NCAA Night Report (08/03/2014)

Brutto finale per Kentucky e Kansas, bene Duke nel derby con North Carolina, McDermott 45 e supera i 3’000 punti in carriera

Florida (#1) – Kentucky (#25) 84-65

Wichita State (#2) – Missouri State 67-42

Oregon – Arizona (#3) 64-57

Duke (#4) – North Carolina (#14) 93-81

Villanova (#6) – Georgetown 77-59

West Virginia – Kansas (#8) 92-86

San Diego State (#10) – New Mexico (#21) 51-48

Louisville (#11) – Connecticut (#19) 81-48

Michigan (#12) – Indiana 84-80

Creighton (#13) – Providence 88-73

Rutgers – Cincinnati (#15) 66-70

Iowa State (#16) – Oklahoma State 85-81

Memphis (#20) – Southern Methodist (#18) 67-58

Tcu – Oklahoma (#23) 67-97

Iowa (#24) – Illinois 63-66

Commento

Chiusura di stagione con ennesima brutta figura per Kentucky, I Wildcats incappano in una sconfitta pesante contro I Gators che chiudono da imbattuti la SEC. Randle chiude la regular season con 16 punti 10 rimbalzi. A Lexington qualcuno si sta interrogando sul futuro di Calipari.
Duke vendica la sconfitta del 20 febbraio de davanti al suo pubblico per l’ultima stagionale Jabari Parker mette a referto la sua miglior prestazione con 30 punti e 11 rimbalzi tirando quasi con il 60%.
Sconfitta quasi indolore per Arizona contro Oregon; Gordon ne mette 21 ma i Ducks riescono a chiudere la stagione regolare davanti al pubblico di casa con la 7° W consecutiva.
Andrew Wiggins segna 41 punti nella sconfitta dei suoi JayHawks contro West Virginia che mette in imbarazzo tutta la squadra di Kansas, proprio Wiggins è autore di alcune palle perse che hanno portato alla sconfitta. Villanova festeggia l’ultima in casa con una vittoria tranquilla contro Gtown e consolida ancora di più la sua posizione in vista della Selection Sunday. Ancora Stauskas è il miglior marcatore dei suoi Wolverines, questa volta a capitolare sono gli Indiana Hoosier che nel primo tempo sprecano vantaggi, anche importanti, prima di capitolare negli ultimi minuti. Louisville nonostante la vittoria importante contro Conncecticut si deve accontentare del secondo posto nella AAC, al primo turno del torneo dovrà affrontare una tra Rutgers e South Florida

Doug McDermott a quota 3011

Doug McDermott tocca i 3011 punti, porta il suo massimo in carriera a 45 e migliora il record di punti segnati al Century Link Center che era datato 2008, tutto in 36 minuti in campo. Per McDermott era l’ultima davanti al pubblico di Omaha che per 3 anni gli ha chiesto di restare. Con oltre 11’ da giocare i 3000 erano già cosa fatta, a 3’ dalla fine i 19’000 del pubblico hanno intonato “Sweet Carolina” per ringraziare il loro beniamino che nel frattempo segnava i punti 42 e 43 della sua partita. A 1’ 17 dal termine la standing Ovation con coach McDermott che chiama palla dalla panchina per effettuare i cambi dei 4 senior in campo.

Missouri Valley Conference

Wichita State (#2) – Missouri State 67-42

Per Wichita State 33esimo successo stagionale, successo che vale la finale del torneo della Missouri Valley.
Con estrema facilità gli Shockers passano sopra Missouri State che a 8 dal termine è precipitata a – 38 sul 63-25. La partita rimane degna di questo nome solo per i primi 10 minuti quando i Bera erano ancora a -3 prima del crollo.

Stasera alle 20 la finale

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste