James e la scalata al Monte Rushmore NBA!

La stella di Miami ha parlato del suo obiettivo entro fine carriera parlando della scalata al monte olimpo della Lega.

A quanto pare il nuovo soprannome che ho affibbiato a LeBron James (29 anni) tanto male non gli sta, infatti per chi segue NBA-Evolution sui social-nework avrà notate che ultimamente chiamo il #6 di Miami “LeJordan Belfort” in riferimento al protagonista interpretato da un grande Leonardo Di Caprio nell’ultimo film di Martin Scorsese “Wolf Of Wall Street“.

In origine il soprannome era dovuto (scherzosamente) dal fatto che James abusasse di sostanza proibite viste alcune prestazioni a dir poco discutibili in stagione però, dopo l’ultima intervista rilasciata ad NBA TV, è emerso anche la sua ossessione per il successo massimo; infatti James ha dichiarato che: “A fine carriera voglio essere insieme a quei 4 più grandi di sempre e se non non mi volessero, si cercassero un altro posto sul monte” aggiungendo: “Qualcuno dovrà farmi posto, non lo deciderò io ma il grande architetto, a fine carriera voglio essere su quella cima”.

LeBron infatti ha paragonato la sua carriera alla scalata del monte Rushmore dell’NBA dove, lui, vede in cima Michael Jordan, Larry Bird, Magic Johnson e Oscar Robertson ma non è finita qui; l’ex Cavaliers ha voluto lanciare anche una frecciatina alla Lega che, secondo lui, non lo ha tenuto molto in considerazione in merito all’award di miglior difensore dell’anno: “Onestamente credo di esser stato snobbato per 2 anni consecutivi, sono serio, questa è una delle cose più egoiste che ho…mi sento come avessi dovuto vincerne almeno uno” i 2 anni consecutivi a cui James si riferisce sono quelli che hanno visto trionfare Tyson Chandler (2011/12) e Marc Gasol (2012/13).

Lui ne sarebbe fiero...forse!
Lui ne sarebbe fiero…forse!

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B