NCAA Night Report (14/02/2014)

Clamoroso Upset di Arizona State nel Derby dello Stato dopo 2 supplementari, SMU si mantiene in ritmo. Facile Louisville su Temple

 

 

 

Arizona State – Arizona (#2) 69-66 2OT
ASU: Marshall 29, Carson 17, Bachynski 13 ( 7 rimb. 8 stop.), McKissic 5, Barnes 5
ARIZ: McConnell 17, Johnson 14, Tarczewski 13 ( 13 rimb.), Gordon 13 ( 10 rimb.), Hollis-Jefferson 9, Korcheck, Pitts, Mayes, York

Temple – Louisville (#13) 58-82
TEM: Cummings 16, Lee 14, DeCosey 8, Pepper 7, Watson 6, Williams 5, Brown 2, Pendergast, McDonnell
LOU: Harrell 22 ( 10 rimb. 4 stop.), Smith 15, Blackshear 13, Hancock 11, Jones 9, Mathiang 4, Gill 3, Van Treese 2, Levitch 2, Agau 1, Rozier, Henderson

Rutgers – Southern Methodist (#23) 65-77
RUTG: Mack 17, Jack 15, Etou 8, Seagears 6, Judge 5, Moore 4, Lewis 4, Brown 4, Kone 2, Zurich
SMU: N.Moore 21, Russell 16, Cunningham 10, Kennedy 8, Williams 6, Manuel 5, B.Moore 4, Head 4, Brown 3, Frazier

Commento

Incredibile ed imprevedibile Upset quello che va in scena alla Wells Fargo Arena di Tempe in Arizona, I Sundevisl padroni di casa mettono alle corde i ben più quotati Arizona Wildcats; gli ospiti non riescono mai a mettere un discreto margine e Arizona State trova fiducia e ci crede, la partita si prolunga fino al secondo tempo supplementare che viene deciso da una delle 8 stoppate di Jordan Bachynski.
I Mustang di Coach Larry Brown continuano il loro momento positivo battendo in facilità gli Scarlet Knights della Rutgers University, Nic Moore realizza per la 3° volta stagionale più di 20 punti, importante anche l’apporto della panchina con 23 punti e 15 rimbalzi, per Rutgers pesantissimo il 3 su 14 dalla lunga distanza.
Vittoria facile per Louisville contro Temple che non resiste nemmeno un tempo, Harrell chiude con 22 punti, 10 rimbalzi e 4 stoppate una delle sue migliori partite in maglia Cardinals. Gli Owls restano fanalino di coda della AAC con una vittoria e 10 sconfitte

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste