UConn elimina State, Harrison salva Kentucky!

Connecticut miete un’altra vittima di lusso eliminando i favoritissimi Spartans, Kentucky batte Michigan con una bomba a 2″ dalla sirena di Harrison.

 

 

East Region

Michigan State (#4) – Connecticut (#7) 54-60
MSU: Payne 13, Harris 22
UCONN: Daniels 12, Boatright 11, Napier 25

Dopo Iowa State gli Huskies di coach Kevin Ollie e di un super Shabazz Napier buttano fuori i favoriti Spartans e tornano alle Final Four dopo 3 anni; UConn vola subito sul +10 (2-10) dopo 6’, poi Adreian Payne scalda la mano dalla lunga distanza e Michigan State si rianima chiudendo avanti 25-21 dopo i primi 20’. Nella ripresa i ragazzi di coach Izzo volano sul +9 ma si inceppano, Connecticut rimonta e si porta sul +3 (32-35) dopo un break di 12-0 a 11’ dalla fine. La partita è combattuta, le fiammate di Napier e Boatright riportano sul +10 (39-49) a 6’ dalla fine UConn ma Michigan State non molla, arriva sul -2 e possesso ma perde palla, Napier non si fa pregare e castiga gli Spartans per il +4 (49-53) a 1’25” dalla sirena finale e sarà proprio quel jumper (insieme ai 3 tiri liberi a 30”) a decidere la partita!

Midwest Region

Michigan (#2) – Kentucky (#6) 72-75
MICH: Stauskas 24, Morgan 11, Robinson III 14
UK: Randle 16 (11 rimb), Young 13, Harrison 12, Lee 10

Una tripla di Harrison a 3″ dalla sirena finale, manda coach Calipari e la sua banda di freshman alle ad Harlington, regalando una cocente delusione ai Wolverins, ai quali non bastano i 24 punti di Nik Stauskas. Michigan parte fortissimo con un parziale di 9-2, che ben presto verrà però rimarginato dai Wildcats, che grazie ai propri esterni torna in partita, e la prima frazione di gioco si chiude in perfetta parità; 37-37. Con Michigan avanti di 4 punti, a 10′ dalla sirena, Randle e compagni piazzano un parziale di 11-0, che li proietta dritti verso la vittoria, ma Morgan e Robinson III non sono d’accordo e rimettono tutto in discussione (65-67, con 3′ sul cronometro). Il finale è bellissimo e pieno di emozioni, con Kentucky che affonda e Michigan che risponde colpo su colpo, e sul -2, dopo ben 2 rimbalzi offensivi, Morgan riesce con un tap-in fortunoso e rimettere le cose in parità a quota 72 a 31 ” dalla fine. L’ultimo possesso dei Wildcats non è ben costruito, e un’ottima difesa dei Wolverins, costringe Harrison a prendersi un tiro da tre punti da 8 metri, che però lo manda a bersaglio a 2″ dalla sirena finale; successivamente Stauskas prova la preghiera da centrocampo ma gli dei del basket non l’accolgono e Kentucky vola alle Final four, due anni dopo il titolo conquistato.

Le Final Four

FinalFOUR

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B