Tornei di Conference (12/03/2014)

Dopo le mid Major ecco entrare in scena le big del mondo collegiale, e come sempre arrivano le prime sorprese come VIllanova fuori nella BIG EAST!

 

 

AAC

Rutgers (7) – South Florida (10) 72-68
MVP: Wally Judge – 15 punti (5/8, 0/0, 5/5), 10 rimbalzi, 1 assist, 1 rubata, 1 stoppata

Temple (8) – Ucf (9) 90-94
MVP: Quenton DeCosey – 28 punti (3/9, 6/8, 4/7), 5 rimbalzi, 4 assist, 2 stoppate

In una conference che ha come assoluta protagonista Louisville nel primo turno tutto va come previsto, gli Scarlet Knights domano con uno sprint nei priminuti del secondo tempo South Florida che conclude la sua stagione con 9 sconfitte consecutiva. Classifica ribaltata da Ucf che batte Temple piazzatasi meglio in Regular Seaso; il sophomore De Cosey con 28 punti aggiorna il suo Career High, per i Knight inutili i 36 punti di Sykes. Oggi scenderanno in campo anche Louisville e Southern Methodist, due delle squadre più attese di quest’anno.

ACC

Virginia Tech (15) – Miami (FL) (10) 53-57
MVP: Erik Swoope – 14 punti (5/8, 0/0, 4/5), 8 rimbalzi, 1 rubata, 1 stoppata

Boston College (14) – Georgia Tech (11) 70-73 OT
MVP: Robert Carter – 20 punti (5/9, 2/6, 4/5), 13 rimbalzi, 1 rubata, 2 stoppate

Notre Dame (13) – Wake Forest (12) 69-81
MVP: Devin Thomas – 19 punti (5/9, 0/0, 9/13), 10 rimbalzi, 5 assist, 1 stoppata

Virginia Tech mette in difficoltà gli Hurricanes che per tutti i 40 minuti devono sudare per vincere, proprio questi ultili si affidano forse troppo al tiro pesante chiudendo con un 7 su 25 che poteva costare caro. Supplementare necessario a Georgia Tech per avere la meglio di un Boston College volenteroso ma che alla lunga paga l’assenza di cm sotto i ferri concedendo agli avversari ben 11 rimbalzi di vantaggio (9 offensivi); vana la miglior partita in carriera di Patrick Heckmann.
Wake Forest batte nettamente Notre Dame e conquista la prima vittoria in post season dopo ben 7 anni

Big 12

Tcu (10) – Baylor (7) 68-76
MVP: Royce O’Neale – 14 punti (5/5, 1/2, 1/1), 12 rimbalzi, 5 assist, 1 rubata

Texas Tech (9) – Oklahoma State (8) 62-80
MVP: Marcus Smart – 18 punti (5/9, 1/2, 5/7), 7 rimbalzi, 7 assist, 6 rubate, 1 stoppata

Nella Big 12 tutto secondo copione con Oklahoma State e Baylor che archiviano la prima di post season senza patemi d’animo, Marcus Smart si carica la squadra sulle spalle come si ci aspettava da lui anche 4 mesi fa, deve recuperare qualche punto di imagine dopo la rissa con il tifoso e non c’è occasione migliore della post season ncaa. Tcu paga tutta la mancanza di fisico contro Baylor, Austin piazza 5 stoppate e la coppia Jefferson O’Neale raccoglie 22 rimbalzi, gli stessi di tutta la squadra avversaria.

Big East

DePaul (10) – Georgetown (7) 60-56
MVP: Billy Garrett – 17 punti (5/8, 0/4, 7/7), 5 rimbalzi, 3 assist, 2 rubate

Butler (9) – Seton Hall (8) 50-51
MVP: Gene Teague – 14 punti (6/10, 0/0, 2/3), 11 rimbalzi, 2 assist, 1 stoppata

In attesa degli esordi delle Big Creighton e Villanova nella Big East abbiamo il primo vero colpo di scena. Gli Hoyas di Gerogetown sono stati eliminati non con poca sorpresa dai DePaul Blue Demons che nel secondo tempo colgono di sorpresa la squadra favorita ad inizio stagione. Con la sconfitta contro Seton Hall Butler dice praticamente addio alla possibilità di disputare il torneo NCAA, possibilità che resta aperta per i Pirates.

Sec

Mississippi State (14) – Vanderbilt (11) 82-68
MVP: Craig Sword – 20 punti (7/12, 1/1, 3/4), 4 rimbalzi, 6 assist, 3 rubate, 1 stoppata

South Carolina (13) – Auburn (12) 74-56
MVP: Duane Notice – 23 punti (3/12, 4/4, 5/8), 8 rimbalzi, 3 assist, 1 rubata

Mississippi State sorprende in maniera abbastanza pesante Vanderbilt che viene Battuta di ben 14 punti da una delle peggiori squadre della Conference ( 3-15 il record), la difesa dei Commodores non è in serata e i Bulklkdogs riescono a tirare con il 60% dal campo. South Carolina ringrazia la mano calda di Duane Notice che uscendo dalla panchina segna 23 punti e raccoglie 8 carambole (8 e 3 di media).

Pac 12

Colorado (5) – Usc (12) 59-56
MVP: Askia Booker – 21 punti (9/16, 0/1, 3/3), 7 rimbalzi, 4 assist

Stanford (6) – Washington State (11) 74-63
MVP: Chasson Randle – 22 punti (4/5, 2/6, 8/9), 4 rimbalzi, 1 rubata

Oregon (7) – Oregon State (10) 88-74
MVP: Jason Calliste – 17 punti (1/1, 3/4, 6/6), 2 rimbalzi, 1 assist, 1 rubata

Utah (8) – Washington (9) 67-61
MVP: Delon Wright – 15 punti (3/6, 0/1, 9/11), 7 rimbalzi, 4 assist, 3 rubate, 2 stoppate

Il match di Cartello come da previsione se lo aggiudicano i Ducks che battono I rivali di Oregon State, Stanford passa senza problemi su Washignton State con una solida partita di Randle. Colorado ancora senza Dinwiddie rischia di brutto contro i mediocri Trojans di USCA che capitolano solo negli ultimi istanti. Gli Utah Utes passano Washignton grazie alla serata storta al tiro di quest’ultimi che realizzano solo il 37% delle conclusioni tentate.

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste