Michael Jordan, “The Return” atto 1°!

Sono passati 19 anni dal giorno in cui l’NBA riabbracciò a braccia aperte la sua icona che , dopo una parentesi nel baseball, tornò nel suo regno!

Era il 18 marzo 1995 quando il mondo della pallacanestro e l’NBA rividero la luce, in quel giorno Michael Jordan dichiarava in diretta mondiale il suo ritorno al basket dopo la breve parentesi nel baseball alla corte dei Birmingham Barons.

Erano le 11:40 quando arrivò il famoso comunicato: “Michael Jordan ha informato i Bulls di aver interrotto il suo volontario ritiro di 17 mesi. Esordirà domenica a Indianapolis contro gli Indiana Pacers” lui si limitò solo ad un conciso “‘I’m Back!“, sulla schiena il #45, poi tutto il resto lo conoscete già!

Il ritorno

Le reazioni

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • in your wais

    A volte pensando alla carriera di Jordan non so se si riesce a realizzare tutto quello che ha fatto ed ha rappresentato per la NBA e lo sport intero…

    Tra le altre assurdità, pensare che questo si è ritirato a 30 anni, al suo picco massimo, dopo 3 titoli, non ha toccato un pallone per 21 mesi o giù di lì, ed è tornato numero 1 al Mondo…

    Il più grande atleta della storia senza il minimo dubbio, nessuno gli si avvicina al momento come impatto, eleganza, carattere

  • gasp

    Mamma mia 30 anni che MJ è entrato, 19 anni che è ritornato e 10 e passa che ha appeso definitivamente le scarpe al chiodo…ricordando quei giorni mi sento vecchio più di quanto non sono…

  • mj forever

    in your wais ha ragione,nessuno come lui.
    eleganza divina,mentalmente soprannaturale,tecnicamente perfetto,atleta mai visto in generale nello sport.
    sul parquet era un provocatore ma non ha mai fatto il pallone gonfiato con atteggiamenti da bulletto.

    per capire che atleta era consiglio questo video.
    al minuto 0:42 mettete pausa e se vi scappa un “oh my god” tranquilli è normale.
    1 metro e 95 che per pochi millimetri non tocca con la testa il ferro.
    poi cliccate a 10:27 e cominciate a dubitare sulle leggi di gravità,l’uomo forse può volare con le proprie gambe.

    http://www.youtube.com/watch?v=UruofXufVuo

  • Procionide

    Però non era l’atleta il vero fenomeno, era il giocatore di basket. Io per capire chi era consiglio di guardare gli ultimi minuti della sua ultima partita da giocatore dei Bulls…

  • Bonzo

    Quando annuciò il rientro la Nike volò in borsa con guadagni stratosferici!

  • astoppardi

    concondo…nessuno come lui
    si percepiva che aveva il controllo su tutto quanto…partita,compagni,avversari..tutto in pieno controllo…sapevi che NON avrebbe perso.
    io non ho visto nessuno come lui in altri sport…
    un fenomeno con una cattiveria agonistica ed una intensità senza eguali.
    per me veramente il numero 1

  • Phelps e Alì

    gli pisciano in testa, limitatevi al basket

  • hanamichi sakuragi

    effettivamente phelps ha fatto un qualcosa di straordinario contato solo sulle sue forze in uno sport individuale. penso sia difficile trovare il miglior atleta di tutti gli sport.

    riguardo il basket avrei voluto vedere quei bulls contro i lakers di magic perchè personalmente, sarà il tifo, ma nessuno mi toglie il dubbio che jordan sia stato più forte di magic. mi sbagliaerò ma i rivali dei bulls avrebbero allegramente perso contro i celtics di bird.

  • zed

    in your ways concordo in tutto per tutto

  • hanamichi sakuragi

    riguardo i grandi atleti.. mi viene in mente un altro MJ.. micheal Jhonson,, oppure Bolt…