LeBron tende la mano a George: “Disponibile!”

La stella di Miami si è detta disponibile ad aiutare il collega rivale dei Pacers in caso questo chiedesse di allenarsi insieme in estate.

Giornata di risposte quella di oggi, dopo quella di Larry Brown a Mark Cuban ecco quella di LeBron James (29 anni) a Paul George (23 anni) dopo che quest’ultimo aveva espresso il desiderio di potersi allenare privatamente proprio col rivale di Miami (CLICCA QUI per leggere).

LeBron non ha avuto problemi a dare al sua disponibilità: “It’s a new era, man! Non c’è nulla di sbagliato, non bisogna avere lo spirito competitivo in tutto e le persone lo devono capire, non devi odiare qualcuno per competere contro qualcuno” rispondendo a Paul: “Mentore? Come Hannibal Lector (ridendo,ndr)? Comunque sono assolutamente a disposizione, dovreste conoscermi ormai! Quando qualcuno vuole parlarmi o chiedere consigli , qualunque cosa sono aperto con tutti, telefono, mail ovunque, non ho problemi con nessuno”.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • in your wais

    La smettono di fare i finocchi questi 2

  • tom

    ” Quando qualcuno vuole parlarmi o chiedere consigli , qualunque cosa sono aperto con tutti, telefono, mail ovunque, non ho problemi con nessuno.”

    lbj mi passi il cellulare, ti voglio chiedere come si cura la calvizia precoce.

  • Bj elder

    Mi viene da vomitare giuro! Magari sbaglio ma per come intendo io la rivalità queste cose le trovo inconcepibili. Ma ve lo immaginate Alonso chiedere consigli di guida a vettel o Federer a farsi aiutare a migliorare il servizio da Nadal? Questi dovrebbero sportivamente odiarsi e invece n’altro po se lo smanettano a vicenda…

  • Bill Simmons

    provo sincero imbarazzo per george come a suo tempo lo provai per durant