Smith 15, Prigioni 2, Bargnani 5, Hardaway Jr. 11, Udrih, Aldrich 1, Tyler 2, Murry, Stoudemire DNP
All. Woodson

Nets: Johnson 25, Pierce 3, Garnett 6, Anderson 15, Livingston 4, Blatche 19 (12 rimb), Williams 13, Kirilenko 3, Teletovic 8, Terry 3, Plumlee 4, Evans DNP
All. Kidd

Top performance
Rimbalzi: Anthony 12 (3 off, NYK) / Blatche 12 (1 off, BKN)
Assist: Felton 6 (NYK) / Pierce & Johnson 5 (BKN)
Recuperi: Anthony 2 (NYK) / Blatche 2 (BKN)
Palle perse: Felton 3 (NYK) / Williams 3 (BKN)
Stoppate: Shumpert 1 (NYK) / Garnett 1 (BKN)

Statistiche di squadra
Rimbalzi: NYK 45 (14 off) / BKN 45 (8 off)
Assist: NYK 13 / BKN 25
Recuperi: NYK 4 / BKN 11
Palle perse: NYK 16 / BKN 14
Stoppate: NYK 2 / BKN 4

Italian Job: Bargnani 5 pt (2/6, 1/1 tl), 2 rimb, 1 ass, 3 perse

MVP: Joe Johnson (BKN) 25 punti (4/7, 4/8, 5/6), 6 rimbalzi (1 off), 5 assist, 1 recupero

Recap

Solito frustrante matinée al Madison Square Garden, in occasione del “Martin Luther King Day” la banda di scappati di casa dei Knicks perde il derby contro dei Brooklyn Nets del rientrante Deron Williams, che senza far nulla di speciale si sono portati a casa il referto rosa.

Matinée giusto? NY ci tiene a mantenere le tradizioni che vedono le loro partite giocate alla mattina chiuse già all’intervallo seguite dalle solite umiliazioni (Spurs, Celtics, Grizzlies) e anche stavolta è andata così; partita equilibrata fino a metà del 1° quarto, poi deliri offensivi/difensivi dei padroni di casa con palle perse a go go e una difesa che neanche se scioperasse sarebbe così inesistente: Joe Johnson (20 punti nel 1° tempo) inizia a bruciare la retina, break di 11-2 che da il +11 (12-23). Da quel momento i Knicks vanno solo da Anthony senza risultati, Johnson & Co. sono caldi e toccano il +18 (28-46) a 3’54” dalla sirena di metà partita. Qualche magata di Melo e NY chiude i primi 24’ sotto solo di 14 (38-52) quando una squadra seria le avrebbe dato 30 punti (vedi San Antonio).

Nella ripresa la musica non cambia, i Nets girano la palla che è un piacere mettendo sempre in ritmo i tiratori negli angoli (Anderson & Johnson) con Shaun Livingston ottimo direttore d’orchestra; NY si spreme arrivando fino al -10 (47-57) dopo 4’ con Felton che sbaglia la tripla del papabile -7, da li Brooklyn ricomincia a macinare il suo gioco orchestrale chiudendo il 3° quarto sul +16 (55-71) tirando 9/26 da 3 con 20 assist a referto contro i 10 dei Knicks.

Esilarante l’intervista tra il 3° e 4° quarto di Mike Woodson che chiede più movimento ed attenzione in difesa e alla prima azione Prigioni si perde Williams che lo castiga da 3 con Anthony desolato in panchina (vedi foto sotto), a 923” sempre D-Will spara il fade-away del +21 (60-81) mandando i titoli di coda e facendo sfogare il pubblico del Garden che, come da prassi, inizia a lasciare il l’arena sconsolato come sempre con al 15esima sconfitta interna su 22 partite!

knicksfailure

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B