Miami soffre e James ammette: “Mai così difficile!”

I Campioni in carica stanno affrontando un periodo molto scuro, vittorie strappate con le unghie e con i denti e il 4 volte MVP sotto i suoi standard.

Con il K.O di stanotte a New Orleans i Miami Heta hanno chiuso il mese di marzo con 6 vittorie e fronte di 7 sconfitte contando che le ultime 3 vittorie sono arrivate in maniera sofferta ed in rimonta negli ultimi minuti, il 1° posto ad East non è così lontano (-3.0 gare con ancora 2 scontri diretti contro Indiana) ma quello che preoccupa è il rendimento di LeBron James (29 anni).

La stella di Miami in questo mese ha viaggiato a  25.8 punti col 53% dal campo complici anche i 61 punti contro Charlotte, proprio da quella partita il “Chosen One” ha iniziato a calare di rendimento, la schiena gli da fastidio ma non è scusa: “Questo è il momento più difficile da quando sono a Miami, ogni notte abbiamo un bersaglio sulla schiena e dobbiamo ogni notte trovare delle motivazioni, non è una cosa che riguarda gli avversari, ma noi stessi” aggiungendo: “Questa stagione è una vera sfida per noi, ma dobbiamo guardare giorno dopo giorno per essere pronti”.

Anche Dwyane Wade (31 anni) ha detto la sua con parole poco rassicuranti: “L’anno scorso eravamo nella Top 10 delle miglior difese NBA, quest’anno non siamo la stessa squadra, nella maniera in cui stiamo giocando on andremo lontano, dobbiamo uscirne se vogliamo confermarci campioni”.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • alefry93

    Più che altro la motivazione che manca, sembra la abbiano trovata gli avversari che si trovano davanti i campioni.
    Le vittorie continuano ad arrivare ma spesso sono sofferte e davanti ad avversari più grintosi come sono stati i Celtics e ieri notte i Pelicans, non c’è partita.

  • Pingback: Bosh spara sugli Heat: "Facciamo schifo!" | NBA-Evolution()