Jefferson stende Indiana, Noah ancora super!

Charlotte batte Indiana di un George spento, NY si riprende a Minnesota, Houston e Noah continuano a volare menre si ferma la striscia di Korver!

 

 

 

Charlotte Bobcats – Indiana Pacers 109-87
CHA: McRoberts 12, Jefferson 34, Douglas-Roberts 12, Zeller 11, Neal 10
IND: West 10, Stephenson 12, Hill 17, Turner 22, Copeland 11

Vittoria di lustro per i Charlotte Bobcats di Al Jefferson che sconfiggono tra le mura amiche niente meno che gli Indiana Pacers; la partita dura giusto i primi 12’ con i padroni dic asa che chiudono il 1° quarto avanti 28-8 con 12 punti firmati da “Big Al”, Indiana torna in partita andando al riposo lungo sotto solo di 9 (47-38) ma Charlotte non si farà spaventare, 13-4 di break nei primi 7’ del 3° quarto e vantaggio sul +18 (60-42). Male Paul George con 2 punti (0/9 dal campo).

Orlando Magic – Houston Rockets 89-101
ORL: Harkless 15, Harris 10, Vucevic 15 (10 rimb), Afflalo 18
HOU: Parsons 19, Jones 17 (11 rimb), Howard 19 (13 rimb), Hardne 31

Dwight Howard torna ad Orlando ed insieme a James Harden aiuta i Rockets a conquistare la 13^ vittorie nelle ultime 15 partite; i Magic giocano bene tanto da ritrovarsi avanti 65-64 a 3’24” dalla sirena del 3°, ma in quei 3’24” Houston piazzerà un 11-0 che deciderà il match dando il +10 (65-75)

Washington Wizards – Utah Jazz 104-91
WAS: Ariza 26, Gortat 16, Beal 22, Wall 14 (10 ass), Gooden 12
UTA: Hayward 12, Burke 14, Kanter 11, Burks 19

Washington batte Utah rischiando la rimonta nel finale; i capitolini scappano sul +15 ma a 7’28” dalla fine si fanno rimontare (85-80), Utah però non riuscirà a fare quello sforzo in più e i Wizards la puniranno ri-scappando in doppia-cifra sul +13 (98-85) in 4’.

Boston Celtics – Golden State Warriors 88-108
BOS: Bass 11. Bayless 10, Rondo 14, Sullinger 11, Olynyk 19
GSW: Iguodala 11, Lee 18 (10 rimb), Thompson 18, Curry 14, Crawford 15

Tutto facile per i Warriors a casa dei Celtics grazie ad un ottimo primo tempo; all’intervallo lungo ospiti tranquillamente al comando delle operazioni sul +21 (61-40) con tanto di buzzer-beater sulla sirena di Iguodala da 3! Il vantaggio toccherà anche il +30 (46-76).

Brooklyn Nets – Memphis Grizzlies 104-94
BKN: Johnson 21. Pierce 14, Williams 16, Blatche 12, Thornton 20
MEM: Gasol 18, Johnson 12, Allen 15, Koufis 12, Calathes 10, Leuer 19

Bella ed importante vittoria per i Brooklyn Nets che superano i Grizzlies e superano anche il 50% di vittorie (30-29); successo maturato nei primi 7’ di partita con una partenza lampo dei bianco-neri, 21-2, Memphis non rientrerà più in partita.

Detroit Pistons – Chicago Bulls 94-105
DET: Smith 15, Monroe 27, Drummond 15, Singler 16
CHI: Boozer 10, Noah 10 (11 rimb, 11 ass), Butler 18, Hinrich 10, Augustin 26, Gibson 22

Italian Job: Datome DNP

Joakim Noah continua a vivere il suo momento “on-fire” sparando un’altra tripla-doppia (10+11+11) nella vittoria al Palace di Detroit; uomo partita però D.J Augustin che, ad inizio 4° quarto, firma un personalissimo break di 7-0 potando Chicago dal +1 al +8 (70-78), ultimi 3 punti di questo break arrivati da un fallo tecnico fischiato a Brandon Jennings. Detroit non è mai andata sotto i 6 punti di scarto.

Milwaukee Bucks – Sacramento Kings 102-116
MIL: Middleton 11, Knight 25, Adrien 15
SAC: Gay 22, Thompson 8 (13 rimb), Cousins 21 (10 rimb), Thomas 25, McCallum 15, Evans 13

Sacramento espugna Milwaukee con i soliti pistoleri che però stavolta ci hanno visto bene; infatti, sul 33-33, i Kings hanno sparato 7/7 dal campo nel break di 17-4 che li ha portati sul +13 (37-50) a 4’38” dall’intervallo, Milwaukee non è mai andata sotto i 9 punti di scarto.

Minnesota Timberwolves – New York Knicks 106-118
MIN: Brewer 16 Love 19, Pekovic 17, Martin 12, Rubio 11, Muhammad 10
NYK: Anthony 33, Stoudemire 18, Chandler 15 (14 rimb), Smith 14, Felton 18, Hardaway 11

Italian Job: Bargnani DNP

Dopo 7 sconfitte consecutive i New York Knicks decidono di mettere una tregua alla loro crisi espugnando il Target Center di Mineapolis; dopo una partenza shock che li ha visti sotto di 12, i T-Wolves hanno rimontato e sono entrati nell’ultima frazione sotto solo di 2 punti (86-88), NY stavolta non si è sciolta piazzando un parziale di 13-2 nei primi 5’ toccando il +13 (88-101), niente rimonta per Minnesota questa volta.

Denver Nuggets – Dallas Mavericks 115-110
DEN: Chandler 21, Faried 16, Mozgov 3 (10 rimb), Foye 16, Lawson 20, Hickson 16, Arthur 10
DAL: Marion 15, Nowitzki 27, Ellis 16, Carter 17, Wright 18

Denver domina Dallas con un’eccellente prestazione corale; i padroni di casa hanno comandato dall’inizio alla fine, unico momento di difficoltà quando i texani sono arrivati sul -6 (79-73) ma un break di 16-2 ha ri-chiuso la pratica.

Portland Trail Blazers – Atlanta Hawks 102-78
POR: Batum 14 (18 rimb), Aldridge 10, Lopez 12, Matthews 10, Lillard 12, Williams 15
ATL: Teague 10, Antic 10, Martin 16

Vittoria in scioltezza dei Portland Trail Blazers contro Atlanta Hawks ma la vera notizia è che dopo 127 partite consecutive, Kyle Korver non ha realizzato una tripla; il match non c’è mai stato con gli uomini di Stotts che all’intervallo erano già sul +18 (56-38).

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B