LeBron dice 61, Lakers colpo a Portland!

Show del “Chosen One” contro Charlotte con nuovo career-high, i giallo-viola all’ultimo al Moda Center, bene Brooklyn, Memphis mentre crisi senza fine per NY!

 

 

 

Washington Wizards – Memphis Grizzlies 104-110
WAS: Booker 15, Ariza 15, Gortat 16, Beal 21, Wall 23
MEM: Prince 21, Randolph 16 (10 rimb), Gasol 10, Conley 20, Miller 10

Vittoria importante per i Memphis Grizzlies che espugnano la capitale; partita in perfetta parità a 3’24” dalla sirena del 3° (62-62), poi gli ospiti piazzano un parziale di 17-2 tirando 13/19 dal campo, 64-79 Memphis e match in cassaforte.

Brooklyn Nets – Chicago Bulls 96-80
BKN: Johnson 19, Pierce 14, Livingston 14, Williams 20, Blatche 11
CHI: Boozer 10 (13 rimb), Noah 10, Butler 13, Gibson 12, Augustin 16

I Nets superano la coriacea difesa dei Bulls con un’ottima prestazione di Joe Johnson; Chicago rimonta dal -16 portandosi sul -9 (80-71) e palla in mano a metà del 4° periodo, Jimmy Butler però commette l’infrazione di “palming” e Deron Williams lo punirà con una tripla che darà il via ad un 8-0, 88-71 e game-over.

Detroit Pistons – New York Knicks 96-85
DET: Smith 15, Monroe 11, Drummond 17 (16 rimb), Stuckey 16, Bynum 16
NYK: Anthony 28, Stoudemire 22, Chandler 8 (18 rimb), Smith 16

Italian Job: Datome DNP / Bargnani DNP

Andre Drummond domina il pitturato dei Knicks (17+26) trascinando i Pistons al successo; Detroit entra nell’ultima frazione avanti 69-64, NY brucia tutti i suoi possessi offensivi nei primi 5’ e verrà castigata con un 8-0 per il +13 Pistons (77-64) a 7’17” dalla fine.

Miami Heat – Charlotte Bobcats 124-107
MIA: James 61, Bosh 15, Douglas 10
CHA: Jefferson 38 (19 rimb), Neal 10, Zeller 10, Douglas-Roberts 12, Tolliver 12

Dwyane Wade si prende la serata di riposo e LeBron James decide di ritoccare il suo career-high firmando a referto 61 punti (22/33 con 8/10 da 3!); Charlotte comunque resta in partita sul -6 (60-54) dopo i primi 24’ con LeBron a quota 24 punti, poi il #6 ne realizza 25 (su 38 di squadra) nella terza frazione e Miami andrà via (98-79).

Milwaukee Bucks – Utah Jazz 114-88
MIL: Ilyasova 31, Pachulia 14, Wolters 10, Knight 11, Sessions 14
UTA: Hayward 20, Burks 12, Kanter 27 (14 rimb)

I Milwaukee Bucks fanno registrare la loto vittoria più imponente della stagione battendo i Jazz grazie ai 31 di Ersan Ilyasova; dopo un primo tempo chiuso sul 55-48, Milwaukee si scatena nel 3° periodo realizzando ben 40 punti (40-19) e scappando sul +28 (95-67)!

Denver Nuggets – Minnesota Timberwolves 128-132
DEN: Chandler 25 (10 rimb), Faried 21, Foye 22, Lawson 31 (11 ass)
MIN: Brewer 16, Love 33 (19 rimb), Pekovic 16, Martin 22, Barea 16

Al Pepsi Center di Denver va in scena la partita delle “non difese” e ad aggiudicarsela sono stati i T-Wolves del solito Kevin Love (33+19); gli ospiti scappano nel 3° quarto entrando nell’ultimo avani di 19 (83-102), sembra fatta ma i Nuggets rimontano e riescono ad arrivare fino al -7 (116-123) a 33” dalla fine, ma Kevin Martin sarà glaciale dalla lunetta, 8/8 e vittoria Minnesota. Inoltre Minny ha tirato 52/64 dalla lunetta, era dal 1990 (Phoenix con 61) che una squadra non realizzava cos’ tanti tiri liberi.

Portland Trail Blazers – Los Angeles Lakers 106-107
POR: Batum 17 (15 rimb), Aldridge 21, Lopez 19 (16 rimb), Lillard 20
LAL: Bazemore 14, Johnson 14, Gasol 22, Meeks 21, Marshall 7 (11 ass)

Colpo esterno di misura ed in volta dei Los Angeles Lakers sul campo dei Trail Blazers con Wesley Johnson decisivo; a 34” dalla Damian Lillard va in lunetta con le squadre i parità sul 105-105, il #0 però fa 1/2, cattura il rimbalzo offensivo, apre per Matthews che però manca la tripla del K.O! L.A ha 10” per tirare ma ne bastano 4 al tuo Bazemore-Johnson per piazzare l’alley-oop del sorpasso! Rimangono 6”, si va da Lillard ma niente tripla sulla sirena.

Sacramento Kings – New Orleans Pelicans 96-89
SAC: Gay 14, Cousins 23 (12 rimb), McLemore 10, Thomas 22, Evans 10
NOP: Evans 27 (10 rimb), Davis 13, Gordon 10, Roberts 15

Sacramento torna alla vittoria battendo in casa i Pelicans dell’ex Tyreke Evans; partita segnata da un break di 11-2 negli ultimi 2’ del 3° quarto che ha dato il +9 (68-69) ai Kings, divenuto poi +11 ad inizio 4° con la rovesciata di McCallum.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B