NY, Jackson sempre più vicino ma Dolan…

Lo Zen si avvicina sempre di più alla franchigia della grande Mela ma l’attuale proprietario non è molto convinto, soprattutto sulla gestione.

Phil Jackson e i New York Knicks sono sempre più vicini dal rimettersi insieme, negli ultimi giorni i rumors e danno un Jackson molto determinato nell’affrontare la sfida della Grande Mela, lui continua a trattare/discutere con la franchigia dove la proprietà è il vero ostacolo.

James Dolan, oltre ad essere il peggior proprietario NBA e a non essere un uomo di pallacanestro, è anche un tesa dura; Jackson vuole un ruolo alla Pat Riley con pieni e totali poteri su tutto, un po’ come fu Donnie Walsh nel 2008 quando ricorpì il ruolo di GM ai Knicks, ma Dolan non gradirebbe questa situazione: “Non lascerà mai che nessuno abbia il totale potere/controllo” ha dichiarato un executive della Lega ad NBA On Yahoo, tirando in mezzo proprio la storia di Walsh: “Donnie aveva il suo ruolo e quando veniva chiamato in causa Dolan lo snobbava”.

Un ostacolo difficile da superare ma la piazza, che il 19 marzo si riunirà proprio contro il proprietario (CLICCA QUI per leggere), è stanca di stagioni fallimentari e Jackson potrebbe essere l’uomo giusto; inoltre SE davvero andasse in porto l’affare con lo Zen, Steve Kerr sarebbe il candidato principale a succedere a Mike Woodson sulla panchina come head-coach.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • brazzz

    che dolan abbia ancora il coraggio di parlare..