Leonard lancia San Antonio, Green 41, Lakers -48!

Leonard annulla James e San Antonio batte Maimi di personalità, cade Durant a Phoenix sotto i 41 di Green, Lakers umiliati dai Clippers (+48)!

 

 

San Antonio Los Spurs – Miami El Heat 111-87
SAS: Leonard 11, Duncan 23 (11 rimb), Diaw 16, Parker 17
MIA: James 19, Bosh 24, Wade 16, Beasley 11

Italian Job: Belinelli 8pt (3/3, 0/2, 2/2), 2 rimb, 3 ass, 1 persa,1 stop

I San Antonio Spurs tornano a battere Miami e lo fanno grazie ad un solido Kawhi Leonard (5 recuperi) in difesa su LeBron James (6/19 dal campo); la partita viene decisa dall’ottimo 1° quarto dei texani che scappano sul 37-22! Miami insegue tutto il tempo, arriva sul -11 (91-80) a 7’ dalla fine ma un 4-0 firmato Duncan-Leoanard chiuderà definitivamente i giochi.

Phoenix Suns – Oklahoma City Thunder 128-122
PHX: Frye 11, Green 41, Dragic 22, Markieff Morris 2,4, Marcus Morris 15
OKC: Durant 34, Ibaka 18, Westbrook 36, Butler 14

La “Premiata ditta” Durant-Westbrook confeziona ben 70 punti ma deve cedere il passo al career-high di Gerald Green, 41 punti con 8/13 da 3 punti, e ai suoi Suns; match equilibrato fino a metà 3° quarto quando i padroni di casa hanno attivato il Nos con un break di 23-2 scappando sul +15 (103-98), Green ha realizzato 25 dei suoi 42 nel 3° periodo superando i 26 di Stephon Marbury nel 2002 contro San Antonio!

Los Angeles Lakers – Los Angeles Clippers 94-142
LAL: Bazemore 14, Gasol 21, Henry 15
LAC: Barnes 17 (12 rimb), Griffin 20 (11 rimb), Jordan 14 (12 rimb), Collison 24, Paul 13 (11 ass), Davis 10, Granger 10, Bullock 11

Allo Staples Center ci mancava solo che i Clippers dessero fuoco ai banner commemorativi/celebrativi dei Lakers per concludere in bellezza quello che è stato il massacro dell’anno, +48 a fine partita è la peggior sconfitta di sempre nella storia dei giallo-viola; per 12’ partita c’è stata (27-29), poi…

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Michael Philips

    Oggi che ho un’oretta libera posso buttar lì un flame niente male, come manco il peggior troll farebbe.

    Dopo i 61 di James ai Bobcats qualcuno ha sentito l’impellente bisogno di sfogarsi:

    “Watch the film. No close outs on D, doubles were late, rotations were slow. It was too easy to score. At 54 y/o I could drop 40 on that D” – (Dominique Wilkins)

    La domanda è: come mai quando Kobe ha fatto i 60elli, iverson ha fatto il 60ello, quando Melo ha fatto il 60ello e quando in generale altri hanno fatto grandi performance, nessuno ha avuto niente da ridire sul livello della lega, ma non appena James mette una grande gara, l’hall of famer di turno sente l’urgenza di dire la sua, sminuendo l’impresa?

    Le cose sono due:

    1) LeBron, per i più svariati motivi, sta sul cazzo a tanti giocatori del passato.

    2) Questi giocatori del passato considerano James sopravvalutato che non merita la considerazione che ha.

    La mia idea è che il giudizio di chiunque non conta, sopratutto perché è gente che non ha giocato contro lebron, quindi non ritengo attendibile né a chi lo ricopre di hype, e né a chi lo sminuisce.

    Jordan, Magic, barkley, Bird, Phil Jackson, Pippen, rodman e Oscar Robertson, sono alcuni dei personaggi che hanno parlato di Lebron, alcuni bene altri no, ma noto che quando qualcuno(Rodman ad esempio)lo sminiusce, la sua opinione diviene assolutamente concreta e credibile, perché il verme è stato un grandissimo del gioco, ma noto che quando a parlare in favore di James è che so, un Phil Jackson, che dovrebbe risultare un altra voce autorevole, in tanti smettono di ritenerlo così autorevole.

    Lebron di MVP ne ha vinti quattro, ma vincerebbe ogni anno il MHP “Most Hated Player”, a mani basse.

  • john

    michael philips ognuno tira acqua al proprio mulino.
    se chiedi a un bird o a un magic quale sia stata la migliore epoca della nba loro ti diranno la loro,jordan e gli altri della loro generazione diranno la loro,bill russell opterà per la sua.
    chamberlain era solito criticare i campioni venuti dopo la sua era sostenendo che certe cose contro di lui non sarebbero state possibili.
    è il gico delle parti,lebron o chi per lui diranno le stesse cose fra 20 anni.

    la lega oggi è effettivamente ai minimi storici in termini di qualità di gioco e forza globale dei team.
    mentre non si può dire la stessa cosa per quanto riguarda i fuoriclasse che non mancano di certo.
    anche se è umanamente risaputo che la nba ha toccato i picchi più alti in termini di superstar nel periodo che è coinciso con la più grande squadra mai assemblata in uno sport a squadre.
    il dream team del 1992 ancora oggi rimane il punto di riferimento quando si pensa a una squadra imbattibile e che fa sognare.
    e quella squadra,a parte bird e magic(comunque il primo in declino e il secondo da poco ritirato) che erano della generazione degli anni 80,era tutta composta da campioni che hanno poi marchiato il decennio.
    e quando durante le olimpiadi del 2012 bryant ha osato spingendosi a paragonare il team del 2012 con quello di barcellone tutto il mondo l’ha sostanzialmente deriso.
    magic e stockton,jordan,drexler e mullin,bird,pippen,barkley,malone e laettner(vabbè),robinson e ewing,oggi ripetere una squadra così talentuosa è praticamente impossibile.

  • lilin

    partita bruttissima di miami…lebron litiga da due partite con il canestro…

    cmq dire che leonard ha annullato lebron mi sembra un pò esagerato…è lo stesso lebron del match scorso…dala media e dalla lunga non gli entra nulla.

    chalmers era in una di quelle giornate dove raccoglie tutta la mia frustrazione nella vita in un unico insulto.
    quando è cosi fare sempre giocare cole.

  • lilin

    con tutti i se e i ma del caso anche gli usa 2012 per talento non erano da buttare via.
    tra 20 anni sarò curioso di vedere come verranno considerati e come verrà considerato lebron.
    Ma soprattutto se ci sarà qualcuno che di dirà:” si ma nel 2000 era tutto un altro basket…molto piu difficile…nel ruolo di ali c erano i fenomeni…non ci sono piu le pg di una volta”

  • Il vicino di erba

    Tranquillo mp non è antipatico perché è forte. Ora fatti una domanda e datti una risposta.

  • prescelto

    che giornata,prima i miei spurs umiliano lebron e soci,poi i lakers mi regalano un sogno perdendo di 48 coi clippers poi stoppani ritorna quello di un tempo sparando un mega pistolotto dei suoi e ala fine airtime ricorda a qualche smemorato perchè il goat è il goat punto e basta,per me è il più grande perchè le più grandi prestazioni le ha fatte con le squadre più forti ,nei playoffs o addirittura nelle finals.dopo le 2 prestazioni di lebron con squdre che difendono e che sono tra le prime ad ovest mi vengono in mente sempre le parole di rodman,un pò estreme ma con un fondo di verità,quando il ragazzo trova qualcuno che sa difendere altro che 61 punti

  • low profile

    infatti non vedo il punto, oggi che è riconosciuto all’unanimità come il giocatore più forte del mondo, cosa che tra l’altro dovrebbe essere soggettiva, che significa odiato? Nessuno tra i grandi del recente passato ha avuto mai tanti consensi, perchè dovrebbe stare simpatico a tutti? una volta che si ammette la sua forza non vedo perchè farselo piacere in ogni modo, odiati senza motivo mi sembrano quelli che nonostante eccellenti prestazioni singole e di squadra vengono costantemente sminuiti come valore assoluto e con James questo non succede più da una vita, ma a tanti non piace lo stesso, non vedo il crimine ne l’offesa.

    E con tutto il rispetto parlando se i campioni del passato non possono muovere critiche per non averlo affrontato non vedo come potremmo farlo tu e io, ergo lasciamo stare dai.

  • prescelto

    lebron è antipatico perchè è sopravvalutato,non perchè è forte,jordan era invincibile ma ammirato in tutte le arene in cui giocava,ma poi che metto a fare jordan e lebron nella stessa frase,deve essere l’euforia per la sconfitta dei lakers

  • L’Ammiraglio

    Michael

    Con tutto il bene del mondo, hai un’ora libera? Allora guardati un pezzo di un film, un documentario, ascoltati un album nuovo, drogati, abusa di te stesso o di una battuna, basta che non attacchi con la solita rottura di cazzo del confronto fra epoche e giocatori diversi, che tu stesso hai sostenuto di non ritenere assolutamente importante ( almeno a parole), ma soprattutto assolutamente impossibile da fare, salvo immischiarti in infinite filippiche ogni volta che qualcuno abbia accennato il discorso.

    Ti scongiuro!

  • Padanian Chocolate

    Michael Phlips

    E’ iniziato il fine settimana, stacca la spina e rilassati.
    Stanotte fatti una bella dormita e dimetica le critiche dei giocatori del passato al tuo Lebron, dimentica gli strali dei compagni di forum contro Love e pure le occasionali critiche a Durant. Due giorni senza statistiche e lunedì riparti fresco come una rosa.

  • jordan vale sei lebron diviso due

    prescelto

    paragonare lebron a jordan è roba che appartiene ai bimbominkia cresciuti in quest’epoca che di his airness non sanno assolutamente nulla.
    è risaputo che i grandi campioni si vedono quando conta e nella nba niente conta più delle finals nba.
    jordan sei finali sei titoli,sei mvp.
    lebron quattro finali,due titoli,due mvp e due fallimenti.
    la peggior serie di finale giocata da jordan sarebbe la seconda migliore di lebron.
    la miglior serie finale giocata da lebron sarebbe la sesta migliore giocata da jordan.

  • Quaqquo

    Su una cosa siamo tutti d’accordo (spero)

    La qualità della figa è migliorata esponenzialmente negli ultimi anni.

    Le più figa che si può essere mai trombato MJ non vale la più racchia che si è trombato Harden.

    Alla fine anche Barea sta(stava?) con una stragnocca, l’unico fuori dal tempo è – in un altro sport – Federer che sta con uno scaldabagno. Ma lui è vecchio dentro.

    Per dire, di tipe come e meglio di Marilyn o Sofia adesso ne trovi a calci in culo in ogni negozio. E non venitemi a parlare di fascino o sex-appeal 😉

  • gasp

    Prescelto soffri di bipolarismo?

    Comunque oh, che palle con ste sbrodolate su MJ!

  • gasp

    Quaqquo
    Mi mancavi 🙂

  • Quaqquo

    P.S. anche la moglie di Kobe è un cesso a pedali ora che ci penso ! Ma di sicuro se ne sarà “schironate” mille di migliori

  • Michael Philips

    Potevate fare di più, decisamente.

    Low Profile

    è odiato e di brutto, inutile negarlo. Se fai un giro su internet la cosa è palese, quindi inutile girarci attorno.

    Se leggi i commenti di qualsiasi blog NBA noterai come la maggior parte non è che mostrano dubbi, ma insultano il giocatore, e bada bene, lo fanno a prescindere dalla prestazione. Per assurdo tendenzialmente più la prestazione è buona e più i gli insulti crescono.
    Se non ci credi, basterebbe dare uno sguardo a qualsiasi articolo su espn o nba.com o altri siti che pubblicano articoli sul basket.

    “perchè dovrebbe stare simpatico a tutti? ”

    nessuno ha detto questo, cerchiamo di non mettere in bocca parole mai dette.

    Quante volte ho detto che il giocatore è il mio preferito, ma il tipo di personaggio non ha il carattere che preferisco, troppo esuberante, troppo egocentrico per i miei gusti ecc… quindi capisco che possa stare antipatico.
    Ma l’antipatia non può modificare e influenzare il giudizio sul giocatore, cosa che invece capita SEMPRE.

    Io non ricordo così tanti attacchi ad un giocatore che è appunto considerato il miglior al mondo. Quando lo è stato Kobe, non ricordo tutti questi attacchi da parte delle ex star(mentre i tifosi sono stati feroci), sopratutto dopo le sue grandi prestazioni.

    Poi se vogliamo dire che non è odiato, allora saluti, non deve stare simpatico per forza, ma essere odiato a prescindere è altra cosa. E sappiamo tutti che l’andazzo + partito nel 2010, e non prima, idem gli attacchi delle star del passato.

    “se i campioni del passato non possono muovere critiche per non averlo affrontato non vedo come potremmo farlo tu e io, ergo lasciamo stare dai.”

    No, no, non parlo di critiche vaghe, questi fanno paragoni tipo “ai nostri tempi avrebbe preso legnate”, insomma critiche del cacchio e impossibili da dimostrare.

    Altra cosa è dire ad esempio che mentalmente si è preso delle pause pericolose anche nei momenti topici della stagione, che ha toppato le finals 2011 e cose simili, e allora chiunque può fare queste critiche, anche io e te.

    Dire, ai miei tempi sarebbe stato un giocatore nella media è stupido e poco importa se lo dice un ex giocatore. Ed è stupido leggere pippen che dice che lebron può essere meglio di jordan. Che ne sa lui?

    Pace.

  • Quaqquo

    @ gasp

    DENGHIU ! casini a lavoro, vi leggevo sempre in pausa sigaretta ma la mia analogicità mi impedisce di postare dal cellulare 😉

  • Mamba 93

    Bella vittoria degli Spurs.Low Profile complimenti per la foto :)Ti rivelo io a cosa sta pensando….ad incrementare le vendite dei leccalecca ahahahah Che vergogna sapevo che quest’anno si parlava di tankare,però perdere di 48 così non ci sta.MP Lebron è il giocatore più forte attualmente,anche se preferisco di gran lunga Kobe,lui sa contare 3 passi.Io ho sentito critiche anche per la prestazione mostruosa di Melo quando ne ha messi 62 senza una palla persa,unico nella storia.Le critiche ci possono stare ed il suo 60ello vale come quello degli altri giocatori citati.

  • Quaqquo

    Prima di andar via voglio farmi insultare.. a me Jordan è sempre stato sulle balle !

    Pur riconoscendo che fosse il più forte non riuscivo a farmelo piacere (o forse proprio per quello).

    Sempre preferito Gary Payton, Hakeem e Barkley in quegli anni, almeno ai PO. In RS invece “gioivo” delle evoluzioni di Ceballos e Van Exel (che rispetto a quello che si vede quest’anno dalle parti di LA è comunque tanta tanta roba)

  • Mamba 93

    Quaqquo De gustibus e massimo rispetto per ciò che hai detto.Questi Lakers sembrano una bancarella,abbiamo il gm Leccalecca,il coach Pringles,manca solo coca-cola e siamo al completo xD

  • Quaqquo

    @ mamba93

    ahahahah grande mi hai fatto ricordare che avevo un compagno anni fa soprannominato “coca-cola”. E non perchè ne bevesse tanta, diciamo per altre “qualità” da spogliatoio !!

    @ Low Profile

    non ho voglia di riprendere il vecchio post che tanto non leggeresti, ma l’altro giorno col GOAT dei Condottieri e la storia di Waterloo mi hai fatto morire.. grande !!

  • low profile

    MP

    a me non interessa l’opinione dei frustrati che bazzicano in internet, altrimenti voterei i multi account influencer 5 stelle…
    per me non è odiato appunto perchè non essendo lui un simpaticone (e non è) riesce in ogni modo a mettere tutti d’accordo su chi sia il più forte, si è mangiato la sua cacca in passato (eh si anche adesso dai frustrati di cui sopra) ma oggi guida una specie di dittatura socio/filosofico/tecnica su chi sia il migliore. Nessuno, nemmeno Kobe all’apice c’è riuscito, Duncan che te lo dico a fare, Shaq c’era sempre qualcosa….James no, è il numero uno e non si può dire il contrario, Non è amore no, ma odio nemmeno! parlo per me, è apatia, troppo forte e poco emozionante, apatia appunto.

    Quaqquo

    Ben tornato caro
    qualcuno dedito alle minchiate oltre me!!!!
    Comunque la mia ammirazione per Federer è tale che anche la Sig.ra Mirka è un gran figone

  • gasp

    Quaqquo
    Comunque Vanessa cesso a pedali no eh! Accetterei un giudizio simile su Savannah LeBrone!

    Mamba93
    Ripeto…io sono in lutto, umiliati nel derby contro i cugini poveri, da linciarli pubblicamente!

    P.S ma perché LeBron ha fatto 61 punti? È da quattro giorni che prende più insulti degli ultimi due anni!

  • low profile

    qqq

    partecipa cazzo! c’erano tutte le premesse per ritorno al futuro 4, una volta per tutte

    Mamba

    in esclusiva per te i pensieri in 3d
    http://www.youtube.com/watch?v=BVECpIxrR_0

  • Mamba 93

    Ahahahah Low Profile Rimane il fatto che anche il buon Homer saprebbe fare di meglio ahahahah Gasp La peggior sconfitta nella storia della franchigia,speriamo in un buona scelta al draft e che mandino via a pedate D’Antoni.Discorso su Vanessa,se fosse un cesso,vorrebbe dire che io amerei i cessi ahahahah

  • Jeffrey

    Quaqquo concordo sul post di LP comunque anche il tuo non scerza

    “Su una cosa siamo tutti d’accordo (spero)

    La qualità della figa è migliorata esponenzialmente negli ultimi anni.

    Le più figa che si può essere mai trombato MJ non vale la più racchia che si è trombato Harden.

    Alla fine anche Barea sta(stava?) con una stragnocca, l’unico fuori dal tempo è – in un altro sport – Federer che sta con uno scaldabagno. Ma lui è vecchio dentro.

    Per dire, di tipe come e meglio di Marilyn o Sofia adesso ne trovi a calci in culo in ogni negozio. E non venitemi a parlare di fascino o sex-appeal ;)”

    ashuahushaushaushaua caxxo! questo e quello del GOAT dei condottieri li eleggerei post del mese, fantastici :’D

  • low profile

    Grazie Jeffrey ma ad essere onesto negli ultimi giorni quella degli oscar era la mia preferita, mi son fatto ridere da solo come non mi succedeva da un sacco di tempo. Ma era meno diretta e più difficile da capire. Pazienza

  • gasp

    Mamba 93
    Exum…

    Lp
    Io sul quel post ho riso per 5 minuti…DiCaprio era così http://www.inewmedia.org/wp-content/uploads/2014/03/Leonardo-DiCaprio-Missed-Another-Oscar-2014.jpg

  • mad-mel

    Qst odio lebron se lo portera fino alla tomba per la questione decision. E’andato contro la mentalita americana su come vincere.
    Poi probabilmente non e visto bene anche per gusti tecnici. Credo che tra i giocatori multi mvp sia quello meno dotato tecnicamente. E il precursore dei nuovi e futuri giocatori nba, con fisici assurdi in grado di coprire piu ruoli ma in modo pessimo.
    P.s: lui li copre da dio….intendo in generale…

  • fabiostoppani

    Non capisco perché fare oggi il discorso antipatia su Lebron quando di carne al fuoco per gli haters in teoria ce ne sarebbe. Eppure oggi s’è visto davvero poco.
    Parlando di me, io Lebron non lo odio, in alcune situazioni mi è molto simpatico, provo molta ammirazione in alcuni frangenti ma allo stesso tempo non mi piace proprio come giocatore e come figura all’interno NBA. Si tratta di ruoli dati. E’ entrato come giocatore dominante, oggi forse è il forte o poco ci mancherebbe ma non ha mai dominato la scena come fu presentato. Pur ammirando poi le sue gesta, non mi piace la sua scientificità nelle scelte per quanto efficace. Non piace il fatto che un’ala piccola giochi da play e abbia la gestione quasi esclusiva dei possessi. Non mi piace la sua produzione offensiva per quanto efficace. Ma sono gusti personali. Alla fine ha vinto 2 anelli, ha ragione lui anche se onestamente lo scorso contro gli Spurs mi ha fatto rivoltare nella tomba… Un po’ come fu con Shaq. Ho amato quel giocatore ma capii subito che l’NBA si sarebbe trasformata in quel ruolo in una serie infinita di scimmie urlatrici senza mani, per la serie sti cazzi della tecnica basta averlo grosso. Ma Shaq era Shaq. Questi sono i risultati… Spero ora che non tutti ambiscano ad esser Lebron perché ce n’è uno al momento ma fortunatamente la Lega sembra prendere un’altra piega.

  • Spicy Mamba

    Michael Phillips

    E piantala con i tuoi sermoni. È venerdì…svagati…divertiti. Mi accodo all’appello lanciato da Padanian Chocolate: rilassati sto week end e riparti più fresco lunedì.

    P.s. Durant non dovrebbe vincere l’MVP e Love è solo una macchina da statistiche, no intangibles, no difesa…buono solo per il fantasy insomma. Pace, amore, piccantezza e Mamba.

  • Jeffrey

    quella non la ricordo o me la son persa ma anche quella per la tripla doppia di Westbrook non era male XD

    tornando al basket pare che i Knicks abbiano intenzione di prendere Phil Jackson e contando che senza un progetto non ci va manco per tutto l’oro del mondo forse le cose si mettono meglio del previsto per NY

    questa invece è per Nitrorob XD

    https://fbcdn-sphotos-a-a.akamaihd.net/hphotos-ak-ash3/t1/1011339_739788969385111_56532186_n.jpg

  • gasp

    Fabio (posso chiamarti così?)
    Come ho detto prima, LeBron non doveva fare 61 punti, in sti giorni si è preso più insulti degli ultimi due anni!

    “per la serie sti cazzi della tecnica basta averlo grosso.” tolto che io prima ho pensato a un doppio senso (son malato) ma c’hai ragione solo in parte, perché sappiamo che Shaq non era solo fisico…p

  • kelly dorelly

    la scelta di lebron di andare a miami vuoi o non vuoi non viene accettata dagli americani perché nessuna superstar aveva mai azzardato l’idea di andare a giocare in giovane età nella squadra di un altra superstar.
    all’epoca wade era uno dei primi cinque e lebron l’andò a cercare per togliersi l’etichetta di perdente.
    scelta criticata da tutti nessuno escluso.
    anche ora che ha vinto quella macchia se la porterà nella tomba.
    è stata la sua scelta a renderlo impopolare.
    come se oggi durant lasciasse i thunder per accasarsi agli heat,mediaticamente verrebbe torturato.

  • truth

    Ogni parola di un ex giocatore va interpretata.
    Quando James andò agli Heat venne criticato da Jordan,Bird e Magic perché loro molto semplicemente non avrebbero mai scelto di raggiungere un campione del loro stesso livello.
    In caso di addio avrebbero scelto altre strade ma non la strada più semplice dove dividere le responsabilità che ti spettano con un altro fuoriclasse.
    Le parole di Pippen invece sanno tanto di invidia nei confronti di un compagno che l’ha oscurato per l’intera carriera.
    Essere il numero 2 di una squadra che vince 6 titoli per molti sarebbe motivo di grande orgoglio ma forse per lui più passano gli anni più questo si trasforma in risentimento nei confronti di chi giustamente è riuscito a prendersi i meriti maggiori.

  • fabiostoppani

    @gssp Certo che puoi chiamarmi così! Io non penso che siano i 61 punti ad aver creato una reazione quanto la situazione venutasi a creare dopo i 61 punti. Dopo Charlotte James tornato re. Anzi direi fin dalla partita vs i Thunder James era tornato re pronto a riprendersi il trono. Aggiungiamo tripla vs Golden State e 61 punti sembrava quasi che fosse stato cancellato 4 mesi di altissimo livello di quell’altro con il 35. Ora veniva dato magicamente favorito qua e la sempre mentre l’altro ne continuava a scarrellarne 40 a destra e a manca. Penso che le reazioni siano date soprattutto da quello non dai 61 in se.
    Su Shaq è proprio questo il punto. Shaq non era solo fisico ma aveva piedi di un ballerino e mani dolci per uno di quella stazza. Questo non è stato capito e adesso ci ritroviamo un ruolo massacrato pieno zeppo di scimmie urlatrici senza mani.

  • Michael Philips

    fabiostoppani

    la reazione è giunta dopo i 61, e il fatto di aver per alcuni(in modo un pò fazioso) raggiunto Durant nella corsa all’MVP non ha scatenato nulla. I casini sono usciti quando qualcuno ha tirato in ballo i 60elli fatti da altri, e quindi è partito il paragone generazionale.

    Durant nel blog non ha così tanti estimatori da far scatenare i “disordini” degli ultimi giorni per andare in sua difesa. Nelle discussioni Durant quasi non è stato nemmeno citato.

    Su NBA.Com Lebron è al n.1 nella mvp race e anche nella classifica del blog è al n.1 assieme a Durant. Posso dire che entrambe le cose sono ridicole? E che ormai non c’è nulla che LeBron possa fare per vincere il quinto MVP?

    Il bello ora che mi ricordo, che le discussioni sono nate perché qualcuno(non del blog)ha fatto sapere che sul sito della gazzetta(autorevolissimo…)c’era gente(dei troll lover di james)che diceva che lebron era il GOAT e cagate del genere. Sono bastate queste cazzate a dare il via al casino, a cui hanno partecipato tanti personaggi mai visti prima e dopo quella giornata.

  • gasp

    Fabio
    Ma tutto si ricollega al discorso di MP: James ha fatto quella serie di grandi prestazioni mettendo in dubbio secondo alcuni, a me no,il titolo di MVP a Durant, scatenando le reazioni infastidite di chi non lo apprezza (eufemismo…) ma che giustamente rimarcava i grandi mesi del 35…poi la situazione è degenerata.

    Su Shaq e i suoi strascichi, credo che non sia colpa principalmente sua: è mancato un ricambio generazionale tra i lunghi a inizio millennio (personalmente non mi ricordo molti lunghi di caratura scelti al Draft tra il 2000 e il 2006/7), solo ora sembra ci sia una lieve risalita; se Silver riesce nell’ impresa di imporre i due anni di college vedremo una rinascita del ruolo.