Dunleavy-Cousins, una faida senza fine…

Il centro dei Kings e l’ala dei Bulls anche nel loro ultimo incontro non si sono risparmiati col giocatore bianco che ha risposto nel post-partita.

Lunedì notte i Sacramento Kings hanno asfaltato i Chicago Bull 99-70 con una grande prestazione del rientrante DeMarcus Cousins (23 anni) il quale, tanto per cambiare, quando si trova sullo stesso parquet contro Mike Dunleavy Jr. (33 anni) qualche parola scappa sempre.

I due non sono nuovi visto che l’anno scorso, con Dunleavy ai Bucks, qualche scaramuccia non mancò (video sotto) ma stavolta niente contati proibiti, siamo passati alle parole forti; nel post-partita DMC ha definito Mike un clown che ha paura (di lui, ndr) e che ogni volta ci deve perdere del tempo, la replica dell’ex Bucks non si è fatta attendere: “Mi ha chiamato clown? Bè, voglio dire, vorrei rispondere ma i clown non parlano, posso mimarli qualcosa o fargli qualche animale con i palloncini” aggiungendo: “Questo è l’epitome della proverbiale frase del bue che da del cornuto all’asino, nessuno mi aveva mai chiamato così prima…c’é sempre una prima volta, no?”

Ma Dunleavy non ha finito: “Non ho nulla da dire, la sua reputazione parla per lui, è una boma con una miccia molto corta e quindi è impossibile ragionare ed è una cosa che lo condizionerà nella sua carriera. Io non ho mai avuto nessun problema con nessun giocatore nella Lega”  il 15 marzo i Kings faranno vista ai Bulls…attendiamo Gara3!

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • i.graphicplayer

    Gangsta Mike all’ennesima potenza! Vedere Dunleavy che risponde per le rime è come vedere Eminem in chiesa. Non si può fare XD