Irving, bicipite K.O e stagione finita!

La stella dei Cavaliers saluta questa altalenante stagione per l’infortunio al braccio rimediato a Los Angeles, addio sogni Playoffs per Cleveland.

Dopo la pausa per l’All Star Week-End i Cleveland Cavaliers avevano cambiato marcia con un Kyrie Irving (21 anni) galvanizzato dal titolo di MVP dell’All Star Game, ma purtroppo le speranze Playoffs dei Cavs si sono infrante domenica notte in quel di Los Angeles contro i Clippers.

La sconfitta ha portato Cleveland a 5.0 gare di distacco dagli Atlanta Hawks ma, soprattutto, hanno perso per infortunio proprio “Kyrie Eleison“; il #2 si è infortunato dopo 10′ al bicipite del braccio sinistro contrastando Blake Griffin lanciato a canestro (vedi video sotto), dopo le radiografie lo staff medico ha decretato che il giocatore dovrà stare fermo 2 settimane salutando di conseguenza una stagione dalla quale ci si attendeva molto di più da lui.

Ad inizio stagione molti, noi compresi, vedevano i Cavs come possibile mina vagante ad East ma tra la grana Bynum, uno spogliatoio troppo giovane, senza esperienza e di teste calde, coach Mike Brown solo verso la seconda metà di stagione è riuscito a tirar fuori qualcosa dai suoi talentuosi ma ancora acerbi giocatori (vedi le liti ad inizio anno); forse le troppe aspettative non sono state d’aiuto specie ad Irving, dopo un’annata da rookie da favola dovuta anche dalla libertà  di pressioni, quest’anno l’ex Duke ha patito il compito di essere il leader del gruppo e di dover trascinare i compagni a quello step in più per entrare tra le migliori dell’East.

Al 90% Cleveland anche quest’anno non andrà ai Playoffs e in estate ci saranno diversi ragionamenti da fare come capire le situazioni di Dion Waiters (22 anni) e Luol Deng (28 anni), il quale col sogno “Torna a casa LeBron” sempre in testa, ma il punto interrogativo su Irving rimane: questione di tempo o è sulla strada per “Melonizzarsi”, ossia “ci penso perché non mi fido di voi!”…

Diteci la vostra!

[poll id=”173”]

 

 

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • michele

    che culo per i knicks, un avversario in meno nell’eccitante lotta per l’ottavo posto eheheheh

  • Bugs Bunny

    “eheheheh” (cit.)

    cazzo copi?