Silver incontrerà James, argomento: le T-Shirt!

Il Commissioner parlerà con la stella dei Miami Heat per discutere lo spinoso argomento delle T-Shirt che potrebbero sparire se ci fosse unanimità.

A quanto pare siamo arrivati ad una svolta in merito alle odiosissime T-Shirt che hanno fatto l’ingresso in NBA in questa stagione, se andate su Google e scrivete “NBA Players Hate” i primi 3 risultati diranno Toronto, Blake Griffin (25 anni) e appunto le nuove inquietanti T-Shirt, il nuovo Commissioner ne vuole discutere.

A fine gennaio vi avevamo riportato la volontà di LeBron James (29 anni) di avere un meeting faccia-a-faccia con Adam Silver (CLICCA QUI per leggere) e pare che la stella di Miami avrà questo colloquio; Silver infatti vorrebbe discutere con LBJ la questione delle T-Shirt dove quest’ultimo si era già espresso dopo il brutto K.O in quel di San Antonio (CLICCA QUI per leggere), oltre a James altri giocatori si sono espressi negativamente ma Silver puntualizza: “Se ai giocatori non piacciono, provvederemo a risolvere la questione ma per questa stagione restano” aggiungendo: “Non mi pento di questa introduzione in questa stagione, era un progetto destinato ad essere qualcosa di divertente per i tifosi e per i giocatori, ma se diventa un problema serio allora ci muoveremo”.

Non sarebbe la prima volta che l’NBA fa dietrofront su una nuova iniziativa bocciata dai tifosi, infatti per chi ha buona memoria si ricorderà che nella stagione 2006/07 l’NBA aveva dato l’ok al nuovo pallone della  Spalding (CLICCA QUI per leggere il comunicato e vedi immagine sotto), quello con le righe diverse ma fu bocciato subito da tutti i giocatori in quanto era troppo spugnoso e, quando si eseguiva il tiro, era un po’ (facendo un paragone della nostra infanzia” come calciare il “Super Tele” al mare.

Il pallone della discordia
Il pallone della discordia
F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B