NCAA Night Report (22/02/2014)

Syracuse crolla di nuovo stavolta a casa di Parker, Florida a fatica su Ole Miss, Kentucky di misura, tutto facile per Arizona e Wichita State!

 

 

 

Duke (#5) – Syracuse (#1) 66-60

Ole Miss – Florida (#2) 71-75

Wichita State (#3) – Drake 83-54

Colorado – Arizona (#4) 61-88

New Mexico – San Diego State (#6) 58-44

Cincinnati (#7) – Louisville (#11) 57-58

Kansas (#8) – Texas (#19) 85-54

Villanova (#9) – St.John’s 57-54

Saint Louis (#10) – George Washington 66-59

Virginia (#14) – Notre Dame 70-49

Iowa (#15) – Wisconsin (#16) 74-79

Tcu – Iowa State 60-71

Kentucky (#18) – Lsu 77-76

Memphis (#22) – Temple 82-79

Stanford – Ucla (#23) 83-74

Ohio State (#24) – Minnesota 64-46

San Diego – Gonzaga (#25) 69-66

Commento

Ben 6 upset in questa serata ncaa, il più importante è senza dubbio quello di Duke su Syracuse che “vendica” la sconfitta di qualche settimana fa e fa infuriare Jim Boeheim che sbraita in panchina dopo la sconfitta, solita doppia doppia per Parker. Upset sfiorato anche per Ole Miss che cede solo negli ultimi minuti ai Florida Gators che si portano sul 14-0 in SEC e puntano dritti al primo posto nel ranking nazionale. I 28 punti di Kilpatrick non riescono ad evitare la sconfitta di Cincinnati contro Louisville che trova nel finale il Jumper di Russ Smith per i 2 punti decisivi. Gradito ritorno alla vittoria per Arizona che per la prima volta dal 1973 riescono a vincere contro Colorado, dopo la brutta prestazione contro Utah Per Gordon immediata rinascita con 23 punti e 8 rimbalzi. Kansas distrugge Texas con 31 punti di differenza, Per Wiggins 21 punti e 6 rimbalzi, Embiid chiude con 13 punti 7 rimbalzi e ben 6 stoppate. Per Texas pessimo 1 su 14 al tiro di Isaiah Taylor. Altro Upset non esattamente preventivabile è stato quello che ha visto protagonista Stanford che ferma la corsa di Ucla dopo 4 W consecutive, prestazione di rilievo per Chasson Randle con 26 punti frutto di un ottimo 7 su 10 da 3. San Diego State “upsetta” Gonzaga dopo una sempre in bilico per i 40’. Vittoria sofferta per Kentucky contro LSU che mette in netta difficoltà i ragazzi di Calipari, che devono lottare 5 minuti extra con 6 punti di Randle negli ultimi 90” per portare a casa la vittoria

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B