Le sospensioni di Bynum: “Tirava troppo!!!”

La vicenda Cavs Bynum è giunta alla sua conclusione da circa un mese, adesso dall’Ohio arrivano interessanti notizie sul perchè

Il problema principale di Andrew Bynum (25 anni) è….Andrew Bynum stesso. E questo è uno dei pochi dati di fatto della carriera del centro attualmente in forza, se così si può dire, agli Indiana Pacers.

Negli ultimi anni la sua carriera è stata costellata da notizie riguardanti molto più fatti extra-cestistici che cose successe su un campo da basket. E come componente dei Cleveland Cavaliers ha confermato questo trend. Partite giocate poche, 24, certo 24 in più che a Philadelphia verrebbe da dire, statistiche non degne di un giocatore su cui non più tardi di tre anni fa si spendevano complimenti e paragoni illustri, 8.4 punti e 5.3 rimbalzi a partita. Poi improvvisamente, ma nemmeno tanto, è arrivato il divorzio dalla franchigia dell’Ohio.

All’inizo sembravano motivazioni degne del peggior gossip piuttosto che riferite al mondo del basket giocato, adesso invece emergono particolari che darebbero un’altra visione su quanto accaduto.

Secondo Andrew Wojnaorwski di NBA On Yahoo, l’atteggiamento di Bynum negli ultimi allenamenti in maglia Cavs sarebbe stato più simile ad un uomo destinato all’autodistruzione rispetto a quello di un professionista pagato 12,5 mln di $ a stagione. Praticamente ha smesso di pensare a se stesso come a un giocatore utile alla franchigia. Durante le sedute tecniche non rispettava nessuno degli schemi di gioco proposti da coach Mike Brown tirando ogni volta che aveva la palla in mano e da qualunque distanza, disturbando i compagni e dimostrandosi solo un fattore di disturbo per la squadra. Ed in più di un’occasione ha manifestato il suo disprezzo per Mike Brown come uomo e come coach, anche a parole.

Da qui prima la sospensione e dopo l’allontamento dalla franchigia con cessione.

I Bulls hanno preferito non rischiare con il centro di Plainsboro, rilasciandolo dopo la trade, i Pacers, invece, hanno deciso di accettare la scommessa. Chi avrà ragione?

 

Doc. Abbati

Doc. Abbati

Il diversamente giovane del gruppo, appassionato di motociclismo e, soprattutto, dello sport made in USA , fan dei Lakers, dei Raiders e dei Mets rigorosamente in quest’ordine, seguo il basket NBA fin dagli anni 70 Nickname: Doc.Abbati

  • Iceman

    Leggendo il titolo pensavo che avesse tirato in altro modo

  • Indiana l’ha preso solo per toglierlo a Miami, ma nn scenderà quasi certamente mai in campo, è la giusta fine che merita un merdoso come lui, andare ad elemosinare qualche contrattino in Cina, fottiti ciccione!

  • L’Ammiraglio

    “fottiti ciccione!”

    Commento illustre che appoggio in pieno.

  • aekeros70

    Scusate l’ot… Nessuno si interessa di nhl?

  • io, sono un tifoso Flyers 😉