Day#4: McDermott e Wiggins OUT, colpo ‘Cats!

McDermott saluta il college massacrato da Baylor, Wiggins battuto da Stanford, Kentucky elimina Wichita State, Arizona e UCLA facili!

Dopo Jabari Parker anche Andrew Wiggins (4 punti!) saluta la March-Madness e con lui i Jayhawks sconfitti in quel di St.Louis da Stanford; Kansas insegue tutto il match, nel finale se la giocano punto a punto (49-49 a 5’ dal termine), a decidere l’incontro un freddo Dwight Powell che con un 2/2 dalla lunetta ha sancito il +4 (51-54) a 54” dalla fine, Frankamp terrà in vita le speranze Jayhawks tanto da avere tra le mani anche la tripla del pareggio a quota 60, ma prenderà il tabellone!

A St.Louis va in scena la partita più bella del torneo con i Kentucky Wildcats che rinfliggono la prima sconfitta stagionale a Wichita State eliminandola dal torneo malgrado un pazzesco Cleanthony Early (31 punti); match bellissimo con ben 13 cambi di leadership, l’ultimo porta la firma di James Young ossia una tripla per il 71-73 Kentucky a 100” dalla fine, gli Shockers ci proveranno fino all’ultimo! A 7” Harrison va in lunetta con UK avanti 76-77 ma fa 1/2 lasciendo 3” agli Shcokers, Fred VanVleet va per la vittoria ma la sua tripla non andrà a segno!

Iowa State supera in una partita tiratissima North Carolina con DeAndre Kane (24 punti) che segna il layup del +2 sulla sirena finale, dopo che James Michael McAdoo aveva pareggiato i conti dalla lunetta a 16″ dalla fine. Tennesse e Ucla mandano a casa rispettivamente Mercer e SF Austin, archiviando la pratica già nella prima frazione di gioco, con grande solidità tutte e due gestiscono in modo superbo il match. Ottima prestazione di Josh Richardson (26 punti) per i Volunteers, e la solita partita solida da parte di Jordan Adams (19 puti) per i Bruins.

Finisce invece al secondo turno la carriera collegiale di Doug McDermott, letteralmente imbrigliato dalla difesa di Baylor. I Bears dominano i Blujays, fin da subito, mettendo le cose in chiaro e non trovando la resistenza della difesa avversaria; 20-40 il parziale del primo quarto. Continua la marcia verso un’eventuale Final Four per Arizona e Virginia che hanno bisogno di un solo tempo per sbarazzarsi di Gonzaga e Memphis. Decisamente superiori le compagini dei Wildacats e dei cavaliers, con le loro difese a farle da padrone.

Round Of 32 (Day#2)

Kansas (#2) – Stanford (#10) 57-60

Wichita State (#1) – Kentucky (#5) 76-78

Iowa State (#3) – North Carolina (#6) 85-83

Tennessee (#11) – Mercer (#14) 83-63

UCLA (#4) – SF Austin (#12) 77-60

Creighton (#3) – Baylor (#6) 55-85

Virginia (#1) – Memphis (#8) 78-60

Arizona (#1) – Gonzaga (#8) 84-61

SWEET 16

Giovedì

Stanford (#10) – Dayton (#11)
Wisconsin (#2) – Baylor (#6)
Florida (#1) – UCLA (#4)
Arizona (@1) – San Diego St. (#4)

Venerdì

Michigan (#2) – Tennessee (#11)
Iowa State (#3) – Connecticut (#7)
Louisville (#4) – Kentucky (#8)
Virginia (#1) – Michigan State (#4)

Nico P

Nico P

Appassionato di ogni tipo di sport, con il basket a svettare nella sua classifica, tifo Lakers e Broncos con la preferenza sempre verso la squadra più debole. Nickname: Nico P