John Wooden Award 2013/14, i 15 finalisti!

Settimana prossima le finali di Conference poi tutti dentro la March-Madness dove verrà anche nominato il vincitore dell’award più prestigioso!

Ci siamo, ormai manca poco all’inizio della March-Madness 2014 e anche quest’anno non c’è una favorita su tutte malgrado l’imbattuta Wichita State e le ottime Florida e Syracuse; settimana prossima andranno in scena le finali di conference quali BIG10, BIG EAST, BIG 12, PAC 12, ACC e SEC (che noi seguiremo tutte).

Se in NBA l’award più ambito è quello dell’MVP, in NCAA è il “John R. Wooden Award” che viene consegnato solitamente prima delle Final Four, l’anno scorso fu vinto da Trey Burke dei Michigan Wolverines, qui di seguito la lista dei 15 finalisti nominati dal Los Angeles Athletic Club che se lo contenderanno quest’anno, tra i favorit Doug McDermott e Jabari Parker, escluso invece il lungo di Kansas nonché favorito per la pick 1 assoluta al Draft 2014, Joel Embiid!

CLICCA QUI per l’Albo D’Oro!

Kyle Anderson (UCLA)
Cleanthony Early (Wichita State)
Tyler Ennis (Syracuse)
C.J. Fair (Syracuse)
Gary Harris (Michigan State)
Nick Johnson (Arizona)
Sean Kilpatrick (Cincinnati)
Doug McDermott (Creighton)
Shabazz Napier (UConn)
Jabari Parker (Duke)
Casey Prather(Florida)
Julius Randle (Kentucky)
Russ Smith (Louisville)
Nik Stauskas (Michigan
Andrew Wiggins (Kansas)

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • in your wais

    Non scherziamo, un uomo solo al comando…Doug McDermott, è riuscito nell’impresa di migliorare ulteriormente dopo il rendimento assurdo delle ultime 2 stagioni…

    Non solo, è diventato anche uno dei pochissimi giocatori della storia NCAA a segnare 3000 punti nel quadriennio universitario (mi pare solo altri 7 oltre a lui, ma in ben altre epoche…)

  • Michael Philips

    Ero convinto si rendesse eleggibile l’anno scorso, ormai mi pareva avesse già abbastanza in ncaa, invece il buon doug è rimasto il quarto anno.

    La domanda è: uno come lui, dominante in ncaa, nella NBA quanto può spostare? A me non pare l’ennesimo redick o fredette(contentissimo che sia arrivato ai bulls, forse lì potrà fare qualcosa di serio) ma spero davvero che venga scelto dopo la 10, in modo da finire in qualche team un pò più serio e organizzato. La sensazione che ho da qualche anno è che lui non se lo caghi nessuno in nba.

  • Lore

    Doug è un gran giocatore però si è abituato al gioco Ncaa, penso che in Nba farà molta fatica, almeno all’inizio, mi sembra uno di quelli che quando si abituano al gioco diventano forti forti…