San Antonio doma Noah, Durant stende Houston!

Chicago non può nulla contro l’armata Spurs, Durant batte i Rockets nella notte di Westbrook vs Beverley, bene Memphis, Detroit ed Indiana con Bynum!

 

 

 

Indiana Pacers – Boston Celtics 94-83
IND: George 12, West 24, Hill 12, Scola 11, Bynum 8 (10 rimb)
BOS: Green 12, Bass 11, Humphries 15, Johnson 14, Sullinger 17

Gli Indiana Pacers tornano a vincere nel giorno dell’esordio di Andrew Bynum (8 punti, 10 rimbalzi in 15’); Boston però fa sudare i padroni di casa che non riescono mai a scappare e, a 6’44” dalla fine dell’incontro, i Celtics sono sotto 77-76. Indiana riesce a dare quel colpo di reni per staccarsi con un 6-0 per il +7 (83-76) che alla fine risulterà decisivo.

Detroit Pistons – Sacramento Kings
DET: Smith 24, Monroe 6 (12 rimb), Drummond 15, Singler 11, Stuckey 23
SAC: Gay 20, Cousins 13 (14 rimb), Thomas 19, Williams 10

Italian Job: Datome DNP

Josh Smith e Rodney Stuckey tengono in vita le speranze Playoffs per Detroit battendo i Kings; decide un break di 8-0 nei primi 2’ del 3° quarto per il +6 Pistons (60-54) in una frazione che ah visto gli ospiti tirare 4/20 dal campo, il vantaggio a fine 3° sarà di 7 punti (72-65) e Detroit lo difenderà fino alla fine.

Chicago Bulls – San Antonio Spurs 96-104
CHI: Noah 13, Butler 23, Augustin 24
SAS: Leonard 16, Parker 20, Ginobili 22, Mills 10, Belinelli 10

Italian Job: Belinelli 10 pt (1/3, 2/6, 2/2), 4 rimb, 2 ass

San Antonio espugnando di personalità lo United Center di Chicago vincendo la 7^ partita consecutiva e la 10^ delle ultimi 11; primo tempo spettacolare (dopo 8’ di partita era avanti 6-23!) dei texani che vanno al riposo lungo avanti 33-61, Chicago ci proverà ma stavolta l’avversario domerà il cuore e la grinta degli uomini di Thibodeau.

)

Memphis Grizzlies – Portland Trail Blazers 109-99
MEM: Randolph 18 (12 rimb), Gasol 19, Lee 16, Cinley 17, Miller 14
POR: Batum 15, Aldridge 19 (10 rimb), Lillard 32

Anche i Memphis Grizzlies tengono in vita le loro speranze Playoffs battendo in casa i Portland Tral Blazers grazie alla “Strana Coppia”; uomo chiave del successo Courtney Lee, l’esterno non segna nei primi 24’ ma realizza 13 dei 24 punti del 3° periodo dei suoi spingendoli dal +7 dell’intervallo al +9 (78-69) di fine frazione. Portland non riuscirà a rimontare.

)

Minnesota Timberwolves – Milwaukee Bucks 112-101
MIN: Love 27 (10 rimb), Pekovic 14, Martin 26, Rubio 11 (10 ass), Barea 19
MIL: Middleton 11, Henson 10, Pachulia 9 (10 ass), Wolters 14, Adrien 12, Sessions 11

Speranze Playoffs ancora accese per i T-Wolves di Kevin Love, vincenti in rimonta contro Milwaukee; dopo aver toccato il -10 nel 3° quarto Minnesota si sveglia, rimonta e si porta sul +2 (86-84) a fine 3° periodo. I Buck, come sempre, crollano alla distanza e dal -2 sprofonderanno sul -17 nell’ultima frazione.

Oklahoma City Thunder – Houston Rockets 106-98
OKC: Durant 42, Ibaka 12 (16 rimb), Westbrook 24, Butler 11
HOU: Parsons 19, Harden 28, Howard 9 (10 rimb), Garcia 11

Kevin Durant chiude con 42 punti a referto (12/22 dal campo) e trascina i Thunder contro i Rockets; OKC costruisce la sua vittoria grazie ad un 2° quarto da 30-17 per il +15 (56-41) con KD autore di soli 5 punti in quei 12’. ma la vera partita è tra Russell Westbrook e Patrick Beverley, tra i due scintille dal primo minuto con tanti contatti duri e anche un accenno di rissa sfiorato quando, chiamando un time-out, Westbrook ha quasi rivissuto l’incidente degli scorsi playoffs.

)

Golden State Warriors – Dallas Mavericks 108-85
GSW: Bogut 15 (10 rimb), lee 6 (11 rimb), Thompson 14, Curry 10, Barnes 19, Crawford 19
DAL: Nowitzki 12, Ellis 15, Calderon 13, Carter 10

Steph Curry non è in serata (4/12 dal campo) ma Jordan Crawford si e l’ex Celtics trascina i Warriors contro Dallas per la 5^ W consecutiva; Mavericks che ha metà del 1° quarto volano sul +12 (6-18), coach Jackson chiama tima-out, cambia il quintetto base e Golden State finirà 21-6 la frazione (29-22) e non si girerà più.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • low profile

    Sui Nets

    Non so voi ma io non riesco proprio a trovare un lato positivo che sia uno della loro stagione.
    Il roster più caro della storia nella conference più debole degli ultimi 15 anni non può navigare intorno al 50%, bravi a limitare i danni di quella che sarebbe stata una figura di cacca biblica ma allo stato dei fatti rimangono una grandissima delusione.
    I PO sono un altro sport quindi non metto bocca specialmente con all’orizzonte uno scontro con i raps

  • sgm

    AHAHAHAH!prescelto post lobotomizzato sotto falso nome è uno spasso…

  • gasp

    Low profile
    Concordo, Brooklyn è una grandissima delusione (io ci godo), ma penso che possano essere una mina vagante ai PO.

  • anche io oggi potessi scegliere un qualsiasi giocatore NBA da far giocare a Philadelphia sceglierei KD subito, anche se mi unisco al coro di chi KD non la adora, ma la sua efficacia e anche un pò il fatto che gli arbitri un pò lo adorino e anche la sua giovane età ne fanno una scelta obbligata, pur non essendo il massimo dello stile….e a proposito di stile, chi ha citato il Doc si merita una mia virtualissima stretta di mano ovviamente 😀

  • zed

    sgm bravo ma non è un segreto da oggi non mi chiamerò più prescelto non voglio essere associato ad un giocatore così deludente contro le grandi squadre e credo anche molto sopravvalutato,così ho deciso di chiamarmi come il personaggio di uno dei miei film preferiti.ps anche come zed continuo a non leggere i post di michael philips

  • prescelto

    se non credete che zed e prescelto siano la stessa persona chiedete conferma a fmb.sempre forza spursssss

  • zed

    questo è zed.

  • gasp

    Bubba Chuck
    Grazie 😀

    Prescelto o Zed
    Si poi se a giugno LeBron fa il Three-peat ritorni a incensarlo? Ma vai a farti vedere da uno bravo…

  • zed

    non sarebbe da persone intellettualmente oneste non ammettere non solo che kd merita l’mvp ma che oggi come oggi è più forte di lebron,basta vedere la differenza di prestazione contro i rockets

  • Michael Philips

    Zed/prescelto/tifoso random

    Se il film è Pulp Fiction, Zed mi pare un nick adattissimo per te. Il personaggio del film però era un pò più coerente e sano.

    Che poi dici che sono mesi che non leggi i miei post, però regolarmente i tuoi pochi commenti sono spesso in risposta ai miei.

    Te lo ripeto, pensa al calcetto. Dai.

  • zed

    lebron può vincere anche 6 titoli ma se glieli vincono wade e allen o bosh addirittura e lui fa 20 di media in finale chissenefrega,mi ha deluso e indietro non si torna,caro gasp solo gli stupidi non cambiano idea e abbassa i toni che queste sparate non sono adatte a te

  • zed

    mp te l’ho detto che i tuoi post non li leggo da mesi ,è inutile che ti inserisci,sei prevedibile ,avrai messo qualche statistica e messo qualche offesa varia,sei momotematico

  • lange

    jordan era più elegante del doctor.
    il doctor aveva un tiro stilisticamente inguardabile,ma anche in fase aerea non aveva la grazia di mj.
    mj riusciva a dare l’impressione di arrestarsi in aria quella frazione di secondo in più perché era dotato di un controllo del corpo senza eguali.
    anche nel suo rientro a 39 anni con i wizards riusciva a fare i suoi numeri in volo sulla linea di fondo che anche con molta meno elevazione erano spettacolarmente unici.
    concordo con in your wais che sia il migliore atleta della storia dello sport.
    la sua eleganza era pari alla sua forza cestistica.

  • gasp

    Praticamente sei passato a incensare LeBron a dire che è sopravvalutato…questa è incoerenza caro mio, e chi fa ste cose mi fa veramente incazzare…ma poi perché?

  • Michael Philips

    utente napoletano che usa nick random

    non leggi i miei commenti ma rispondi ai miei commenti.

    Sei passato al lato troll/oscuro.

  • lange

    http://www.youtube.com/watch?v=PHk-wBYNMEs

    guardate al minuto 4:10,dava una sensazione anche a quasi 40 anni di una padronanza in aria sconcertante che anche i grandi atleti più giovani non riescono a trasmettere.

  • gasp

    Be non è che Erving fosse un giocatore sgraziato, aveva una compostezza nel movimento e qualsiasi cosa facesse era elegante altro ché

  • gasp

    Lange
    Jordan una volta ha detto ” se non ci fosse stato Doctor J, non ci sarebbe stato neanche MJ”

  • lange

    gasp

    i gusti sono gusti,il doctor era spettacolare ma nei miei canoni estetici di un giocatore di basket lui non era il top.
    il top per me era jordan per tutto l’insieme,l’armonia dei suoi movimenti,la grazia dei suoi salti,non era brutto da vedere neanche quando era messo sotto pressione dalla difesa ed era costretto a prendersi un tiro apparentemente forzato.
    riusciva lo stesso a trovare il giusto equilibrio del corpo che rendeva quel tipo di conclusione un capolavoro estetico.
    il doctor al contrario non avendo quel tipo di flessibilità da pantera secondo me risultava più sgraziato di mj.

  • gasp

    Lange
    Dai,almeno il più elegante lasciamo ad Erving 😀

  • Michael Philips

    Ma se Jordan è stato in effetti uno dei più belli da vedere, i più brutti quali sono?

    Cioè vogliamo parlare di Marion, di Noah del jumper di Magic, dalla legnosità di bird(e nonostante questo spaccava i culi di gente molto più atletica), di cartwright, hayes, artest, anthony mason, dwight howard, walton jr e tanti altri.

    Chi vince?

    Anche se andrebbero separati i giocatori sgraziati ma forti da quelli sgraziati e pure scarsi, quelli non impressionano.

  • lange

    michael philips

    nell’insieme non saprei,sono parecchi i giocatori stilisticamente brutti da vedere che scegliere il peggore è impossibile.
    al contrario magic aveva un tiro effettivamente inguardabile stilisticamente però tiro a parte era un giocatore bello da vedere.
    la sua grazia in contropiede era da manuale,così come il suo gancio.
    marion anche lui ha un tiro osceno ma si muove anche come una gazzella.
    invece giocatori bellissimi da vedere nell’immaginario collettivo come olajuwon va detto che anche lui aveva un tiro efficace ma stilisticamente brutto,per il resto era poesia in ogni suo movimento.
    oscar robertson tiro inguardabile ma eleganza suprema in ogni altra situazione di gioco.

  • lange

    dimenticavo pippen,giocatore fisicamente simile al doctor ma per quelli che sono i miei gusti nell’insieme stilisticamente lo preferivo al doctor.

  • lange

    sabonis difficile trovare nella storia un pivot più elegante di lui.

  • Michael Philips

    In effetti più che giocatori sgraziati, è più facile trovare giocatori con meccaniche di tiro oscene. Magic appunto aveva solo questa “pecca” del jumper(che però entrava), pure il jumper di bird era strano, con un movimento esagerato, tipo quello di dirk. Boozer è osceno, anche lebron ha corretto parecchio una meccanica che ad inizio carriera era orrida.

    haslem poi, sembra che gli si sloghi la spalla ogni volta che tira, poi lo stile “catapulta di michael redd o di rashard lewis. Pure Pippen non aveva una bella meccaninca, mentre uno perfetto era glenn rice, che ricordo era famoso perchè spesso quando faceva canestro il pallone nemmeno agitava la retina da quanto era preciso.

    Poi ci sono anche quelli che tirano in controtempo: david robinson, blake griffin, antonio mcdyess.

  • shabazz napier

    Uno che tirava enciclopedicamente era Peja Stojakovic, un manuale vivente dello stile perfetto di tiro, pura tecnica slava.

  • fabiostoppani

    Fatemi fare il bimbominkia e rispondo così

    http://www.youtube.com/watch?v=DaIwOOERsVI

    Ho sempre parlato di gusti personali, sarò strano io ma se questi movimenti, questa velocità d’esecuzione, quest’incredibile varietà di colpi non sono esteticamente ineccepibili, perfetti tecnicamente e spettacolari all’ennesima potenza, beh…

  • Mamba 93

    Durant è snobbato perchè non rilascia dichiarazioni scottanti (Per pe i primi quattro della storia del gioco sono/voglio entrare a far parte dei primi dieci giocatori della storia del gioco)e gioca ad Okc.Attualmente è il secondo giocatore più forte,non emozionerà ma è l’unico in grado di segnare da ogni posizione.Nets che appaiono trasformati e non hanno neanche Lopez.Ad est curioso di vedere Raptors,Wizards ai playoff,due new entry giovani che giocano un buon basket.

  • brazzz

    il tiro di jamaal Wilkes..osceno ma entrava..tutto caricato di spalla,non si poteva vedere

  • brazzz

    riguardo al dottorebisogna distinguere..veleggiava con una grazia assoluta,si muoveva divinamente,non come Jordan,ma più o meno..in compenso la meccanica di tiro era poco bella,,molto costruita e legnosa..