Nowitzki batte Durant, Knicks demoliti dai Lakers!

Dallas batte all’overtime Oklahoma City con super Nowitzki, i Lakers massacrano le speranze Playoffs di NY, cade anche Toronto, ok Orlando!

 

 

Cleveland Cavaliers – Toronto Raptors 102-100
CLE: Deng 19, Thompson 15 (13 rimb), Hawes 11, Waiters 24, Jack 13, Varejao 11
TOR: Ross 16, Johnson 12, DeRozan 13, Lowry 22 (10 ass), Vasquez 16

Dolorosa sconfitta di misura subita dai Toronto Raptors a Cleveland, i canadesi adesso sonom dietro ai Bulls per il 3° posto ad East; un finale di partita concitato, a 40” dalla fine Varejao realizza l’ultimo punto della sua squadra per il +5 (102-97), Toronto accorcia sul -3 con Johnson, DeRozan poi va in lunetta a 7” ma commetterà 1/2 per il -2 (102-100). Cleveland però perde di nuovo palla con Varejao ma a sua vola anche Vasquez.

Orlando Magic – Portland Trail Blazers 95-85
ORL: Vucevic 22 (10 rimb), Afflalo 10, Oladipo 13, Harris 25 (11 rimb), Lamb 11
POR: Lopez 20 (13 rimb), Matthews 18, Lillard 17

Seconda sconfitta consecutiva in Florida per i Portland Trail Blazers, dopo Miami anche Orlando si impone; Portland sta in partita fino al suo +6 (32-38) di metà 2° quarto, poi i Magic si scateneranno con un break di 16-0 volando sul +10 (48-38) e lo gestiranno fino alla fine.

Dallas Mavericks – Oklahoma City Thunder 128-119 OT
DAL: Marion 11, Nowitzki 32 (10 rimb), Dalembert 10, Ellis 17, Calderon 22, Carter 16, Crowder 10
OKC: Durant 43, Ibaka 10, Westbrook 23, Jackson 11, Butler 10, Fisher 13

Torna Russell Westbrook nelle file dei Thunder Kevin Durant dice 43 a referto (15/27 dal campo) ma sono i Dallas Mavericks di uno splendido Dirk Nowitkzki (32+10) a vincere e rimanere in piena corsa per l’8° posto ad Ovest; Mavericks salvati a 26” dalla fine dalla tripla di Jose Calderon per il 111-111, Westbrook manca il canestro della vittoria e addirittura Nowitzki sulla sirena ha avuto il tiro per vincere, niente da fare ed overtime! Nell’extra-time OKC non c’è; Dallas parte subito fortissimo e in 3’ vola sul +7 (120-113), il parziale dell’OT dirà 17-8 Mavs!

Los Angeles Lakers – New York Knicks 127-96
LAL: Kaman 13, Meeks 14, Young 20, Bazemore 18, Henry 22
NYK: Anthoony 29, Stoudemire 16, Chandler 12, Smith 12, Harrdaway Jr. 17

Italian Job: Bargnani DNP

I New York Knicks buttano via l’ennesima chance di agganciare gli Atlanta Hawks (se avessero battuto sia Cleveland che L.A a quest’ora erano a -0.5) facendosi rimontare e battere dai Lakers di Nick Young; all’intervallo i Knicks sono sotto di 8 (50-42) ma nella ripresa spariranno dal campo, 51-31 il parziale del 3° quarto per il +28 giallo-viola (101-73) e speranze Playoffs sempre più lontane.

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Kobe 24

    Che vittoria i Lakers,seppure contro i Knicks.Record di franchigia,51 punti nel terzo quarto.In tribuna è stato bello vedere Phil e Metta insieme.Dallas getta il cuore oltre l’ostacolo Thunder,vogliono i playoff.Portland,per chi dice che Aldrige è un giocatore sopravvalutato,voglio far notare quanto siano calati i Blazers senza di lui,nelle ultime 10 il record recita 3-7.

  • cuni

    certo che se ieri avessi giocato una schedina x stanotte ne avrei presa forse una…forse nemmeno una…
    Bravo KD che ha pareggiato mj, wilt e robertson nelle gare con 25+ pts, peccato aver “festeggiato” questo traguardo con una sconfitta. Dallas e Dirkone di cuore proprio!

    i knicks ormai hanno una gamba e mezza fuori da PO, salvo miracoli incredibili non ci vanno. Più che l’altro giorno per la sconfitta contro Cleveland, è oggi che dobbiamo temere che mad-mel e magic non abbiano compiuto il folle gesto…

  • Mi astengo dal commentare i Knicks.

  • Magic

    Ha detto bene Cuni….essere tifosi Knicks è da suicidio.
    Perdere così dai Lakers, subire 51 punti in un quarto…non esiste più un limite alla vergogna; se fossi il proprietario(e non il fantoccio di Dolan) toglierei lo stipendio a tutti fino a ottobre…

  • L’Ammiraglio

    “KNICKS DEMOLITI DAI LAKERS!”

    E ce ne vuole veramente tanto…

  • mad-mel

    Corda piu sedia per il sottoscritto.

  • Michael Philips

    51 pts in un quarto è follia pura, stop.

    Ancora impressionante Durant. Ieri si è beccato un bel pò di canestri di Dirk in faccia, ma è bene che ci sia andato lui a marcare il tedescone. Ieri lo ha subito, ma almeno si è messo a difendere ed è solo così che può imparare.

    Questa sera ci saranno i preparativi della finale della eastern conference?

  • Lakers vittoria sanguinosa in ottica draft, però almeno si vede che ci provano a vincere non come altre squadre.

  • Iceman

    Molto più impressionante il tedesco che alla sua età riesca a fare ancora partite così. La marcatura con durant è abbastanza sanguinosa. Per quel che ho visto contro Brooklyn ha trovato molte più difficoltà con livingston,che seppur ceda molti più centimetri,spesso lo costringeva a ricezioni difficili. Ovvio che quel tiro poi nn sia marcabile. Se fossi in okc spererei di evitare Dallas assolutamente.

    Un abbraccio a tutti i tifosi knicks,dal cuore.

  • Nedone

    Una squadra come OKC, o cmq una contender, trova Dallas ai Playoff e bene che vada a Dallas è 1 – 4. Partita cmq molto bella e onore ai Mavs e ad un superbo Dirk per la stagione fantastica che stanno facendo.

  • probabilmente i Lakers potrebbero anche avere un record leggermente migliore di quello che hanno e ieri lo hanno dimostrato, ma hanno voluto sicuramente tankare per arrivare alti al draft, Dantoni potrebbe finalmente avere la sua grande occasione per costruirsi la squadra come vuole lui,se mai glielo permetteranno ovviamente

  • Michael Philips

    Iceman

    Ma sai, per come gioca, Dirk può andare avanti così ancora per un pò.

    Di fatto gioca molto da fermo, prende palla, palleggio arresto e tiro da sei metri(tutto in slow-motion) e così arriva la maggior parte dei suoi canestri.

    Semplicemente non sarà mai marcabile un 7 piedi che tira in fade away da ogni posizione, anche senza dover palleggiare per entrare in ritmo.

    In una serie di playoffs non credo che questi mavs possano reggere i ritmi dei thunder e immagino più una serie da sweep o da 4-1. Dirk 1-2 gare le può fare come ieri, questo Durant contro i mavs te ne può fare 35 per tutta la serie, e in più c’è westbrook.

    Memphis in effetti la vedo più pericolosa, sopratutto contro okl e houston.

  • 8gld

    BKN-CHA
    PHX-WAS
    Una W di Charlotte li avvicina ai Nets.
    Stesso discorso per Was ma contro PHX in piena corsa ad Ovest.
    Sfide interessanti.

    MIN-ATL

    LAC-NOP curioso

    MEM-UTA per il pacchetto da Portland a Phoenix.

    MIA-IND per un pò di cose prime tra tutte il 1° posto. Anche perchè ad oggi, non sicuro, evita i Bulls al 2° turno.

    In un 1° turno meglio Dallas per OKC.

  • D’Antoni per il bene dei Lakers deve essere cacciato, un allenatore scarso come ce ne sono altri milioni in tutto il mondo. Se la dirigenza gialloviola lo lascia al timone anche solo un giorno oltre la fine della regular season sono tutti da internare; auguri alla prossima squadra che lo vorrà come capo allenatore.

  • a Phoenix fece bene e a NY anche, quando dopo anni stavano finalmente riorganizzando una squadra giovane e con molto spazio salariale, ovvero prima che arrivassero Stat e Melo a bloccare la franchigia per anni con contratti assurdi e regalando prime scelte al draft, io sarei curioso di vederlo in azione con una squadra costruita come vuole lui e non con un squadra dove owner con manie di protagonismo gli paracadutano dall’alto le peggio teste di cazzo della lega inassemblabili tra loro

  • Kobe 24

    @DrDre D’accordo su D’Antoni,ma il problema è la dirigenza nel suo complesso.Hanno dato troppi soldi a Kobe,se non si ritira Nash,sono altri 9 milioni per poche presenze e non c’è un piano futuro.Speriamo solo in una buona scelta al draft.

  • docpretta

    La fortuna di Dallas (oltre a dirk) è di avere un allenatore che sa allenare, uno dei pochi in circolazione. Difficilmente cuban se ne priverà, ricordatevi che oltre a dirk a Dallas sono presenti elementi alla deriva

  • Michael Philips

    Kobe 24

    Riguardo il contratto di Kobe è stato un omaggio alla carriera quasi ventennale con lo stesso team(cosa che difficilmente ricapiterà nella lega), il contratto a nash credo venne dato sull’onda dell’entusiasmo per il progetto(poi rivelatosi fallimentare)di kobe+howard+nash.

    Probabilemnte avevano(e molti di noi con loro)prefigurato 1-2 anni di successi.

    Rispondendo a quelli che speravano(fan lacustri compresi)in un taglio dell’ingaggio da parte di Kobe, ricorderei una sua frase esplicativa sulla questione: “come professionista e uomo d’affari il mio obiettivo non sarà MAI quello di avere una riduzione di stipendio” disse una cosa del genere.

    Della serie, dopo 18 anni asssieme, 7 finali, 5 anelli, se voi mi offrite tutti quei soldi io li prendo e basta.
    Non credo però che Kobe abbia fatto critiche riguardo le scarse aspettative future.
    Insomma, il suo contratto se già pesava come un macigno quando era sano, ora che riceverà tutti quei soldi senza giocare per una stagione interà, diventerà una condanna per L.A, almeno per 1-2 anni e quel punto lui sarà prossimo al ritiro(se mai tornerà)e L.A. dovrà organizzare un progetto serio per attirare i free agent, perché se la scusa è che tanto Los Angeles è figa e attrae per natura i giocatori, c’è sempre un altro team a los angeles, con in atto un progetto molto più interessante.

  • LOL

    i lakers tankano? rotfl, si vede che non ne guardate di partite, sti stronzi son stati capaci di vincere con portland e okc, di rimontare scontri diretti con celtics e kings, partite che se perse avrebbero fatto la differenza in ottica draft. Poi su d’antoni, ancora che lo difendete dio mio, ma che squadra gli vuoi fare su misura? l’abbiamo capito che rende solo con un certo tipo di giocatori, ma in ogni caso non ti porta lontano.

  • A Phoenix fece bene e grazie al…con Nash e Stat nel loro prime; e comunque neanche una finalina NBA. Poi il canadese si allenava da solo, vedasi qualche anno dopo, con Gentry e più o meno la stessa squadra, anzi più vecchia, Phoenix è arrivata a 2 partite dalla finalissima, quasi meglio che con D’Antoni.

  • low profile

    Dr Dree tolga quel quasi.

    Pensavo fosse appurato che D’antoni è stato il più grande bluff mai visto su una panchina nba, intendo con esperienza decennale non delle fugaci apparizioni del guru di turno, ma tant’è che ancora trova qualcuno disposto a giustificarne le “gesta”. Para gustos hay colores dicono in Spagna.

    Dirk quando non ci sarà più mancherà, e lo dico in anticipo prima che tra qualche anno verrò tacciato di nostalgico

    Anche Kobe mancherà of cousrse ma sto rinnovo lo macchierà agli occhi dei posteri come zavorra aziendale clamorosa , dispiace perché la sua storia ai Lakers meriterebbe un epilogo migliore, ma i contratti si firmano in due, tutti responsabili nessuno escluso

  • gasp

    Dirk stanotte ha fatto un corso accelerato sui movimenti offensivi a Durant…

    D’Antoni è un coach ridicolo, punto.

  • Michael Philips

    Low Profile

    Sei un pre-nostalgico.

    Dirk mancherà sia perché è stato un giocatore unico(lo sono tutti ok, ma alcuni più di altri)e anche perché quando segui la nba e ti abitui ad alcuni giocatori che ci sono per così tanto tempo(duncan 17 anni, Kobe 18 anni, Dirk e Pierce 16 ecc..)alla fine si finisce per dare per scontata la loro presenza e nel momento in cui poi capisci effettivamente che si sono ritirati e non li si rivedrà più, allora piglia male.

    Ad esempio, quando si è ritirato shaq non mi ha dato questa sensazione, e questo perché di fatto lui era ormai finito due anni prima del ritiro, e quindi la sua presenza e importanza nella lega erano già scemate, eppure questo è stato in gioco per ben 19 anni. In pochi ci avrebbero creduto ad inizio carriera e sopratutto dopo tutti i problemi fisici che uno come lui ha avuto(anche grazie ad una rivedibile gestione del proprio fisico…).

  • Vogliamo parlare di questo? L’ho fatto adesso per voi

    https://www.youtube.com/watch?v=8YYeLU4BHoE&list=UUtCjSb1V3MGD2vn9YFqtZgw

  • low profile

    MP

    Dirk non è stato il migliore della sua generazione ma è talmente peculiare che quel tipo di giocatore al massimo potrà generare bruttissime copie, nasceranno molti giocatori più forti ma Dirk è unico nel suo genere, per questo mancherà un pò di più.

    Duncan non si ritirerà mai, Duncan non invecchia. Dici che sto nella fase negazione? lo nego

  • Kobe 24

    Low Sbaglio d’ambo le parti concordo,ma nessun giocatore se gli offrono tanto dice,no preferisco decurtarmi lo stipendio.Dovevano fare come hanno fatto gli Spurs con Duncan.
    Mp Per la carriera ce ne vorrebbero di più,ma ad un 36 non puoi dare tutti questi soldi.Giuste le parole di Kobe,al suo tempo.Per me la cifra giusta sarebbe stata 24 milioni per 2 anni,ma si sa Kobe porta soldi,dispiace solo che gli ultimi anni di carriera a parte scossoni,li passare per lottare per ottenere un posto ai playoff.Quando Shaq andò via,il problema non era solo la faida con Kobe,anche le pretese economiche.
    Kobe,Duncan,Dirk,Pierce,Iverson,Shaq,KG hanno segnato questa decade,per me rimarranno insostituibili.

  • mad-mel

    Domanda secca: tra Durant e il miglior Dirk nella sua carriera chi prendereste?

  • shaq4ever

    espn ha fatto una lista dei 10 migliori giocatori, basando l’articolo su win share e robe così che valutano l’impatto del giocatore

    terzo posto: kevin love
    quando c’è lui in campo, su 100 possessi la squadra guadagna 6,4 punti sugli avversari, quando lui è fuori ne perde 11 (ai livelli di phila per intendersi)
    e il bello è che nelle rotazioni, lui spesso si ritrova da solo con 4 panchinari (e sappiamo il valore della panchina di minnesota….) e quando esce lui rientrano gli altri titolari

  • Michael Philips

    Mad-Mel

    Questo Durant anche senza un anello per me, è già superiore al miglior Dirk. Il tutto tenendo in considerazione che il tedescono ha avuto una carriera allucinante con ottimi picchi di rendimento, e che, cos rarissima, nei playoffs ha sempre alzato il suo rendimento in modo quasi sistematico.

    Ciò nonostane questo Durant in attacco è svilente per i difensori e a livello di difesa non è inferiore al miglior Dirk.

    Ora bisogna vedere se KD riuscirà a vincere un anello dominando i playoffs come fece Dirk. I mezzi ci sono, i compagni validi idem. Vedremo.

    Shaq

    con questa cosa su Love ti sei firmato la condanna a morte, lo sai vero?

  • 8gld

    @Mad-mel:
    con tutte le difficoltà del caso Durant.

    Il valore di D’Antoni è venuto fuori con l’assenza di Nash.
    Erano i Suns di D’Antoni o di Nash? a mio avviso del secondo.

  • shaq4ever

    lo so ma mi sembrava un po’ moscetto il sito oggi
    (e “moscetto” l’ho scritto per mamba 93)

  • cuni

    Quella di nick young è una perla da salvare negli annali… Come squallore siamo sui livelli del deputato 5 stelle che ha detto “vorrei fare un discorso circonciso”

  • low profile

    Kobe24

    ce ne sono di esempi di campioni a fine carriera che hanno accettato meno di quello che classe/riconoscenza/ecosivannolecose avrebbero concesso. Kobe ha ragionato da uomo d’affari, non c’è vergogna in tutto ciò, io stesso avrei fatto uguale ma dal lato sportivo ha sbagliato, come detto lui e anche chi glieli ha offerti.

    Durant su Dirk senza timore, considerando che il miglior periodo del tedescone è stato dai 28 ai 33 anni c’è tutto il tempo per ampliare il vantaggio, titolo o no

  • low profile

    Cuni

    il tipo fa: sarò breve e circonciso
    e l’altro luminare: voleva dire “coinciso”

    e giù risate, branco di analfabeti

  • Kobe 24

    @mad-mel Prenderei Dirk

  • cuni

    LP

    Ahahah si giusto anche lui che correggeva era quasi peggio di lui!

  • Io scelgo il miglior Dirk, perché quei playoff negli ultimi 20 anni li hanno fatti in pochi.
    Poi Durant diventerà sicuramente più forte anche di quel Dirk, però oggi preferisco ancora “quel” tedesco.

  • gasp

    Shaq
    Il sito oggi è moscio perché ormai a pochi interessano queste ultime gare di RS…forse domani ci sarà più movimento.

    Comunque Durant/miglior Dirk io scelgo il primo

  • gasp

    Prova

  • hanamichi sakuragi

    Anch’io ad occhi chiusi durant

  • Procionide

    Io penso che su D’Antoni, come su tutto quello che è “italiano”, ci siano giudizi troppo passionali e poco distaccati.
    Alcuni elementi sono innegabili:
    1) Nash prima di lui non era considerato così tanto in NBA (ed è arrivato a Phoenix a 30 anni, non a 22). Inoltre nessuno aveva costruito la squadra intorno a lui, prima.
    2) Negli anni a Phoenix, D’Antoni ha lanciato fior di giocatori sconosciuti o poco considerati prima di allora: Joe Johnson su tutti, lo stesso Stoudemire è esploso con lui, Barbosa, Diaw, Raja Bell.
    3) Nel 2005-06, Stoudemire giocò solo 3 partite e Phoenix finì la stagione con un record di 54-28, arrivando in finale a ovest.
    4) A New York, D’Antoni stava lavorando bene, costruendo una squadra giovane, piacevole da giocare e poco costosa, che inoltre aveva preso da un record di 23-59 e l’aveva portata a 42-40 e ai playoff in 3 stagioni.

    Poi ci sono le critiche: con Phoenix non è mai arrivato in finale, pur con una squadra che partiva tra le favorite. Inoltre ha dimostrato alcune carenze come allenatore (io penso su tutte alla gara in cui Nash aveva un taglio al naso e lui ha sprecato tutti i timeout guardando i medici che cercavano di guarirlo invece di allenare la squadra per le ultime azioni: segnale orribile, come a dire “voi non contate nulla, se non guarisco Steve è inutile che vi dica cosa fare perchè comunque perdereste”). E’ poco duttile tatticamente, non sa allenare un centro tradizionale, non cura la fase difensiva. A L.A. finora non ha capito molto (è anche vero che la squadra è priva di senso).

    Secondo me rimane un allenatore che, se costruisci la squadra che vuole lui, sa costruire un basket divertente (quindi vende biglietti anche se non stravince) che potrebbe diventare anche vincente. Non è un top coach, per quanto riguarda la vittoria finale, ma nel contesto giusto può fare molto bene.

  • zed

    finalmente ho scoperto la classifica assoluta di partite consecutive con almeno 25 punti,wilt 80 e dico 80, robertson 46e mj 40 durant con 36 è al quarto posto,ma penso che se ci si mette al secondo posto ci va ma 80 sono proprio uno sproposito mitico wilt.ps tra dirk del titolo e durant io prendo dirk ad oggi,in quanto durant ancora non li ha buttati fuori uno dopo l’altro kobe e lebron nei playoffs per arrivare al titolo

  • D’Antoni è un mediocre come ce ne sono altri mille nel mondo, se non avesse giocato in Italia neanche ci ricorderemmo di lui e qualcuno neanche proverebbe a difendere il suo operato da allenatore, fino ad oggi. Per dire Avery Johnson a livello di risultati ha fatto meglio, giusto per citarne uno…potrei fare un elenco infinito senza scomodare i top allenatori, che avendo meno hanno fatto meglio.