Deng via da Cleveland per una scelta?

Appena arrivato e già tra pochi giorni potrebbe rifare le valigie per andare in un’altra squadra in cambio di una prima scelta al prossimo Draft.

Luol Deng (28 anni) è sbarcato ai Cleveland Cavaliers il 7 gennaio nella trade che ha visto coinvolto Andrew Bynum (26 anni), subito arrivato l’inglese ha capito che l’ambiente non era dei migliori tanto che all’idea del rinnovo è sempre stato molto vago e adesso potrebbe già rifare i bagagli!

Deng si è più volte lasciato andare a giudizi pessimi sull’ambiente Cavs, arrivando a dire che certe cose da lui viste durante le sedute di allenamento non sarebbero mai potute accadere nei Chicago Bulls.

A questo si è aggiunto anche il licenziamento del G.M. dei Cavs, Chris Grant, fautore della trade e sponsor #1 della permanenza del nativo del Sudan con la maglia della franchigia dell’Ohio, e l’arrivo del nuovo G.M., Dave Griffin, che dietro mandato del proprietario di Clevaland, Dan Gilbert, ha altri piani per il futuro.

Piani che prevederebbero la cessione di Deng e di altri veterani tra cui Anderson Varejao (31 anni) e Jarrett Jack (30 anni), così da abbandonare velleità da play off e dedicarsi alla ricostruzione della franchigia, sfruttando il talento dei giovani presenti nel roster a cui si aggiungerebbe una prima scelta, si spera alta, anche dal draft 2014.

Oltretutto per evitare di perdere il prodotto di Duke gratis, che se non rifirmasse con i Cavs diventerebbe unresricted free agent, la cessione magari in cambio di una scelta sarebbe un bel colpo per Griffin.

Per cui visto che ci sono franchigie interessate a portarsi a casa un veterano come Deng, che sarebbe utile sia in campo che nello spogliatoio, Cleveland ha deciso di sondare il mercato per vedere se questa trade può diventare realtà. Per cui si sono intensificati i “discorsi” con alcune franchigie, Wizards, Pistons e Bobcats, che sembrerebbero le più interessate.

Insomma come al solito da un paio d’anni a questa parte nei Cavs sembra regnare un caos nemmeno troppo organizzato, vediamo se il nuovo G.M. saprà dare finalmente un ordine alle idee per cercare di riportare la squadra a livelli competitivi nella lega.

 

 

Doc. Abbati

Doc. Abbati

Il diversamente giovane del gruppo, appassionato di motociclismo e, soprattutto, dello sport made in USA , fan dei Lakers, dei Raiders e dei Mets rigorosamente in quest’ordine, seguo il basket NBA fin dagli anni 70 Nickname: Doc.Abbati