Rivincita LeBron, Thunder asfaltati! Bene Curry!

Miami domina Oklahoma City a casa sua con i Three Kings” a quota 81 punt, Golden State ferma la striscia di Houston con super-Curry, ok Denver

 

 

 

Milwaukee Bucks – Denver Nuggets 90-101
MIL: Butler 17, Ilyasova 14 (11 rimb), Wolters 12, Henson 12, Antetokounmpo 11, Mayo 11
DEN: Faried 26, Hickson 14 (10 rimb), Chandler 15, Foye 12 (10 ass), Mozgov 14

Senza Ty Lawson e Nate Robinson (aspettando l’arrivo di Aaron Brooks) i Denver Nuggets vincono comunque a Milwaukee con un ottimo Kenneth Faried; gli ospiti comandano dall’inizio alla fine e piazzano il break decisivo (12-2) scappando sul 75-90 a 4’23” dalla fine

Oklahoma City Thunder – Miami Heat 81-103
OKC: Durant 28, Ibaka 14, Westbrook 16
MIA: James 33, Bosh 24, Wade 24 (10 ass)

Torna Russell Westbrook (16 punti con 4/12 dal campo) nelle fila dei Thunder ma i “Three Kings” guidati da LeBron James confezionano 81 punti nel successo Heat; Miami gioca un primo tempo superbo andando a toccare anche il +19 ma, come sempre, si fa rimontare e chiude all’intervallo sul +7 (47-54). Ma gli uomini di Spoelstra cominciano a fuoco il 2° tempo con un break di 16-4 ritornando subito sul +19 (51-70) a dopo 5’. OKC proverà diverse volte a rimontare ma Miami non tremerà.
Da sottolineare l’infortunio allo stesso James (gomitata in faccia9 che lo ha costretto a lasciare il campo causa sangue.

Golden State Warriors – Houston Rockets 102-99 OT
GSW: Iguodala 11, Lee 28 (14 rimb), O’Neal 2 (10 rimb), Thompson 12, Curry 25, Crawford 12
HOU: Parsons 21, Howard 11 (21 rimb), Harden 29

Si ferma ad Oakland e dopo un tempo supplementare la striscia di 8 W consecutive degli Houston Rockets malgrado i 39 di James Harden; a salvare i Warriors è stato ancora una volta Steph Curry che, a 3” dalla fine, ha risposto al “Barba” col floater dell’89-89. Nell’overtime sempre il #30 ha realizzato 9 compreso un freddissimo 6/6 dalla lunetta negli ultimi 15”.

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Michael Philips

    Heat Fan Since 07

    gli heat non hanno bisogno dei 25 di wade, che a naso mai arriveranno con continuità nei playoffs, ma basterebbe fare meglio dei 16pts di media dei passati playoffs.

    Bosh idem, non farà mai tante gare come questa, ma basta evitare i zero punti smazzati nella gara più importante della stagione, inoltre sarebbe carino fare più di 12pts di media a gara, come nei playoffs 2013.

  • 8gld

    Personalmente mi rimane piu’ semplice parlare di p.o. ad Est che ad Ovest.
    Tolto Indiana e, qualche goccia di sudore se dovessero incontrare i Bulls, non vedo altre franchigie che possano impensierire Miami sulle 7.

    Diversamente ad Ovest non c’è una netta favorita o una finale già quasi scritta.
    Ogni franchigia, dato da competitività, roster e accoppiamenti, dovrà sudare le fantomatiche 7 camicie già dal primo turno.

    LP: OT
    Per me a Stephenson arriverà il contratto e quasi sicuramente lascerà L’Indiana. La scelta di Turner potrebbe rimaner azzeccata a) per i p.o. di quest’anno dove proveranno a battere Miami. b) Perso Stephenson possono puntare su lui, aspettando intanto di vedere quello che dimostra, che dovrebbe richiedere meno dollari.
    Ad oggi, per via del loro salary, piu’ probabile che li perdano entrambi.
    Difficile Stephenson, meno Turner.
    Dovranno puntare molto su questi p.o.
    Concordo sul punto 5 e LBJ ci deve pensare.

  • Bill Simmons

    okc merita di non vincere un cazzo e perdere durant e westbrook fra due anni. E’ imbarazzante come non abbiano proprio la minima voglia di rinforzare questa squadra e dare una reale chance a quei due di giocarsi l’anello. I miracoli che ha fatto durant negli ultimi 3 mesi avranno come unico risultato quello di aver nascosto limiti strutturali che sono noti a tutti da ormai 2 anni. La differenza con indiana che sta facendo clamorosamente all in è imbarazzante, questi pensano che un titolo tanto lo vinceranno di inerzia, poveri illusi.

  • michele

    “ma basta evitare i zero punti smazzati nella gara più importante della stagione”

    gara alla quale gli heat non sarebbero mai arrivati senza il suo rimbalzo + assist dopo lo sputnik sparato da lebron eheheh

    poor cristina.

  • Non per difendere Wade e Bosh ma 25 punti in coppia nelle finals mi sembra un po’ offensivo.
    Wade 19,6 con % migliori di James
    Bosh 11,9 con % migliori di James

  • Michael Philips

    Michele

    ora se Bosh vale quei soldi perché è riuscito a prendere un rimbalzo in testa a ginobili allora facciano pure. Sta di fatto che per lunghi tratti dei playoffs sia wade che bosh non hanno dato il loro contributo, cosa che ha reso ben più tortuoso del dovuto il cammino verso l’anello. E Lebron ci ha messo del suo, ma senza far cagare. basta pensare a G2 contro i pacers dominata e mandata in vacca con due palle perse nel finale, senza parlare di alcune gare di finale giocate con poca intensità, ma direi che si è fatto perdonare.

    Ma salvare bosh perché ha preso un rimbalzo quando dall’altra parte ci sono tante prestazioni brutte mi pare troppo comodo.

    Comunque i commenti a caldo nei post-gara tipo quella di ieri scatenanto sempre i ragionamente più grotteschi e le uscite più assurde.

    I Thunder ORA sembrano un branco di coglioni, ma sono gli stessi che senza westbrook hanno fatto faville nell’ultimo mese grazie ad un Durant che con quelle performance ha ipotecato l’MVP.

    Gli Heat non devono dimostrare nulla nella regular season, ma qui si sputano sentenze a 25 gare dai playoffs…

    Del resto due mesi fa George era dato come MVP, e come possibile primo quintetto nba al posto di james. Insomma, se ne sono sentite tante e se ne sentiranno ancora.

  • andrephilly

    @nitro Se vedi l NFL Pass quello della nba sembra un gioco della ps one lol infatti costicchia

  • michele

    a me sembra che Bosh il suo contributo da terzo violino lo abbia dato ampiamente nei titoli di Miami…terzo violino ovviamente, nessuno mette in discussione che il principale artefice degli anelli sia stato Lebron, ma gli anelli non si vincono da soli.

    poi se il suo ingaggio sia congruo o no, è una questione che riguarda Riley.

  • Nitrorob

    FMB notizie su Perkins? che ieri ha lasciato il campo dolorante

    sembrava uno stiramento all’inguine, ma non trovo niente di ufficiale

    sinceramente se stà via qualche partita e facciamo giocare Adams sono più contento eheheheh

  • prescelto

    appena tornato da una meritata vacanza e lebron dà una lezione a mr gennaio insieme a bosh e wade.se lebron vuole vince anche questo mvp ,impressionante il suo cambio di marcia dopo il flop di salt lake city,ho visto il calendario degli heat e si profila una striscia di w degna dell’anno scorso e col miglior record della lega ,vedremo poi a chi danno l’mvp e senon glielo danno chissene il titolo è a portata di mano anche quest’anno

  • Michael Philips

    Michele

    nessuno sta negando che Bosh abbia dato il contributo ai titoli, la questione è che il contributo dato è stato ben al di sotto del suo livello, cosa che fa una discreta differenza.

    Poi le vittorie come già detto prima, ripuliscono la percezione che si ha dei playoffs di un giocatore.

    Lebron non ha sempre brillato contro gli spurs(anzi) ma alla lunga l’ha vinta lui in gara 7. E lui è arrivato a gara 7 grazie ad allen, che è arrivato alle finals grazie a lebron &co e viceversa proseguendo all’infinito.

  • mad-mel

    Cmq ragazzi 30 partite ed è finita questa agonia….

  • low profile

    8gld

    Tutto può succedere ma come ti dicevo ieri Indiana può comunque offrire un bel contratto a partire da 6-7 milioni nella prossima stagione per arrivare negli anni fino alla doppia cifra abbondante, non esattamente 2 spiccioli per un giocatore che fino a pochi mesi fa era una specie di oggetto misterioso. Lui se è intelligente capirà che le sue fortune passano si dal talento e determinazione ma anche se non soprattutto dal sistema creato dal coaching staff, sembra passato un secolo quando scaldava la panchina di un team di medio cabotaggio ora che è il secondo violino di una contender. Queste cose hanno il loro peso, poi, se arriva l’all in di qualche altra squadra amen, proveranno con Turner, ma sempre come dicevo ieri non potrà mai essere la stessa cosa, bravissimi ad avere un piano B ma speriamo vada a buon fine quello A

  • cuni

    Grazie nitro!

  • Quaqquo

    Premetto che a me personalmente Bosh non piace come giocatore, ma al di la dei numeri non si può non ammettere che.. cazz non riesco quasi a scriverlo.. in quel sistema è un BUON se non OTTIMO difensore.

    Ok in post basso da Duncan o da Big Al le prenderà sempre e comunque, ma fa degli aiuti + recupero che sono spettacolari per velocità di piedi, ed è proprio quello che serve al loro sistema.

    Ogni tanto sembra che si parli di un (senza volerlo sminuire, rimane uno dei miei giocatori prefriti) Robert Horry 2.0

  • 8gld

    @Mp:
    quello che indichi ci può stare ma Indiana il prossimo sta a 65 e quello dopo 57.
    Quindi dovrebbe accettare 2 anni con un contratto basso a salire contro, a mio avviso, uno sui 10/12 fin da subito.
    Sicuramente Bulls e altre si faranno avanti.
    Per quello visto da inizio anno ad oggi riceverà proposte e richieste.
    Il titolo potrebbe aprire qualche “spiraglio” al piano A.

  • low profile

    Nemmeno Chicago naviga nell’oro, ha 63 milioni garantiti per solo 7 giocatori, amnesty esclusa, però devo ammettere che Born ready potrebbe subire il fascino della grande piazza senza rinunciare ad un sistema vincente e congeniale alle sue caratteristiche. Ma siamo così sicuri della permanenza di TT?

    qqq

    gli piacerebbe a Bosh essere decisivo come Big Shot Rob, sai che ti voglio bene ma se li rimetti di nuovo nella stessa frase ti tolgo il saluto 🙂

  • docpretta

    Anatema su di te Quaqqo!!!

  • Jeffrey

    Dai rumors che avevo letto i Bulls proveranno prima con Melo se gli va male allora c’è l’opzione born ready, TT rimane ;P

    Intanto Philly e Granger sembrano intenzionati a rescindere il contratto…

  • Troll

    vedo che è già partita la patetica campagna pro james mvp sul sito nba, no mi domando come possano essere cancellate 50 partite a livelli jordaneschi per una sconfitta. Stai a vedere che glielo danno pure quest’anno, d’altronde alla malafede non c’è mai limite.

  • la legge del caos rivista: il battito di ali di una farfalla potrebbe costare fallo e tiri liberi per Durant dall altra parte del mondo…. nn dico che che certi giocatori nn siano tutelati ma per esempio vedo giocatori che si prendono delle botte vere in area e il piu delle volte si lascia passare con Durant sopratutto, ma anche con altri giocatori per carità, si regalano tantissimi tiri liberi, e certe 30elli o 40elli sono ampiamente regalati

  • gasp

    Jeffrey
    Sentito…Hinke proprio spudoratamente tanka…spero che finisca presto la stagione, molte squadre indecenti

  • Michael Philips

    OT:

    http://www.youtube.com/watch?v=VyzcDOzv18c

    un peccato vedere l’attuale wade e pensare che solo nel 2010-11 era ancora così.