Colpo Mavs a OKC, Curry on-fire, Davis 40+21!

Houston si suicida contro una brutta Miami, Davis domina i Celtics, vittorie di misura per Minnesota e Golden State con super Curry, Clippers all’11^ vittoria consecutiva!

 

 

 

EVOLUTION BRACKET (Ore 14)!!!

Milwaukee Bucks – Charlotte Bobcats 92-101
MIL: Henson 12, Wolters 11, Knight 21, Adrien 12, Sessions 18
CHA: Jefferson 20, Henderson 14, Walker 21, Neal 18

Charlotte vince a Milwaukee e consolida la sua posizione nelle prime 8 ad East; a 7’00 dalla fine Bucks avanti 85-83 dopo una bomba di Knight, risponde con la stessa moneta McRoberts che darà via al parziale di 9-2 per il +5 (87-92) a 5’ dalla fine che garantiranno la W ai Bobcats.

Toronto Raptors – Phoenix Suns 113-121
TOR: Ross 22, Johnson 20, Valanciunas 15, DeRozan 17, Lowry 28 (13 ass)
PHX: Tucker 11, Dragic 19, Bledsoe 14, Markieff Morris 16 (14 rimb), Green 28, Marcus orris 10

Vittoria vitale per i Phoenix Suns che stanno in scia a Memphis per l’8^ piazza ad Ovest e mettono in difficoltà i Raptors, infatti con il K.O di stasera Toronto ha solo 0.5 gare di vantaggio su Chicago; le squadre entrano nell’ultima frazione sul +6 Suns (90-96), la franchigia dell’Arizona parte col turbo piazzando un 11.2 nei primi 5’ scappando sul +15 (92-107)! I canadesi arrivano fino al -7 (107-114) ma Marcus Morris calerà il sipario.

Miami Heat – Houston Rockets 113-104

New Orleans Pelicans – Boston Celtics 121-120 OT
NOP: Evans 26, David 40 (21 rimb), Gordon 19, Roberts 11
BOS: Green 39, Humphries 16 (12 rimb), Bradley 12, Rondo 6 (14 ass), Sullinger 14

La T-Shirt di San Patrizio non porta bene ai Boston Celtics che perdono di misura e all’ovetime contro i Pelicans di un pazzesco Anthony Davis (40+21); proprio i verdi riacciuffano sulla sirena la partita con Humprhies che, in 1”, trova il canestro del pareggio dopo che David era riuscito a portare i suoi avanti. Nell’extra-time tanti errori da entrambe le parti, a 1’16” Boston accorcia sul -2 ma sbaglierà per due volte (sempre con Sullinger) la tripla del sorpasso, Gordon dalla lunetta chiuderà.

Minnesota Timberwolves – Sacramento Kings 104-102
MIN: Brewer 10, Love 26 (10 rimb), Dieng 12 (11 rimb), Martin 31, Rubio 12
SAC: Gay 14, Thomas 27, Williams 26 (11 rimb)

No Pekovic da una parte, no Cousins dall’altra ma a vincere di misura sono stati i T-Wolves del solito Kevin Love; a 1’26” dal termine dell’incontro Sacramento avanti 94-95, tripla di Love che da vai ad un 10-6 per il +3 T-Wolves (104-101) a 5” dal termine, Thomas va in lunetta, mette il primo, sbaglia il secondo ma il rimbalzo lo cattura Minnesota con Dieng che mette la parola fine.

Oklahoma City Thunder – Dallas Mavericks 86-109
OKC: Durant 30, Ibaka 19, Jackson 13
DAL: Marion 19, Nowitzki 17, Dalembert 10, Calderon 16, Carter 18

Russell Westbrook viene messo a riposo, Durant chiude con 30 punti (8/20 dal campo) ma i Thunder non vincono contro Dallas; non è serata per i giocatori di Brooks che inseguono tutto il tempo, KD a 5’59” dalla sirena del 3° porta OKC sul -10 (58-68), i Mavericks non si spaventano ma anzi, chiudono la frazione con un parziale di 23-12 e scappano sul +21 (70-91)!

San Antonio Spurs – Utah Jazz 122-104
SAS: Leonard 11, Duncan 16, Splitter 14 (10 rimb), Parker 18, Ginobili 21, Mills 12, Belinelli 12
UTA: Favors 28 (10 rimb), Kanter 8 (11 rimb), Hayward 17, Burke 13, Burks 12

Italian Job: Belinelli 12 pt (4/6, 1/1, 1/2), 5 rimb, 4 ass, 1 rec, 1 persa

San Antonio fatica un po’ nel primo tempo ma poi si sbarazza degli Utah Jazz; gli ospiti infatti stanno in scia ai texani, -5 (74-69) a 5’ dalla sirena del 3° quarto, poi però San Antonio cambierà marcia chiudendo con un break di 17-7 per il +15 (91-76)

Portland Trail Blazers – Golden State Warriors 112-113
POR: Batum 23 (14 rimb), Wright 12, Lopez 14 (10 rimb), Matthews 13, Lillard 26, Williams 12
GSW: Lee 16, Thompson 27, Curry 37

Steph Curry realizza tutti i suoi 37 punti negli ultimi 27’ di partita trascinando i Warriors al successo in extremis a casa dei Blazers (senza Aldridge); la giocata chiave però arriva da Kay Thompson, sua la tripla del sorpasso per il 111-113 a 11” dal termine, Portland però ha la chance di pareggiare dalla lunetta ma Batum sbaglia il 2°, cattura lui stesso il rimbalzo ma non gli riesce il buzzer-betaer da 3.

Los Angeles Clippers – Cleveland Cavaliers 102-80
LAC: Barnes 11, Griffin 21 (11 rimb), Jordan 15 (11 rimb), Green 10, Paul 16 (15 ass), Bullock 14, Granger 11
CLE: Deng 23, Hawes 14, Jack 12, Waiters 15, Varejao 2 (12 rimb)

Nel giorno del suo compleanno Blake Griffin sfiora la tripla-doppia (21+11+8) ma aiuta i Clippers a centrare l’11° successo filato; non c’è mai stata partita soprattutto quando i Cavs hanno dovuto rinunciare a Kyrie Ivring (infortunio all’anca), L.A chiude la pratica con un 12-5 nei primi 4’ della ripresa scappando sul +21 (64-43).

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B