Curiosità dal passato…Walt Bellamy (1968/69)

Questa settimana per la rubrica del passato parliamo di un grandissimo giocatore e di un record che farà la gioia del nostro direttore

 

Questa settimana vengo meno ad una delle “regole” di questa rubrica. Questa settimana parliamo di uno dei più grandi della storia NBA. Uno che, e scusate la ripetizione, ha fatto la storia di questa lega. Solo che non parleremo della sua carriera da professionista e nemmeno di quella al college con la casacca di Indiana University.

Anche perchè se dovessimo parlare della carriera di uno che ha segnato 20.941 punti e preso 14.241 rimbalzi nei 14 anni passati sui parquet della NBA ci servirebbero due o tre puntate. Ma soprattutto se dovessimo parlare nello specifico di Walt Bellamy e di chi è stato nella lega staremmo scrivendo su un blog che si occupa di taglio e cucito e non di NBA, ed io so quanto competenti e preparati siete voi che leggete.

Noi però parleremo di una stagione specifica di questo grandissimo centro, della stagione 1968/69, quella dove Bellamy ha stabilito un record assoluto che difficilmente sarà battuto in futuro. La stagione 1968/69 è la sua ottava nella lega, la quarta in maglia Knicks. A New York ci sono grandi aspettative per questa stagione visto anche che la precedente si è conclusa con il raggiungimento dei playoff e con una eliminazione per mano dei Philadelphia Sixers. Bellamy ha disputato la solita grande stagione, fatta di punti, 16,7, tirando come sempre sopra il 50% dal campo, andando in doppia cifra anche nei rimbalzi, 11,5 a sera, e dimostrandosi l’unico centro in grado di combattere ad armi pari contro il duo che imperversa da anni nel pitturato in quel periodo nella lega, Wilt Chamberlain e Bill Russell.

Bellamy inizia la stagione come al solito, alla grande, con sei partite consecutive in doppia doppia. Poi una leggera flessione alla metà di Ottobre, all’epoca la NBA iniziava agli inizi di quel mese, ma tra la fine del mese e Novembre il centro nativo del North Carolina ritorna ai suoi parametri standard.

Solo che i Knicks non vanno così bene come ci si aspettava, la stagione scorre via con la squadra della grande mela che viaggia sempre intorno al 50% di vittorie. Così la settimana prima di Natale del 1968 Ned Irish, l’allora proprietario e presidente della franchigia, in accordo con coach Red Holzman, decide di cedere Walt Bellamy e Howard Komives ai Detroit Pistons in cambio di Dave DeBusschere. Ironia della sorte il 20 Dicembre 1968 Bellamy fa il suo esordio in maglia Pistons con il suo inseparabile #8 proprio contro i Knicks. Fino a quel momento New York e Bellamy hanno giocato 35 partite nella lega.

Si da il caso però che Detroit abbia invece giocato solo 29 partite al momento del suo arrivo ai Pistons. La stagione del “Rookie Of The Year” del 1962 prosegue a Detroit con una squadra che giace sul fondo della classifica della Eastern Conference e che non ha i mezzi per risollevarsi. Bellamy da comunque il suo apporto come ha sempre fatto da quando è stato scelto con il numero 1 al draft del 1961 dai Chicago Packers, gli attuali Washington Wizards. Partite in doppia cifra per punti e rimbalzi, grandi movimenti offensivi, per non parlare delle capacità a rimbalzo.

Si arriva così al 13 Marzo 1969. Detroit gioca in trasferta a San Diego contro i Rockets al loro secondo anno nella lega ed in lotta per un posto ai playoff. E quel 13 Marzo Walt Bellamy fa la storia della lega!

Bellamy scende in campo per giocare la partita numero #83 della sua stagione.

Ed il giorno dopo a San Francisco gioca la numero #84, poi ancora San Diego, #85, e Phoenix #86.

I Pistons tornano a Detroit per giocare contro Seattle e Chicago le ultime due partite della stagione. E Bellamy gioca anche quelle, #87 e #88.

Si, Walt Bellamy nella stagione 1968/69 giocò ben 88 partite di regular season, 35 in maglia Knicks e 53 in maglia Pistons.. Ogni tanto qualche record strano, di quelli di cui ci piace parlare è stato fatto anche da un grande giocatore.

Che ci ha lasciato recentemente il 2 Novembre 2013. R.I.P. Walt, nessun’altro potrà mai più giocare 88 partite di regular season

EPISODI
– Joe Fulks
– Vanos-Phills-Sealy-Dele (Parte 1 – Parte 2)
– Darrall Imhoff
 The Miracle Shot

– The Baseline Bums!
– Hawks-Bucks (1977)
– Chris Mills e il bus!
Don Boven

Doc. Abbati

Il diversamente giovane del gruppo, appassionato di motociclismo e, soprattutto, dello sport made in USA , fan dei Lakers, dei Raiders e dei Mets rigorosamente in quest’ordine, seguo il basket NBA fin dagli anni 70 Nickname: Doc.Abbati