NCAA Night Report (03/02/2014)

Syracuse dice 22 vittorie consecutive, in Oklahoma la maratona premia Iowa State all’ultimo minuto, Bene Villanova in casa di Xavier.

 

 

Syracuse (#1) – Notre Dame 61-55
SYR: Cooney 33 ( 4 rub.), Grant 9, Fair 6, Ennis 6, Gbinije 3, Christmas 2, Roberson 2, Keita
ND: Sherman 16, Vasturia 13, Connaughton 11, Atkins 9, Knight 4, Beachem 2, Auguste, Jackson

Villanova (#6) – Xavier 81-58
VILL: Bell 27, Hilliard 17, Pinkston 11, Ennis 9, Ochefu 7, Arcidiacono 4, Hart 4, Jenkins 2, Reynolds, Chennault
XAV: Christon 17, M.Stainbrook 14 ( 11 rimb.), Martin 13, Farr 6, M.Davis 3, Philmore 2, D.Davis 2, Randolph 1, Coker, T.Stainbrook, Stenger, Whelan

Oklahoma State (#19) – Iowa State (#16) 97-98 3OT
OKST: Nash 26 ( 10 rimb.), Smart 20, Brown 19 ( 10 rimb.), Williams 15, Forte 9, Murphy 7, Hammonds 1, Sager
ISU: Kane 26, Ejim 22 ( 13 rimb.), Niang 17, Hogue 10 ( 13 rimb.), Morris 10, Thomas 8, Long 5, Walker

Commento

Syracuse non conosce la parola sconfitta in questa stagione, 22 partite e 22 vittorie per gli Orange di Coach Jim Boeheim: Notre Dame è lontana anni luce dai fati di un tempo e la facilità con cui Syracuse perfora la difesa dei Fighting Irish nel primo tempo è senza commento, Trevor Cooney realizza un incredibile 9 su 12 da 3 punti chiudendo con 33 punti. Villanova si riporta provvisoriamente in testa alla Big East grazie alla vittoria su Xavier che è alla 4a sconfitta(3a consecutiva) nella ultime 6 partite, l’avvio delle partite di conference aveva dato un’altra impressione dei moschettieri. Tornando agli Wildcats grande partita di James Bell con 27 punti frutto di un ottimo 10/14 al tiro in 31 minuti in campo.
Partita d’altri tempi quella che va in scena alla Gallagher-Iba Arena a Stilwater in Oklahoma, sono necessari infatti ben 3 tempi supplementari per decretare Iowa State vincente della partita. Nonostante la lunghezza fuori dal comune della partite i due allenatori usano molto poco le rispettive panchine con ben 5 giocatori con oltre 50 minuti in campo fra le due squadre, Nash si prende carico dell’attacco di e Cowboys che però si deve arrendere alla tripla di Monte Morris a 42” dal termine.

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste