Brooklyn incubo Miami, volano Clippers e Knicks!

Brooklyn bestia nera di Miami che è in crisi, NY vince ancora e insegue i Playoffs, Cleveland sgambetto a Phoenix, Conley salva Memphis, Clippers volano!

 

 

 

Miami Heat – Brooklyn Nets 95-96
MIA: James 19, Bosh 24, Wade 22, Chalmers 14
BKN: Pierce 29, Livingston 13, Blatche 11, Teletovic 17

I Miami Heat confermano il momento difficile della stagione perdendo nuovamente (3 su 3) contro i Brooklyn Nets con Paul Pierce solito giustiziere; a 1’45” dalla fine Pierce realizza il canestro del sorpasso sul 92-94, Bosh e Wade mancano il canestro e Deron Williams allunga sul +4 (92-96) a 35”! Sembra fatta ma Bosh trova un 2+1 per il -1 a 30”, D-Will va per chiuderla ma sbaglia lasciando 8” ai padroni di casa che però, con Bosh, perderanno la palla.

)

Orlando Magic – Denver Nuggets 112-120
ORL: O’Quinn 10, Vucevic 20 (16 rimb), Afflalo 24, Nelson 19, Oladipo 15. Harris 11
DEN: Chandler 21 (10 rimb), Faried 26, Lawson 17 (12 ass), Hickson 20, Arthur 14

Denver passa ad Orlando guidata da Kenneth Faried e Ty Lawson; partita equilibrata fino a 4’33” dalla fine del 3° quarto, sul +4 Denver fallo di Harkless su tiro da 3 (realizzato) di Chandler, da li break di 6-0 per il +10 (70-80) con Denver che non si è più voltata.

Philadelphia 76ers – Sacramento Kings 98-115
PHI: Young 16, Sims 20 (10 rimb), Anderson 17, Carter-Williams 13, Wroten 10
SAC: Gay 27, Xousin 19 (12 eimb), McLemore 15, Thomas 20, Thompson 14

Sacramento infligge la 18esima sconfitta consecutiva ai 76ers battendoli a casa loro; dopo aver chiuso sotto solo 4 il primo tempo (54-58), Sacramento è scappata via nel 3° quarto (22-32) entrando nell’ultimo avanti di 14 (76-90).

Toronto Raptors – Detroit Pistons 101-87
TOR: Johnson 20, Valanciunas 8 (13 rimb), DeRozan 25, Lowry 19
DET: Smith 13, Monroe 13 (10 rimb), Drummond 16, Jennings 24

Italian Job: Datome /

Toronto risponde a Brooklyn battendo i Pistons (10ima sconfitta in trasferta consecutiva) e facendo un favore ai Knicks; i canadesi provano la fuga subito ad inizio ripresa con un break di 13-2 portandosi dal +7 al +18 (65-47) ma Detroit non molla e entra nell’ultima frazione sotto solo di 5 (74-69). Toronto non perderà il controllo e ancora una volta comincerà con le marce alte, 9-0 in 2’30” per il nuovo è14 (83-69) e stavolta i Pistons non recupereranno.

Washington Wizards – Charlotte Bobcats 85-98
WAS: Gortat 12 (10 rimb), Beal 18, Wall 23
CHA: Kidd-Gilchrist 10 (12 rimb), Jefferson 26 (10 rimb), Henderson 13, Walker 16, Douglas-Roberts 10

Al Jefferson invece conferma l’ottimo momento di stagione, ennesima doppia-doppia trascinante per Charlotte; match combattuto fino a 4’58” dal termine, sul -3 Washington (80-83) si scatena Kemba Walker, il PG realizza 7 punti consecutivi dando vita ad un parziale finale di 15-5 per il successo finale!

Boston Celtics – New York Knicks 92-116
BOS: Green 27, Humphries 15, Bayless 15, Sullinger 10
NYK: Smith 13, Anthony 34, Aldrich 12 (10 rimb), Hardaway Jr. 22

Italian Job: Bargnani DNP

Malgrado l’assenza di Stoudemire i Knicks vincono la 5^ partita consecutiva trascinati dal solito Carmelo Anthony e tengono in vita la speranza Playoffs; Melo realizza 19 dei suoi 34 punti nel primo tempo dove NY domina tanto da andare al riposo lungo avanti di 20 (68-48), Boston proverà una reagire ma NY non si farà sorprendere.

)

New Orleans Pelicans – Memphis Grizzlies 88-90
NOP: Davis 29 (10 rimb), Morrow 10, Roberts 12, Rivers 14
MEM: Randolph 13, COnley 16, Allen 13

Vittoria cruciale per la lotta all’8° posto ad Ovest per i Grizzlies che vincono a New Orleans all’ultimo respiro; a 76” dalla fine Tony Allen pareggia sull’88-88, Rivers sbaglia da 3, Gasol manca il layup e Morrow ri-sbaglia da 3 dando 14” agli ospiti per l’ultimo tiro. Si incarica Mike COnley che a 1” dalla fine realizza il tiro del sorpasso, vana la preghiera finale di Austin Rivers.

)

Utah Jazz – Dallas Mavericks 101-108
UTA: Jefferson 12, Favors 15, Burke 20, Burks 13, Kanter 18 (13 rimb)
DAL: Nowitzki 31, Ellis 16 (11 ass), Calderon 10, Harris 12, Ellington 11

Dirk Nowitzki dice 31 punti, doppia-doppia per Monta Ellis e vittoria esterna per i Mavericks; Utah però fa soffrire i texani che hanno trovato il cosiddetto colpo di reni negli ultimi 3’, tripla di Monta Ellis seguita da un’altra di Jose Calderon per un parziale di 11-3 per il +10 (96-106) Mavs a 1’54” dalla fine.

San Antonio Spurs – Portland Trail Blazers 103-90
SAS: Leonard 12, Duncan 10 (11 rimb), Splitter 12 (10 rimb), Green 14, Ginobili 13, Mills 15
POR: Batum 13 (14 rimb), Aldridge 14, Matthews 13, Lillard 23, Wright 10

Italian Job: Belinelli 9 pt (1/1, 2/6, 1/1), 3 rimb, 1 ass, 1 rec, 1 persa

Dopo Chicago San Antonio piega anche Portland (infortunio per Aldridge) con i soliti noti; Trail Blazers che però fanno tremare gli speroni, infatti dal -17 gli ospiti si sono portati sul -9 (73-64) a fine 3° quarto. Inizio di 4° periodo di fuoco per Belinelli che spara 2 delle 3 triple consecutive per un 9-0 Spurs che chiude i giochi sul +18 (82-64).

)

Phoenix Suns – Cleveland Cavaliers 101-110
PHX: Markieff Morris 14, Frye 17, Dragic 20, Bledsoe 15, Marcus Morris 18 (10 rimb)
CLE: Deng 18, Thompson 13, Hawes 19, Jack 11, Irving 23, Waiters 10

Torna Eric Bledsoe nelle file dei Suns ma sono i Cavs di Kyrie Irving a portarsi a casa il referto rosa; match deciso a cavallo tra il 3° e il 4° periodo con Dion Waiters scatenato, sulla sirena del 3° trova la tripla del +5 (77-82) e nel 4° piazza un personale 5-0 seguito da un jumper di Irving per il +12 (77-89) Cavaliers, vantaggio gestito poi fino alla fine.

Los Angeles Clippers – Golden State Warriors 111-98
LAC: Barnes 11, Griffin 30 (15 rimb), Jordan 10 (11 rimb), Collison 11, Paul 16 (12 ass), Green 13, Granger 18
GSW: Iguodala 13, Lee 20, Thompson 26, Curry 13 (11 ass), Green 10

Neanche i Warriors hanno potuto opporsi al momento magico dei Clippers, 9^ vittoria filata e un Blake Griffin sempre più dominante; Warriors avanti 75-79 a 3’ dalla sirena del 3° quarto, poi ecco un 9-0 Clippers con tanto di buzzer-beater da 3 di Paul per il +5 (84-79), nell’ultima frazione i padroni di casa riescono a scappare via con un 6-0 per il +10 (101-91) senza più girarsi.

)

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B